● – FINISCE BENE LA “FUITINA” DI UN ADOLESCENTE GRAZIE ALLA STAZIONE CARABINIERI DI TUSCANIA - Succede a Tuscania - Toscanella - 2017


Zodiac  


Citazione spirituale

LIBRERIADELSANTO.IT

 LIBRERIADELSANTO.IT
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● – FINISCE BENE LA “FUITINA” DI UN ADOLESCENTE GRAZIE ALLA STAZIONE CARABINIERI DI TUSCANIA

Pubblicato da in Blog Toscanella ·
Se non fosse per il grande spavento della povera mamma di questo giovanissimo innamorato, sembrerebbe una bella storia d’amore d’altri tempi finita bene.
 
È accaduto, giovedì 2 novembre, il giovane era uscito come tutti i giorni per andare a scuola dicendo ai genitori che si sarebbe fermato a pranzo a Viterbo e invece non ha fatto rientro mettendo in stato di agitazione genitori e parenti.
 
I genitori hanno più volte tentato di contattarlo al suo cellulare che risultava essere spento, spaventatissimi si sono recati presso la stazione dei Carabinieri di Tuscania a sporgere denuncia per questa inspiegabile scomparsa.
 
I carabinieri di Tuscania, al comando del M.llo Alessio Semeraro, si sono messi subito in azione cercando di carpire notizie da genitori e amici del giovane, ne è uscito fuori che il giovane aveva conosciuto una coetanea su Facebook che abitava in Abruzzo, i carabinieri dopo aver analizzato le celle telefoniche hanno localizzato il giovane innamorato a Sulmona (che dista da Tuscania circa 240 Km.). La locale stazione dei carabinieri si è messa in contatto con i carabinieri di Sulmona che lo hanno trovato venerdì a pomeriggio inoltrato insieme alla ragazza. Riconosciuto dalle foto e dai vestiti che portava, è stato fermato e sono stati avvertiti i genitori che si sono recati a Sulmona per riportarlo a casa.
 
Ah, dimenticavo…. i due ragazzi hanno 28 anni in due (14 anni lui, 14 anni lei), tutto è bene quel che finisce bene, salvo il grande spavento della madre che ha avuto un leggero malore. Facciamo gli auguri a questa mamma che ha attraversato dei momenti di angoscia e paura.
 
Ai Carabinieri diciamo grazie. Mi sembra doveroso ringraziare la locale stazione dei carabinieri di Tuscania che è sempre in primo piano e che agisce, spesso nel silenzio, facendoci sentire più sicuri, forse Tuscania è un paese ancora vivibile anche grazie a loro che sono costantemente presenti sul territorio. Il fatto di aver risolto un caso “leggero” come una “fuitina” di un quattordicenne, è il segno che i carabinieri ci sono in ogni evenienza ed è per questo che li ringraziamo.
 
Ai due ragazzi, se continueranno a volersi bene, auguriamo un futuro radioso nella speranza che i loro incontri avvengano nella normalità, sperando che questa esperienza (seppur negativa) sia da monito a tanti ragazzi che si incontrano “virtualmente” sui social network e spesso incappano in esperienze negative e qualche volta tragiche.
 
luigi pica
 



Nessun commento

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu