2 FONTI METODOLOGICHE - Toscanella - Il portale dei tuscanesi - Dott. Paolo Sensi

Vai ai contenuti

Menu principale:

2 FONTI METODOLOGICHE

Raccolta Differenziata

2 FONTI METODOLOGICHE

Per la stesura del progetto l’Amministrazione Comunale di Tuscania ha provveduto a fornire una serie di informazioni a corredo, quali:

  • Numero dei residenti e distribuzione;


  • Numero delle utenze e distribuzione;


  • Consuntivo delle raccolte per l’anno 2008;



Inoltre mi sono avvalso dei dati in mio possesso e delle informazioni ricavate da varie fonti, quali Provincia di Viterbo (Piano Provinciale dei rifiuti urbani), documentazione riguardante comuni limitrofi. Infine sono state raccolte informazioni riguardanti i costi dei mezzi e delle attrezzature in base al nostro Controllo di Gestione.

Durante la fase di valutazione, per ciascuna utenza domestica (UD) è stato definito un kit standard di attrezzature da distribuire (contenitori e/o sacchi a perdere). Per le utenze non domestiche (UND) sono state in questa fase assimilate integralmente alle utenze domestiche, ciò in generale porta  a  sottostimare  leggermente  le  quantità  raccolte.  In  questa  fase  di  valutazione  tale approssimazione non risulta inaccettabile.


Torna ai contenuti | Torna al menu