● - OBIETTIVO…. RAGGIUNTO? di Renato Bagnoli. - Succede a Tuscania - Toscanella - 2021

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - OBIETTIVO…. RAGGIUNTO? di Renato Bagnoli.

Pubblicato da in R. Bagnoli ·

 
Dopo che il Consiglio comunale deliberò, a seguito di richiesta del capogruppo dei consiglieri di minoranza che “riteneva  essenziale fare chiarezza sulla questione” e la proposta del vicesindaco, di costituire di una commissione di inchiesta che analizzasse il problema relativo all’immobile costruito dalla Tuscania Parking, commissione  della quale ancora non si conoscono, e probabilmente non si sapranno mai, i risultati  vista la probabile mancanza di interesse di entrambi gli schieramenti politici, c’è anche un’altra vicenda, richiesta sempre dall’opposizione in data 8 maggio 2020, che riguarda gli interventi effettuati dai nostri amministratori nell’ambito dell’emergenza COVID-19.
 
L’argomento viene inserito tra i punti all’OdG del 12 giugno 2020 ma, durante quella che avrebbe dovuto essere la trattazione, il capogruppo dei consiglieri di minoranza inaspettatamente ne chiede il rinvio al successivo Consiglio.
 

 
I consiglieri di minoranza chiedono di discutere una questione, poi ne chiedono il rinvio!?
 
Il punto viene inserito all’OdG del 31 agosto 2020 e, invece di ascoltare e discutere la relazione, ancora una volta il capogruppo dei consiglieri di minoranza chiede di rinviare la discussione alla successiva seduta consiliare. A che gioco stavano giocando? Al gioco delle parti?.
 

 
Dal 31 agosto 2020 il Consiglio comunale si è riunito per ben 9 volte senza che sia mai stata discussa la relazione richiesta dal capogruppo di minoranza e da quel giorno tutti i suoi affondi polemici si sono ammorbiditi.
 
Perché chiedere di chiarire la questione Tuscania Parking e una relazione sugli interventi durante l’emergenza sanitaria per poi lasciare cadere tutto nel dimenticatoio? Allora non c’era tutto questo interesse per capire e chiarire.
 
Erano solo scaramucce che facevano parte del copione per la distrazione di massa?
 
Che fine hanno fatto tutti i post che turbavano i pensieri del sindaco e ai quali non c’era mai risposta? Che fine hanno fatto quegli articoli “spietati” di un’opposizione che non faceva sconti e che tanto sdegno e astio avevano suscitato nei follower della maggioranza?.
 
Che fine hanno fatto quei consiglieri e il suo capogruppo che sino al 31 agosto 2020 invece di spargere petali di rosa al passaggio del sindaco e di mostrarsi accomodanti e proni si permettevano di fare domande e pretendevano chiarimenti?. Una cosa inaudita per i nostri amministratori.
 
Avevano persino osato, sino ad allora, presentare 22 interrogazioni e 3 mozioni oltre a decine di richieste di accesso agli atti e altrettante diffide ad adempiere!!!. Era davvero un’opposizione coi fiocchi che non faceva sconti.
 
Da oltre un anno tutto questo dinamismo si è ridotto al lumicino o meglio si è spento.
 
Prima con i loro comportamenti “scellerati” obbligavano l’Amministrazione Bartolacci a rendere conto con trasparenza del proprio operato. Invece di portare oro, incenso e mirra, si presentavano in Consiglio comunale con la presunzione di discutere dei tanti problemi della città e dei cittadini. Avevano quel vizio maledetto di documentarsi e pretendere risposte pertinenti e puntuali.
 
Davvero un modo di fare fastidioso e poco rispettoso per chi candidamente, forse, pensava di potere agire indisturbato.
 
Ma in assoluto la cosa peggiore erano, probabilmente, gli articoli sui quotidiani e su Toscanella in cui si parlava continuamente di quello che accadeva, si faceva o non si faceva a Tuscania; argomenti scivolosi e scomodi per chi amministra. Il Sindaco si è sempre limitato soltanto a inveire contro il capogruppo di minoranza, l’amministratore del blog e un certo R.B. a dimostrazione che il suo atteggiamento era la conferma che l’opposizione stava facendo un buon lavoro.
 
Non c’era alcun dubbio che quegli sfacciati dell’opposizione dovevano essere fermati per non far venire l’ulcera al sindaco e ai Consiglieri di maggioranza.
 
Se ci siano riusciti non so, ma fatto sta che da oltre un anno sembrerebbe esserci una minoranza ammiccante, remissiva e disciplinata che però non rispetta il mandato che ha ricevuto dalle elezioni e così dovremo farcene una ragione.
 
Obiettivo Comune … Obiettivo raggiunto!
 
Renato Bagnoli



5 commenti
Mark
2021-09-21 12:04:57
....mammamia...che bomba al plutonio che è stata lanciata dal sig.Bagnoli...chissà se produrrà effetti o verrà lasciata cadere nel vuoto come sempre?
#graziebagnoli
2021-09-21 12:39:05
Credo che nel 2009 il commissario Francesco Tarricone intraprese un'azione nei confronti della parking bisognerebbe rivedere che ha detto. Penso. Poi mi posso anche sbagliare.
Giuseppe Catalini
2021-09-21 15:20:45
A chi ha interesse e soprattutto a chi ha scritto qui sopra, va ricordato che gli atti sono pubblici ed accedervi non è difficile.
Basta saper cercare e, per approfondire, si può fare una richiesta di accesso agli atti.
In verità da qualche anno, grazie ad una direttiva europea (FOIA= freedom of information act), si può chiedere qualsiasi cosa, e non più solo se si è soggetto portatore d'interesse specifico.
Certamente chi va a "rompere le scatole", si espone e, semmai fosse o aspirasse ad essere nelle grazie di chi amministra Tuscania, potrebbe perdere questa posizione di privilegio.
Quindi invito tutti i cittadini curiosi o soltanto desiderosi di conoscere come vengono utilizzate le risorse economiche e non, di alzarsi dalla poltrona o dalla posizione nenuflessa e mettersi in piedi per esercitare i propri diritti.
Essere cittadini e non sudditi, comporta qualche piccolo impegno, ma vale la pena, se non altro, per parlare con competenza.
Renato Bagnoli
2021-09-21 15:51:28
Con racc. A/R prot.n. 4695 del 21/4/09 il commissario scrisse a 17 persone per informarle che :" ...il comune di Tuscania ha subito ingenti danni patrimoniali e non, danni da perdita di chance, danni da mala gestio societaria, danni all'immagine, danni diretti e danni mediati per effetto delle istanze che allo stesso Comune sono state e saranno rivolte dai propri consociati. Tanto premesso il comune di Tuscania COSTITUISCE FORMALMENTE IN MORA tutti coloro in indirizzo per ogni e qualsiasi danno dovesse essere in FUTURO ACCERTATO e con l'espressa avvertenza che con la presente deve intendersi formalmente INTERROTTO ogni e qualsivoglia termine di prescrizione e decadenza".
Tanto è dovuto per agevolare la commissione di inchiesta che sembra arenata su una secca.
commissariato
2021-09-25 16:27:13
ma è vero che il commissario mise all'asta dei beni comunali ( palazzi storici)?

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu