● - DIVIETO DI ASSEMBRAMENTO? A TUSCANIA PARE CHE NON ESISTA PIÙ..... - Succede a Tuscania - Toscanella - 2020

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - DIVIETO DI ASSEMBRAMENTO? A TUSCANIA PARE CHE NON ESISTA PIÙ.....

Pubblicato da in Blog Toscanella ·
Ricevo dai Cittadini abitanti nella zona dell’Arco Baronale e pubblico nel mio Blog:
 
Dopo la fine della fase 2, riprese le notti brave della gioventù tuscanese.
 
Di male in peggio. E non per colpa del Coronavirus. Questa la situazione altamente insostenibile di alcune aree del Centro Storico di Tuscania originanti dalle notti "modaiole" della gioventù del paese da quando è finita la Fase 2 dell'emergenza epidemica. Infatti si è tornati rapidamente ai soliti atti di vandalismo, ai soliti schiamazzi e urla condite da bestemmie, alle solite risse per eccesso di alcol e forse anche di qualche altra cosa.
 
Tutto questo e molto altro in dispregio delle regole di distanziamento, all'uso della mascherina, al divieto di assembramento, al reato di disturbo della quiete pubblica, quest'ultimo, con decisione della Corte di Cassazione, punito con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a 309 euro...
 
Si potrebbe parlare poi anche del "decoro urbano" inteso come le varie vie del Centro Storico che ogni notte, soprattutto nei week end, diventano luogo di discarica dove gettare bicchieri usati e bottiglie rotte (a tal proposito ci si chiede se sia in vigore una direttiva comunale, diretta ai bar, che preveda il divieto di asporto di bottiglie in vetro, come è uso comune da tempo nelle maggiori città italiane), immondizia varia o addirittura urina , come conseguenza delle bevute alcoliche da parte anche di minorenni.
 
L'Arco Baronale, via della Torretta, via del Turco, via Poggio Barone, via dell'Orso sono solo alcuni dei punti che i gruppi di ragazzi scelgono come luoghi di aggregazione senza però portare alcun rispetto versi gli abitanti e la loro quiete pubblica e, cosa ancora più grave visto la situazione ancora perdurante data dall'emergenza sanitaria ancora in atto, senza attenersi alla regola per l'uso di mascherine e del distanziamento.
 
Una situazione insostenibile che si verifica ormai ogni sera e ogni notte della settimana, e non solo nei giorni prefestivi e festivi, che, come portato alle cronache recentemente, si è allargata a macchia d'olio anche in altri punti del paese come la zona della Chiesa della Rosa o la scalinata fuori porta di Via Isonzo alla Pista.
 
Gli abitanti che da diverso tempo segnalano questa dilagante situazione di degrado si vedono sempre più spesso costretti a rivolgersi sia alla Polizia Locale, durante il giorno, che ai Carabinieri, nelle notturne e anche oltre. Infatti durante l’estate, quando gli assembramenti si moltiplicano fino a 50/60 ragazzi, questi gruppi si attardano nella zona anche fino alle due o tre del mattino.

Il problema della "movida" selvaggia a Tuscania è diventato acuto per la chiusura anticipata e prolungata delle scuole e per la mancanza cronica nel paese di altri luoghi di aggregazione per i giovani quali la piscina comunale, in estate, ormai chiusa da tempo, o altri centri di attività culturali in genere come cinema, teatro, o altro. E questi fatti rendono ancora più evidente e grave la problematica.
 
Se Tuscania vuole tornare ad essere quel bellissimo paese della Tuscia, fecondo per bellezze paesaggistiche e storico-culturali, come vuole e può essere, un freno deve essere posto a questa situazione di disagio che impatta fortemente sulla qualità della vita sia dei residenti che dei turisti.
 
FIRMATO: Cittadini abitanti nella zona dell’Arco Baronale



19 commenti
Voto medio: 1195.0/5
1 2
Ringo
2020-06-27 12:35:40
Di notte il centro storico diventa terra di nessuno. Qualche anno fa portoni appena verniciati nella zona meridiana-piazza del comune vennero imbrattati con lo spray. Per non parlare delle auto che sfrecciano a velocità inaudite tutte le notti. Ubriachi che urlano. So che è stata consegnata e protocollata anche una raccolta firme per regolamentare almeno il traffico notturno o nel fine settimana ma ancora niente. ma nella zona di San Pinocchio nn dovevano essere installate le telecamere?
Bianca Grazini
2020-06-27 13:00:46
Ho casa a via della Torretta e quando vengo a Tuscania,mi devo sorbire tutto quello che combinano orde di giovanissimi che su assembrano sulle scale dell’Arco! Mi sono lamentata sempre ma vedo che non e’ cambiata una virgola! Promesse telecamere o sorveglianza! Il nulla!
Renato Bagnoli
2020-06-27 13:38:27
Telecamere?
Come quelle installate quasi 2 anni fa che a oggi non sembrerebbero essere ancora operative?
Camilla
2020-06-27 15:32:32
Buongiorno mi intrometto questa volta, ma non lo farò più.
Premettendo che i ragazzi che si attardano la sera e ciagolano sotto le mie finestre mi piacciono mentre non sopporto gli urlatori i bestemmiatori.
Il problema delle telecamere i ragazzi lo hanno risolto rapidamente.
Mi spiego: da San Pinocchio si sono spostati nelle scalette che conducono da via Poggio Barone a pza della Scrofa allietando le nostre serate appunto con tante loro storie e storielle ma con altrettante bestemmie e urla
Il dramma però, più grande è come lasciano il luogo di ritrovo.....esattamente come lasciavano San Pinocchio.
Quindi?
Quindi siamo da capo a 15..... o insegnamo loro l’educazione o mettiamo loro “dei badanti” o creiamo loro delle alternative.....e degli spunti di riflessione.... ma questa è un’altra storia e a me non è dato di raccontarla.
Una riflessione però possiamo farla e domandarci perché non siamo riusciti a seminare grano dritto ma solo tanta gramigna
Io posso scendere tutte le mattine a raccogliere la loro spazzatura come fa da tempo già qualcun’altra in altre parti della città e posso ad una certa ora invitarli ad abbassare la voce con un sorriso e con gentilezza
Ma qualcun’altro potrebbe aiutarmi con altre competenze?
Auguro a tutti una serena estate
Raccomando a tutti di usare sempre DPI di protezione e/o distanziamento sociale 🥰
Cittadino
2020-06-27 17:19:43
Il problema indubbiamente esiste e purtroppo non solo a Tuscania ma è pur vero che non me la sento di dire che i nostri ragazzi sono chissà cosa. Da tutte le parti è così, chiaro però che bisognerebbe utilizzare buon senso che tanti ragazzi e grandi non hanno. È vero anche che basterebbe che gli stessi fossero più silenziosi e i genitori qui hanno un ruolo fondamentale. È pur vero che veniamo da un periodo di clausura e in parte bisogna capirli certo entro dei limiti. Per le telecamere alcune ci sono ma i ragazzi cambiano posti e cmq nel caso beccati, almeno che non facciano dei vandali, unq pacchia sopra le spalle e via perché purtroppo non ci sono pene adeguate. Agli abitanti, avete i vostri diritti, però è anche vero che Tuscania vive veramente per 2/3mesi dunque un po' di pazienza d'altronde mi dite dove in Italia di estate alla sera alle 24.00 tutti zitti, niente musica, ragazzi che non bevono. In ultimo cmq ci vorrebbe maggiore educazione civica e senso del voler bene al paese. Sarà sempre difficile conciliare le cose anche perché vhi ha figli tra 14 e 24 anni preferisce che stanno al paese invece che andare fuori, certo dovrebbero dirgli che dopo una certa ora bisogna rispettare anche gli altri.
Ergchegaga
2020-06-27 21:00:10
Buonasera,
i miei genitori, i miei nonni e bisnonni riposano tutti all'ombra degli alberi del cimitero di questa stupenda cittadina. Io mi sono allontanato per circa venti anni per motivi di lavoro e da poco sono voluto fortemente tornare quì, a casa mia.
Scelta del cuore, i miei scarponi conoscono le pieghe di tutte le strade, i miei occhi riconoscono in anticipo il panorama dietro l'angolo, le mie orecchie mi ridanno il suono delle voci a me note.
Scelta felice, certamente.
Inevitabilmente ho trovato un paese cambiato, molti i lati positivi e molti i lati negativi.
Era nel conto.
Tuttavia trovare al mattino delle bottiglie di birra e di alcolici vuote sui gradini di una chiesa mi ha dato molta tristezza, i cestini per gettarli erano a Piazza San Marco, a pochi metri di distanza.
La stessa tristezza che provo quando evito di calpestare i necessari bisogni di un cane, lasciati lì senza sentire il dovere civico di raccoglierli e gettarli nel cestino più vicino.
Dal mio punto di vista Telecamere, Polizia Municipale e Carabinieri non sono la soluzione del problema, si tratta solo di educazione e rispetto, e negli esempi che ho descritto sono accomunate tutte le fasce d'età.
Cordialità.

Antonella
2020-06-28 08:23:43
Il problema non è solo estivo, comunque.. I giardini della Pista sempre più abbandonati anche in seguito alla chiusura dell'autoscuola vengono ripuliti dalla sottoscritta da carte bottiglie e altro durante tutto l' anno. Anzi, in inverno vista la scarsa illuminazione piace ancora di più. Riconfermo che per quanto mi riguarda non c'è nulla di più bello del guardare i ragazzi, il nostro futuro è la futura classe dirigente. Ma se non facciamo, tutti, uno sforzo per insegnare loro qualcosa, siamo del gatto. A meno che anche per noi, come purtroppo a volte penso, non siano scontati e considerati positivi atteggiamenti che cozzano con il principio di civiltà e legalità allora siamo due volte del gatto
Olmo
2020-06-28 11:08:13
Il centro storico è abbandonato, zone che sono diventate solo vie di scorrimento per le auto. E chiudetelo sto centro TUTTO almeno il fine settimana. Prendete una posizione. Sinceramente mi aspettavo un intervento deciso da parte della nuova capo guardia.
Quovadis
2020-06-28 11:48:23
Anche io sono stato giovane circa mezzo secolo fa e so che ora devo avere più pazienza con i giovani, ma è difficile. Stanotte le urla e gli schimazzi sono iniziati a mezzanotte e mezza circa e a quell'ora sono stato svegliato. Ma non era finita....tornato ad addormentarmi, alle 2 e un quarto circa un altra banda di ubriachi è arrivata e ha svegliato me e tutto il vicinato. Che pazienza bisogna avere quando non si riesce a dormire?
Admaiora
2020-06-29 09:43:43
Questi comportamenti si reiterano tutto l’anno non solo d’estate, nessuno vuole imbavagliare i ragazzi e mandarli a letto alle 8 di sera, ma perché noi dobbiamo rispettare il loro diritto di essere giovani e loro devono non rispettare il nostro diritto a non dover sentire bestemmie urlate, gridi, di non dover subire lanci di bottiglie di vetro contro le porte, dover pulire l’urina dai gradini delle scale, io non chiedo PRETENDO che il rispetto sia da ambo le parti, se non urlano e non attuano certi comportamenti possono anche passare tutta la notte su quei gradini. Uno splendido centro storico non può essere vandalizzato da queste costanti incursioni notturne, ho parlato con turisti che avevano affittato la casa per i mesi di giugno e luglio che, dopo l’esperienza schiamazzi ( alle loro richieste di abbassare la voce avendo un bimbo piccolo che dormiva , la risposta è stata di riempirli di improperi e calci alla porta quando se ne sono andati) hanno deciso di non affittarla più per il mese di Luglio. Siamo certi che è questo che vogliamo per Tuscania? Rispetto reciproco e controllo!!
Pecos
2020-06-29 12:27:55
La soluzione quale potrebbe essere? I vigili non lavorano di notte. Chiamare i carabinieri tutte le sere? Le ronde cittadine di cui si parlo'tempo fa, anche se l'argomento al tempo erano i furti?Aspettare che i genitori educhino i figli?
mamma mia
2020-06-29 20:30:18
ma quante chiacchere fate, l'estate dura circa 40 giorni vivi e lascia vive quanto rompete li coglioni se po dì...........i vigili la polizia locale, i carabinieri,la protezione civile .........annate a RIMINI che state meglio
Baldo
2020-06-30 13:05:32
Ha ragione “mamma mia” non fate chiacchere : fate rutti, scorregge e schizzi di vomito.

Bisogna imparare ad essere fashion porca miseriaaaa !!!

Io mi alleno facendo il tirassegno con lo scatarro sperando di essere abbastanza moderno : ho ottenuto ottimi risultati e sono molto speranzoso però per essere veramente alla moda è necessario un tasso di cretinaggine elevato.

E’ il mio limite, non riesco ad essere cretino oltre un certo limite : temo di sfigurare in un apericena.
Ringo
2020-06-30 16:14:08
40 giorni è l'estate in Norvegia
mamma mia
2020-07-01 14:50:27
caro Balbo che io sappia non sei manco TUSCANESE , come non lo sono io, ma famme capì, una cosa ,sei mai andato a VITORCHIANO,CANEPINA,S.MARTINO AL CIMINO ,SORIANO,VASANELLO ,E POI E POI ,li tutti contenti festeggiano bevono,ruttano,scorreggiano,vomitano cone dici tu ,e so contenti un po di movida ci vuole con quello che abbiamo passato fino ha circa 25 giorni fà ,fai il tiro a segno mo me raccomado fai colpo al centro te saluto VIVI E LASCIA VIVE e ricoradate nella vita se campa na vorta solo
1 2

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu