● – DECORO URBANO PER TUTTI? O FORSE NO? - Succede a Tuscania - Toscanella - 2021

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● – DECORO URBANO PER TUTTI? O FORSE NO?

Pubblicato da in Blog Toscanella ·

Immagine di repertorio

Il Decoro Urbano in fatto della mancata manutenzione da parte dei cittadini di Tuscania per quanto riguarda  gli edifici del centro storico adornati di piante (in particolare di gelsomini...) con annessa igiene pubblica, non può essere un fatto unicamente "unilaterale".
 
Vogliamo spiegare con due semplici parole . Con l'Ordinanza del Comune di Tuscania n. 40/2020 e relativa lettera di accompagno inviata in questo mese, lo stesso ha ordinato i proprietari degli edifici  di provvedere al mantenimento in stato di nettezza dell'area antistante gli immobili con adeguati interventi di pulizia e rimozione di fogliame e piante essiccate. Il tutto disponendo che la mancata pulizia di cui sopra, potrà essere sanzionata con una multa da euro 25,00 a euro 500,00 ad opera degli agenti della forza pubblica.
 
Non solo. Lo stesso deve valere per coloro che con le loro siepi , danneggiano o restringono la strada destinata ad uso pubblico , magari nascondendo la segnaletica e/o compromettendo la visibilità anche attraverso rami degli alberi o piante.
 
Anche qui con violazioni amministrative che possono arrivare ad euro 695,00.
 
Tutto giusto...ci mancherebbe. Un paese pulito e più a "misura d'uomo" è il massimo che ogni cittadino aspira per il proprio paese.
 
Ma ci sarebbe una piccola postilla da fare se, come scritto in apertura, il decoro urbano non sarebbe solo ed unicamente una questione "unilaterale". Nello specifico gli abitanti di via del Turco, via della Torretta, via Poggio Baronale e relativo Arco Baronale, quindi in pieno centro storico, si chiedono se tali misure di mantenimento di decoro urbano delle aree antistanti i loro edifici così "deturpate" dalle piante di gelsomino e annesse foglie, valgano anche per tutti quei "bravi" ragazzi che ogni notte, ed anche più in là, con atti vandalici ripetuti, bicchieri e bottiglie di vetro rotti e gettati in terra "antistanti" i portoni degli edifici e bisogni fisiologici in ogni anfratto delle suddette vie (senza parlare di schiamazzi, grida, bestemmie ed oltre...ma qui si andrebbe a finire sotto le norme di quiete pubblica che pare non ci siano... ). Anche questi atti vanno sotto il famoso Decoro Urbano , se poi ogni mattina le vie in questione sono poi adornate di ogni genere di immondizia.   
 
Ci sarebbe da multare questi "bravi" ragazzi ogni notte quindi?  Forse no .... perché  non abitano gli edifici del Centro Storico e comunque i loro lasciti notturni sotto effetti alcolici , (droghe?) e maleducazione, vanno a qualificare l'estetica del centro storico in questione, "pregiata meta di turisti e visitatori per la presenza di edifici e monumenti di interesse storico e artistico...".
 
Un pregiato paese meta di turisti, ma in questo caso purtroppo infestato da gelsomini maleodoranti ( e dire che la pianta in ogni luogo è utilizzata a scopi ornamentali e non per motivi fisiologici...) che da anni deturpano le vie e gli angoli più rappresentativi di Tuscania, paese dove i cittadini che pagano la tassa sulla nettezza urbana e annesso servizio di pulizia delle strade, devono provvedere ai necessari interventi di pulizia e di rimozione delle brutte piante rampicanti di gelsomino. Piante che secondo l'aromaterapia,  con il loro profumo stimolerebbero alcune sostanze che inibiscono il dolore e la paura, provocando di contro uno stato di benessere e felicità. Ma si sa che il benessere e la felicità, con relativi stati di alterazione, si possono avere anche attraverso gli alcolici , le droghe e la mancanza di ogni rispetto per il prossimo....
 
Gli abitanti dei "dequalificanti" gelsomini.     



Nessun commento

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu