• - MAGGIORANZA IN CRISI, BILANCIO A RISCHIO AL COMUNE DI TUSCANIA - Succede a Tuscania - Toscanella - 2019

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

• - MAGGIORANZA IN CRISI, BILANCIO A RISCHIO AL COMUNE DI TUSCANIA

Pubblicato da in Corriere di Viterbo ·


Alla vigilia delle elezioni amministrative il sindaco Bartolacci perde i consiglieri Vincenzo Potestio e Franco Ciccioli. La Lega non correrà con FI e Fdl, col sindaco uscente un centrodestra quasi dimezzato
 
Naviga in acque sempre più agitate, sul finire della consiliatura, l’Amministrazione guidata dai sindaco di centrodestra Fabio Bartolacci. Tanto che adesso c'è il serio pericolo che non venga approvato il bilancio, il quale, come si sa, va portato in Consiglio entro la fine di questo mese.
 
Di fatto, Bartolacci in questo momento non avrebbe più la maggioranza. E infatti il Consiglio comunale della settimana scorsa convocato per discutere argomenti di ordinaria amministrazione, si è potuto svolgere soltanto in seconda convocazione, quando, per regolamento, per non mandare deserta la seduta, basta un terzo dei consiglieri.


 
Al primo cittadino sono venuti meno i voti di Vincenzo Potestio e Franco Ciccioli e dunque la validità dell’assemblea è stata garantita dalla presenza di cinque rappresentanti di maggioranza (oltre al sindaco) e di uno di minoranza.
 
Il disimpegno di Potestio e Ciccioli è giunto al termine di un lungo periodo di polemiche in seno alla coalizione. Polemiche che sembrano in questa fase destinate a subire un'ulteriore escalation visto proprio l'approssimarsi dell’appuntamento elettorale.
 
Bartolacci, come già annunciato da tempo, si ripresenta. Guiderà però, a meno di sorprese dell'ultimo momento, un'alleanza limitata solo a una parte di Forza Italia e a Fratelli d'Italia. A vuoto finora tutti i tentativi di inglobare anche la Lega, che conferma infatti l'intenzione di correre da sola.
 
Al Carroccio a quanto pare non sarebbero bastate e non basterebbero le rassicurazioni arrivale proprio dal sindaco, che, per mettersi al riparo dalle beghe tra i partiti, gioca la carta dell'indipendente di centrodestra, dell'uomo sopra le parti che si fa garante degli equilibri della coalizione.
 
Sul fronte opposto si va delineando una vasta coalizione che sembra voglia inglobare tutti, al di là delle sigle, in un progetto civico che superi i tradizionali steccati ideologici. Dalla destra alla sinistra, passando per il centro, la parola d'ordine è solo una voglia di lavorare per il paese indipendentemente dalle provenienze ideologiche di ognuno. Nel progetto anche quella parte di Forza Italia, rappresentata da Roberto Staccini, che non si riconosce più nel sindaco uscente.
 
C. E.



9 commenti
Voto medio: 193.0/5
Renato Bagnoli
2019-03-11 20:57:47
Mark Twain era solito dire che ogni volta che ci si trova dalla parte della maggioranza sarebbe bene fermarsi a riflettere.
Anche se con un po' di ritardo qualcuno "ha pensato bene di pensare".
Meglio tardi che troppo tardi!!?
Gigi Pica
2019-03-11 22:41:18
Bene Potestio che ha ritrovato la sua professione che sa svolgere ottimamente.
Ciccioli? Che trovi un po' di pace, questo cambiare di casacca non gli fa onore....
Lupus
2019-03-12 01:47:06
Nessuno può dire quali sono i veri motivi di queste diserzioni, ma si possono fare delle ipotesi.
Difficile capire come i due abbiano fatto a sottostare al Sindaco-capo per anni, ma l'insofferenza era palpabile da tempo.
Entrambi avevano delle deleghe ed entrambi ne sono stati privati con motivazioni diverse da quelle reali.
Chi è rimasto a corte ha dovuto adeguarsi alla regola unica: si fa come dice il capo, mentre chi ha osato usare la propria testa, ha avuto vita difficile.
Ad un attento osservatore l'abbandono della Save appare più dignitoso, proprio per essere stato deciso in tempi non sospetti, mentre questi, fatti a ridosso delle prossime elezioni, sembrano essere più "strategici".
Vedremo se i due disertori troveranno ospitalità in qualche lista che dia a loro e ad altri una nuova verginità politica che possa ingannare gli elettori più sprovveduti e creduloni.
Ludovico
2019-03-12 11:33:58
Vedo e leggo che siete tutti strateghi della politica perchè non vi presentate alle prossime elezioni comunali? leggo che siete esperti in tutto ed avete la soluzione per tutto ed allora, secondo me, è giusto che ci mettiate la faccia, anche perchè i cittadini hanno bisogno di persone come voi. Lo dico perchè sono convinto che persone che hanno come voi idee brillanti si devono mettere a disposizione di Tuscania per risolvere tutti i problemi, perchè da come leggo ci sono tanti.
IL CITTADINO
2019-03-12 19:33:04
Se al consigliere viene data la delega e fa l'assessore tutto va bene, ma se la delega viene tolta e deve andare a lavorare allora sorgono le polemiche. Ci sono politici che hanno cambiato coalizioni e partiti molte volte. Con questo giochetto sono riusciti ad essere quasi sempre rieletti, ma questa
volta spero che i cittadini si siano accorti delle bugie di questa amministrazione comunale. Spero
che sia premiato chi ha fatto opposizione veramente, stando sempre al suo posto senza offendere mai
nessuno, ma portando le proprie idee e proposte.
MENDY
2019-03-13 12:05:44
È ora che prendono la zappa e iniziano ha farsi l orticello ! La festa sarà finita spero ! Vedo che si perdono anche tra di loro.! COME DICE EMILIO FEDE? CHE FIGURA DI M.......
e'troppotardi
2019-03-13 23:55:45
I due consiglieri assessori, delegati prima durante e dopo, poi non delegati e resi inermi , hanno tenuto in piedi questa maggioranza non si si sa per quale motivo e per quale convenienza. Resi inermi dal capetto , adesso fanno mancare il loro appoggio alla armata Brancaleone. Dovrebbero spiegare ai cittadini perchè . Potestio vorrà giustificarsi dicendo che non ha potuto lavorare per il bene dei cittadini sul piano della " immondizzia"? presumo che di immondizia ne poteva togliere in quantità in questi 5 anni , specie alla luce dei recenti sviluppi giudiziari ( oggi sui giornali locali) che interessano la scorsa campagna elettorale. Avanti così per il bene comune . Ritornate a lavorare per il vostro bene e non cercate di riciclarvi cercando di salire su un'alto carretto sgangherato ! uno dei due disse anche " quando saremo alla fine di questa storia ci faremo 4 risate" . non ride nessuno e neanche i cittadini, solo gli avvocati pagati profumatamente se la ridono.
Gigi Pica
2019-03-14 04:51:49
Nessuno dice che il problema uscito fuori questi giorni riguardo i contatti di alcuni componenti la maggioranza per il problema di un congiunto di un candidato alle elezioni del 2014 si è risolto con un patteggiamento a 8mesi di reclusione. Mica pizza e fichi!
massimiliano
2019-03-19 12:42:59
Non solo il patteggiamento del congiunto, ma anche il pagamento di 20.000 euro alla famiglia...da dove saltano fuori questi soldi? Mah...forse il sindaco ci potrebbe rispondere invece di offendere il sig. Bagnoli, il sig.Pica e il sig. Catalini...persone scomode, cara la mia manina d'oro.

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu