1 PREMESSA - Toscanella - Il portale dei tuscanesi - Dott. Paolo Sensi

Vai ai contenuti

Menu principale:

1 PREMESSA

Raccolta Differenziata

1 PREMESSA

La seguente relazione ha lo scopo di verificare la sostenibilità economica di un potenziale scenario di raccolta dei rifiuti che introduca la raccolta domiciliare nel centro storico del Comune di Tuscania e dia nuovo impulso alle raccolte differenziate su tutto il territorio comunale.

Tali  sistemi,  se  da  un  lato  si  presentano  più  complessi  nella  gestione  e  nella  organizzazione, dall’altra permettono di raggiungere risultati soddisfacenti. Nei Comuni laziali dove sono stati introdotti, hanno portato a percentuali di R.D. superiori a quella prevista del 40% nell’anno 2007 e nella maggior parte dei casi si sono collocate intorno al 50%.

Il servizio proposto nel presente documento consiste nella raccolta domiciliare per le utenze domestiche e non presenti nel solo centro storico, mantenendo un sistema a contenitori per il resto del territorio.

Per raccolta “porta a porta” si intende un sistema di raccolta articolato, avente periodicità fissa, la cui peculiarità evidente consiste nella capillarità, in quanto si tratta di un servizio che con regolarità permette l’intercettazione direttamente presso le singole unità domestiche e le unità locali di imprese (attività commerciali e terziarie) dei rifiuti assimilati prodotti. Si tratta di un conferimento non più anonimo mediante i classici cassonetti stradali ma prevede l’assegnazione ad ogni singola utenza di contenitori specifici o sacchetti per ogni singola tipologia di rifiuto.

L’introduzione di tale sistema che non fa più uso di contenitori stradali, eccetto per le utenze non domestiche,  permette  di  registrare  un  considerevole  aumento  delle  quantità  del  materiale raccolto in modo differenziato e di migliorare sensibilmente la quantità del rifiuto recuperato.


Nel Comune di Tuscania il sistema di raccolta domiciliare potrebbe essere strutturato sulle seguenti frazioni:

9 Indifferenziato [SNV];
9 Frazione Organica [ORG];
9 Carta e Cartone [C&C];
9 Multimateriale [MM];

Per quanto riguarda i costi da sostenere per mettere in atto tale servizio, si sono rese necessarie alcune ipotesi fondamentali al fine di poter quantificare al meglio tali costi e di poter costruire un piano economico adeguato.

1. si è ipotizzato che il numero di unità produttive, non essendo possibile fare una previsione al riguardo, si mantenga costante nel periodo 2008-2010.

2. si è ipotizzata una stima prudenziale di percentuale di RD di circa il 45% per l’area interessata dal presente progetto pur consapevoli che tale valore risulta sensibilmente superiore in altre realtà territoriali simili in cui è stato organizzato un servizio di raccolta domiciliare.


Mi preme sottolineare che sia le modalità di raccolta che le voci di costo di seguito menzionate hanno carattere indicativo e rimandano a eventuali maggiori studi per una maggiore affidabilità e
raffinazione dei medesimi.


Torna ai contenuti | Torna al menu