● - CONTINUANO GLI ATTI DI VANDALISMO ALL'ARCO BARONALE - ORA LA SERA TARDI ANCHE L'INTRODUZIONE NELLE ABITAZIONI PRIVATE - Succede a Tuscania - Toscanella - 2021

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - CONTINUANO GLI ATTI DI VANDALISMO ALL'ARCO BARONALE - ORA LA SERA TARDI ANCHE L'INTRODUZIONE NELLE ABITAZIONI PRIVATE

Pubblicato da in Blog Toscanella ·

 
Non c'è tregua nei pressi dell'Arco Baronale e dintorni malgrado le continue denunce dei residenti alle Autorità competenti. Ora agli atti vandalici, alle urla e bestemmie fino a tarda notte, alla maleducazione di decine di "bravi ragazzi" alticci causa fiumi di birre ed altro (bottiglie, vetri, bicchieri e vomito ben visibili ogni mattina nelle vie dei residenti, per non parlare del puzzo di urina lasciato davanti i portoni delle abitazioni) si aggiungono anche le violazioni delle abitazioni private.
 
In queste sere, alcuni ragazzi si sono introdotti oltre i cancelli chiusi di un paio di abitazione private ed hanno devastato i vasi e le piantine annesse . Non solo. Hanno anche asportato sacchi di immondizia e un grosso tronco di legno che erano all'interno del balcone, gettandoli poi nelle strade accanto l'Arco Baronale, e giocando a tirar calci verso i portoncini delle altre abitazioni, tra risa e bestemmie ad alta voce, fregandosene dei residenti che forse a quell'ora della notte avrebbero voluto avere il diritto a dormire.


 
Ma questo diritto, i residenti di San Pinocchio, come viene chiamato il luogo dai sedicenti "bravi ragazzi" , non lo hanno da tempo, nonostante le Forze dell'Ordine, e le Autorità comunali ne sono a conoscenza.
 
Decine di denunce e fiumi d'inchiostro, con anche diversi incontri con il Sindaco, sono stati versati negli ultimi anni per denunciare il problema dell'Arco Baronale e vie limitrofe, ma con scarsi risultati, non ultimo l'installazione di telecamere (una? due? quante? Non si sa bene ...) che, a questo punto e visto il perdurare di quello che succede, i residenti si chiedono se sono mai state messe in funzione, e se sì....chi le vede.
 
Tutto oramai, in questo luogo che Tuscania presenta come uno dei fiori all'occhiello del paese, è degrado, e dove c'è degrado e molto altro, c'è insicurezza, sospensione della legge e paura nell'affrontare queste dozzine di ragazzi/e che il più delle volte si sentono in dovere anche di minacciare chi li riprende per il loro comportamento deplorevole. Il fatto poi che tutto questo accada in uno dei luoghi panoramici che dovrebbe essere uno dei biglietti da visita di questo paese, non fa altro che rendere questa situazione ancora più odiosa.
 
Invece, come detto e ridetto, non succede nulla e tutto è come sempre: gli schiamazzi, le urla, le bestemmie, le risse alcoliche, gli esplementi fisiologici sui portoni. Ed ora anche l'introduzione nelle abitazioni private con danneggiamenti alle cose.
 
Vogliamo ricordare a questo punto e a tutti coloro che gestiscono Tuscania che "chiunque s'introduce nell'abitazione altrui o in un altro luogo di privata dimora o nelle appartenenze di essi, ecc. ecc. è punito con la reclusione da uno a quattro anni....e da due a sei anni se il fatto è commesso con violenza sulle cose o alle persone, ovvero se il colpevole è palesemente armato....".
 
A chi di dovere prendere finalmente una decisione per un problema ora divenuto anche penale.  

Lettera firmata



Nessun commento

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu