• - INCURIA E DEGRADO AL POLISPORTIVO DELL’OLIVO. di Renato Bagnoli. - Succede a Tuscania - Toscanella - 2019


Zodiac  
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

• - INCURIA E DEGRADO AL POLISPORTIVO DELL’OLIVO. di Renato Bagnoli.

Pubblicato da in Renato Bagnoli ·
 
Presso il Polisportivo dell’Olivo, oltre alla piscina coperta e alle palestre sono presenti all’esterno, anche un campo da tennis e uno da calcetto.
 
Due campi dotati di due impianti per l’illuminazione notturna da far invidia.
 
Due impianti sportivi, costati un sacco di soldi pubblici, che altri paesi della Provincia si possono solo sognare. Ma basta farsi un giro per vedere lo stato di incuria e totale abbandono in cui versano e in particolare il campo da calcetto con il fondo in sintetico completamente distrutto e interamente ricoperto da uno spesso strato di muschio.
 
Se il Comune comprasse le statuine, ci si potrebbe fare il presepe il prossimo Natale.
 
L’area che circonda il polisportivo ridotta ad una discarica a cielo aperto con i due campi nelle condizioni che appaiono nelle foto sembra un campo Rom della periferia romana.
 
Colpa della mancanza di un assessore delegato allo sport, di un ufficio preposto o della mancanza di un regolamento sulla concessione degli impianti sportivi?. Niente di tutto questo visto che l’assessore, l’ufficio e il regolamento ci sono!
 
Forse dipende dalla mancanza di attenzione dell’associazione che ha la gestione degli impianti?
 
Il campo da calcetto e quello da tennis dovrebbero vivere e funzionare grazie alle cure di chi lo gestisce o del Comune?.
 
Non so di chi sia la responsabilità di tutto questo, posso solo dire che l’amministrazione comunale ha comunque il dovere di accertarsi, periodicamente, delle condizioni dei propri impianti e intervenire o pretendere la perfetta efficienza degli stessi da parte dei gestori. Fra pochi mesi scadrà la concessione e forse anche allora non si saprà chi dovrà rimettere in condizioni di efficienza l’impianto e come di solito va a finire “chi paga è Pantalone”.
 
Non spetta a me dirlo, ma come cittadino che paga le tasse e che pretende che le strutture e i soldi pubblici vengano spesi nel migliore dei modi, forse, sarebbe il caso che l’amministrazione comunale controllasse le varie strutture pubbliche concesse a vario titolo, anche per brevi periodi come ad esempio il Teatro, subito dopo il loro utilizzo, al fine di verificarne un corretto impiego e pulizia alla loro riconsegna. Ma anche questo è previsto dal regolamento per la concessione dei locali e del teatro comunale!.
 
Tutto ciò farebbe parte di una “cultura” che forse a Tuscania si è persa, o non c’è mai stata?.

Renato  Bagnoli



13 commenti
Voto medio: 1130.0/5
Baldo
2019-02-07 16:29:04
1) In genere quando c'è un terremoto arrivano i soldi.
2) Attualmente, però, a causa della frequenza dei primi e dalla scarsezza dei secondi l'assioma non è più valido (assioma ? assioma sta …....... !).


A tuscania gli impianti sportivi sono frutto del primo concetto.

Il secondo concetto è invece frutto dell'uso sconcio del primo.


p.s.
naturalmente le telecammere servirano solo ai calabroni per farci il nido.
Imbastaro Giampiero
2019-02-07 17:46:55
Faccio solo una domanda, DA QUANTO TEMPO L'IMPIANTO SPORTIVO SI TROVA IN QUESTE CONDIZIONI?
Chi sa per favore mi sa dare una risposta grazie.
Gigi Pica
2019-02-07 18:39:01
Ma sbaglio o il presidente onorario della Fulgur (che gestisce gli impianti sportivi) è il vicesindaco nonché assessore allo sport, il dott. Leopoldo Liberati?
Renato Bagnoli
2019-02-07 19:16:32
Dove c'è abbondanza c'è incuria!.
(D.L. Masters)

Allora, forse, abbiamo talmente tanti impianti sportivi che non è possibile mantenerli tutti?

Sarebbe interessante sapere per quante ore sono stati affittati tennis e calcetto negli ultimi 10 anni.
Imbastaro Giampiero
2019-02-07 19:23:43
Allora per favore mi spiegate una cosa L'attuale vice sindaco, nononchè presidente onorario della Fulgur e assessore allo sport, per quanti anni è stato presidente della Fulgur e quante amministrazioni comunali sono passate durante la sua presidenza, con questo non voglio spezzare una lancia a favore dell'attuale vice sindaco però dico così perchè da quello che si vede nelle foto sono anni che non viene fatta una ristrutturazione di tutto l'impianto.
Renato Bagnoli
2019-02-07 20:24:41
Non servirebbe una ristrutturazione se fosse stata fatta una manutenzione ordinaria come previsto dai contratti di concessione.
ultimo
2019-02-07 20:50:39
Imbastaro....nun ce provà, qui non si parla di ristrutturare gli impianti sportivi, (piscina ecc.) cosa che comunque questa amministrazione aveva promesso di fare, ma si tratta, invece, di dare un minimo di decoro a quel luogo, con interventi non certo faraonici, ma probabilmente questo non è prioritario per chi gestisce, quei luoghi da molti anni.
Imbastaro Giampiero
2019-02-08 05:13:22
Ultimo io non voglio provare a fare niente vedendo quelle fotografie ho semplicemente espresso il mio pensiero se poi ho sbagliato a scrivere ristrutturazione più di chiedere scusa che devo fa
Andreas
2019-02-08 10:00:41
Oltre a quanto perfettamente descritto nell'articolo, tra i servizi disponibili ci sarebbe anche il campo da calciotto in terra dietro al campo sportivo (in adiacenza all'ingresso del Palazzetto da via dell'Olivo).

Bisogna precisare però che l'attuale amministrazione è colpevole per aver perseverato nello scempio maturato dalle precedenti.

Occorre inoltre dire che nei regolari contratti, convezioni, comodati d'uso e/o contratti di affitto, chiamiamoli come vogliamo, in generale c'è un locatore ed un locatario ("oppure controllore e controllato") che in pratica in questo caso "coincidono".

Generalmente quando si da in gestione un impianto del genere di dovrebbero imporre delle clausole che impongono la gestione, l'utilizzo e la manutenzione di tutti i servizi disponibili e non campo sportivo (calcio) si, pattinaggio si, mentre tutto il resto no (piscina no, palestra no, campi tennis calcetto e calciotto no, atletica no). O prendi tutto il pacchetto e lo metti regolarmente al servizio del cittadino o vai a casa! Oppure fai più convenzioni con più Società (anche se più complicato).

Vogliamo poi parlare dello scempio fatto in passato! Deturpare e rendere indisponibile il bellissimo spazio verde dietro al campo sportivo per affidarlo alla Protezione Civile (per carità giustissimo dare un'area a chi presta un lodevole servizio volontario alla tutela del cittadino, ma ci saranno state le aree disponibili.)

Della Piscina Comunale in Viale Trieste cosa vogliamo dire invece? Piuttosto che lasciarla nel quasi abbandono come negli ultimi anni, ci vuole tanto a darla in gestione ventennale/trentennale ad una sociètà con obbligo di ristrutturarla completamente come avviene nei paesi normali? Magari facendo pure una copertura del tipo moderno così da renderla fruibile per tutto l'anno? (Si vocifera che dei giovani ragazzi l'avevano proposto, ma forse non appartenevano alla Banda giusta?).
mark
2019-02-08 10:48:10
Quello degli impianti sportivi è un argomento che mi sta molto a cuore...sia come fruitore,che come genitore di bambini in etá scolare che mi piacerebbe potessero usufruire degli impianti nel prorpio paese e non portandoli in giro per la provincia. Tutte le forze politiche che hanno concorso negli ultimi 15anni,hanno messo nel loro programma la riqualificazione degli impianti sportivi.....e tutti quamti l'hanno puntualmete disattesa. È facile dire in campagna elettorale,che si sistemeranno gli impianti suddetti...un pò più difficile è mettere per iscritto come si intenda farlo. Se non erro l attuale amministrazione pubblicò un video ,in cui il dott. Chiatti reaponsabile dell ufficio tecnico,unitamente al sindaco e ad altri membri della giunta(se non ricordo male) esponeva un piano per trovare i fondi per ristrutturare gli impianti...che fine ha fatto?non si è pi7 sentito nulla....qualcuno più pratico di me con il web potrebbe rintracciare e pubblicare quel video?...oppure magicamente sará scomparso?
Caos
2019-02-08 11:42:15
Come genitore di un bambino che svolge attività al Fioravanti mi sento di dire questo. La attuale amministrazione è l'unica negli ultimi 20 anni che ha speso soldi per la ristrutturazione impianti sportivi. Vedi Fioravanti che grazie alla Fulgor è rinato a loro spese senza chiedere a nessuno oltre quanto investito dal comune. Palazzetto sport fatti lavori sia sul tetto che dentro unica amministrazione certo serve altro ma mi sembra che stiano facendo ed anche palazzetto grazie alla Volley. I campi dietro pattinaggio sono stati ristrutturati qualche anno fa quello ci calcetto conviene ristrutturarlo? Be credo prima ci siano altre cose da fare e spendere. A parte tutto ciò tutto è migliorabile ma se non ci fossero le due società andrebbe tutto andrebbe in malora. Cmq finalmente ci saranno le elezioni e andranno a casa e voi o chi per voi farete diventare Tuscania un gioiello visto che avete tutte le soluzioni. Vedrete che prunnelle.
Olmo
2019-02-08 12:39:29
Ma aiutatemi a ricordare non c'era un video di cinque anni fa in cui l'attuale sindaco all'inizio del suo mandato prometteva ai cittadini di ristrutturare le piscine del palazzetto? Il palazzetto è ormai il prolungamento del monnezzaro. Tra l'altro la padella delle frittelle giace tutto l'anno all'esterno del cortile antistante l'ingresso del palazzetto, almeno copritela.
Renato Bagnoli
2019-02-08 15:44:55
E se si desse una bella ripulita a tutti quei rifiuti disseminati ovunque nell'area verde attorno al polisportivo e con pochissime migliaia di euro (5000) fare un bellissimo percorso vita a 30 postazioni che potrebbero utilizzare tutti gli sportivi, che per gran parte dell'anno, praticano corsa o jogging in via dell'Olivo?

Forse il problema non sono i soldi ma la risposta alla domanda "dove andremo poi a buttare tutti i rifiuti speciali e le potature?"

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu