● – MARCO QUARANTOTTI CI HA LASCIATO. - Succede a Tuscania - Toscanella - 2020

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● – MARCO QUARANTOTTI CI HA LASCIATO.

Pubblicato da in Blog Toscanella ·
Questa mattina (13 novembre 2020) intorno alle ore 7:30, Marco Quarantotti, 50 anni compiuti a luglio, ci ha lasciato a causa di una grave malattia. Mi sono sempre tenuto informato tramite amici, del suo stato di salute e ultimamente, sapevo di un ulteriore aggravamento ma non credevo che la sua dipartita arrivasse così rapidamente.
 
Ci lascia una persona di spessore, un uomo poliedrico follemente innamorato della sua città e dei suoi concittadini, da sempre appassionato di cartoline che riguardavano Tuscania e il suo passato, cartoline rare sulle quali Marco ne studiava la provenienza e i soggetti.
 
Nel 2011, insieme alla moglie Valeria (giornalista) e per volere di un nucleo di amici, spinti dal desiderio di valorizzare Tuscania ed il suo territorio nei molteplici aspetti culturali, ma, al tempo stesso, di difendere il suo patrimonio storico- artistico e di proteggere le sue risorse ambientali, fonda l’Associazione Culturale ViviTuscania della quale ne è il Presidente.
 
Molte sono state le iniziative di questa associazione, dall’organizzazione di conferenze culturali, pubblicazioni di libri e opuscoli riguardanti la nostra città, passeggiate culturali, corsi informatici e tante altre iniziative atte a valorizzare il territorio e la storia della nostra città.
 
Nel 2012 per volere di molti iscritti, diventa segretario del Circolo PD di Tuscania, risollevandolo da una stasi che durava da qualche anno. In poco tempo risollevò il partito in vista delle elezioni comunali del 2014.
 
Terminata l’esperienza partitica, diventa presidente dell’Avis di Tuscania, anche qui apportando modifiche, novità, iniziative.
 
Per ultimo, nel 2019 diventa consigliere di maggioranza del Comune di Tuscania con l’intento di portare a termine la raccolta differenziata, ma purtroppo la malattia non gli ha permesso di fare molto anche se è sempre stato attivo, come era nel suo stile, nelle decisioni e proposte sempre con l’intento di valorizzare la sua città.
 
Sono orgoglioso di aver collaborato spesso con lui in varie attività anche se il mio è sempre stato un apporto modesto. Non mi vergogno di aver pianto appena l’ho saputo, nonostante sapessi del suo aggravamento, per me è stato come un figlio anche se qualche volta le nostre idee non convergevano.
 
Quello che spero, è che Marco non sia dimenticato, nonostante la sua giovane età, ha fatto molto per la sua città e per i suoi concittadini, e questi meriti non devono cadere nell’oblio.
 
Alla moglie Valeria, al piccolo Francesco Antonio, al padre Roberto, alla mamma Angela e al fratello Alessandro, la nostra vicinanza in questo momento così tragico. Marco non è più tra noi fisicamente ma ci ha lasciato molto e ci ha insegnato molto. Non lo dimenticheremo.
 
luigi pica
 



7 commenti
Voto medio: 170.0/5
Tommaso de Tommaso
2020-11-13 13:33:37
Anche io ebbi il piacere di conoscerlo nel periodo che abitai a Tuscania. Porgo le mie più sentite condoglianze alla famiglia.
roberto Quarantotti
2020-11-13 14:23:52
grazie Luigi, per il tuo bel ricordo...non lo scorderò.......Roberto
Tullia Trevisan
2020-11-13 16:52:43
Jim ed io siamo stati molto addolorati nell'apprendere la triste notizia e porgiamo, anche per mezzo di Toscanella, le nostre più sentite condoglianze a tutta la famiglia di Marco e Valeria. Marco ci mancherà moltissimo.
Mark
2020-11-13 18:43:28
Persona sempre disponibile,educata e con voglia di fare qualcosa per il bene del proprio paese.
Condoglianze alla famiglia.
alberto
2020-11-14 09:45:40
condoglianze alla famiglia. Per il nostro paese è una grave perdita
alberto.salta@libero.it Alberto Salta Grosseto
Giuseppe Parroncini
2020-11-14 12:28:57
La notizia della morte di Marco Quarantotti mi ha colpito profondamente. Ho avuto il privilegio di conoscere Marco e di collaborare con lui nel mio ruolo di consigliere regionale.
Ne ricordo la passione politica, la tensione ideale e l’impegno sociale, uniti all’amore per Tuscania, per la storia della nostra Città e delle generazioni che ci hanno preceduto: sapeva quanto sia importante conservare la memoria del passato, la cultura e le identità dei luoghi per costruire il futuro.
La scomparsa di Marco è una grande perdita per l’intera comunità.
Esprimo sentimenti di commossa partecipazione al dolore della moglie Valeria, del piccolo Francesco Antonio e di tutti i familiari. Giuseppe Parroncini
valeria
2020-11-15 15:23:16
valeriavaleriastrocchi@hotmail.comTuscania perde un cultore appassionato della sua storia.Ho conosciuto Marco durante alcune interessanti visite guidate organizzate dalla sua Associazione e ho subito capito che fiamma di passione ardeva in lui verso il suo paese e che ,come suo padre Roberto, era sinceramente innamorato della storia locale.Persona preziosa e sempre disponibile, manchera' davvero molto

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu