4 OBIETTIVI E FINALITA’ DEL SERVIZIO - Toscanella - Il portale dei tuscanesi - Dott. Paolo Sensi

Vai ai contenuti

Menu principale:

4 OBIETTIVI E FINALITA’ DEL SERVIZIO

Raccolta Differenziata

4 OBIETTIVI E FINALITA’ DEL SERVIZIO

Si concentra l’attenzione sulle modalità di servizio valide per il centro storico, che di per sé costituiscono l’elemento innovativo della eventuale riprogettazione.
Lo scenario di raccolta proposto prevede di intercettare alla fonte le frazioni monomateriali di carta e cartone, organico, multimateriale e indifferenziato. Il servizio dovrà integrarsi con quelli già predisposti sul territorio a contenitori stradali. In ragione del tipo di servizio ipotizzato si deve presupporre  l’eliminazione   dei   contenitori   presenti  attualmente   nel  centro  storico  e  nelle immediate vicinanze di tale perimetro, il che crea di per sé un minore impatto sul territorio e sulla viabilità. Questi saranno sostituiti da contenitori di minore volumetria (UND o condomini importanti) o sacchetti (adeguata però ad ogni singola utenza) che saranno affidati e gestiti direttamente dagli utenti e saranno esposti soltanto al momento della raccolta (finestra oraria di esposizione).

Con l’entrata a regime del servizio si prevede di raggiungere una percentuale di raccolta differenziata del circa 60%, incrementabile in futuro.

Indifferenziato [SNV]
Il servizio sarebbe dedicato a tutte le tipologie di utenza (UD e tutte le tipologie di UND) e comprenderebbe i soli rifiuti per i quali il recupero di materia non è possibile a costi giustificabili, dunque a quella parte di RSU residuale che non viene intercettata dai servizi raccolta differenziata attivati sul territorio.
Nelle prescrizioni da impartire all’utenza dovrebbe essere enfatizzata l’opportunità di limitare al massimo la produzione dei rifiuti da conferire a questo servizio, con la conseguente attenzione nella scelta degli acquisti che vanno a determinarla. Il cittadino dovrebbe conferire direttamente su strada i sacchetti che saranno loro forniti. Le utenze non domestiche saranno invece dotate di contenitori in polietilene da 240 litri.

Frazione Organica [ORG]

Il servizio prevederebbe la raccolta di tutti i prodotti putrescibili non contaminati da sostanze pericolose o a rischio infettivo, che possono essere avviati a processi di compostaggio per la produzione di fertilizzanti e ammendanti agricoli di qualità.
Ad ogni nucleo famigliare verrebbe fornita una dotazione di sacchi semitrasparenti in PE di colore marrone in numero pari agli svuotamenti annui calcolati sulla base delle frequenze di raccolta previste. Alle utenze non domestiche verrebbero distribuiti bidoni da tenere internamente con relativi sacchi con volumetria di 40-120 lt in base alla tipologia di utenza.

Carta e Cartone [C &C]

Il servizio sarebbe rivolto a tutte le utenze e sarebbe finalizzato ad intercettare le componenti cartaceo cellulosiche presenti nei rifiuti.
A tutte le utenze domestiche del territorio comunale, sarebbe fornita una dotazione di sacchi di carta  in  numero  pari  agli  svuotamenti  annui  calcolati  sulla  base  delle  frequenze  di  raccolta previste. Anche alle utenze non domestiche verrebbero distribuiti sacchi da esporre nei giorni ed negli orari stabiliti.

Multimateriale [MM]

Il servizio sarebbe rivolto a tutte le utenze e sarebbe finalizzato ad intercettare le componenti in materiale plastico, vetroso e imballaggi in alluminio (lattine) presenti nei rifiuti.
Ad ogni nucleo familiare verrebbe fornita una dotazione di sacchi semitrasparenti in PE di colore blu in numero pari agli svuotamenti annui calcolati sulla base delle frequenze di raccolta previste. Alle utenze non domestiche verrebbero distribuiti contenitori rigidi con volumetria 40-120 litri in base alla tipologia di utenza.

Per quanto attiene il resto del territorio verrebbe predisposte delle batterie di cassonetti (circa 90) in modo da intercettare le frazioni mono e multi materiale introdotte precedentemente.
Nello specifico varrebbe la pena, dato il contesto territoriale, mantenere delle volumetrie medio piccole per i contenitori stradali destinati alla raccolta di SNV e ORG e campane per le RD.


Si presuppone, per i sistemi di case sparse sul territorio, di dare stimolo alla pratica dell’autocompostaggio domestico, mettendo a disposizione delle utenze interessate delle compostiere da 300lt.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu