● - BIENNALE DI VITERBO ARTE CONTEMPORANEA, ROBERTA MORZETTI ESPONE A TUSCANIA, NELLA CHIESA DI SANT’AGOSTINO - Succede a Tuscania - Toscanella

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - BIENNALE DI VITERBO ARTE CONTEMPORANEA, ROBERTA MORZETTI ESPONE A TUSCANIA, NELLA CHIESA DI SANT’AGOSTINO

Pubblicato da in Blog Toscanella ·


Il sonno della ragione genera mostri”. L’artista Roberta Morzetti prende spunto da questa citazione di Francisco Goya per ricreare, attraverso le sue sculture una narrazione artistica contemporanea della fragilità umana che diventa FORZA.

L’utilizzo della ragione in modo errato può effettivamente creare mostri ma i suoi personaggi scultorei invece, allestiti all’interno di un luogo sacro, vogliono raccontare la figura dell’essere che aspira ad innalzarsi per ritrovare il proprio “Io”. La visione onirica che appartiene all’artista, unita alla ragione, dà forma a miracoli laici, necessari per vivere, non solo in armonia con sé stessi, ma per diventare parte integrante e fondante di una nuova comunità.

Il risveglio interiore si fa portavoce di una necessità collettiva di armonia e pace. La sua mostra, intitolata Pax_22, inaugura il 15 luglio (fino al 30 luglio).  Entrata libera, tutti i giorni dalle 18.00 alle 20.30.

La curatrice della mostra, Velia Littera, nonché direttrice della galleria Pavart di Roma, che da anni segue la Morzetti nel suo percorso artistico, ha colto l’occasione della Biennale di Viterbo per presentare una mostra personale della scultrice tuscanese in un luogo meraviglioso, la chiesa di Sant’Agostino a Tuscania.

Un tributo alla sua città natale che già conta tanti artisti noti come Giuseppe Cesetti, Gianni Asdrubali, Kokocinski Bonaria, Ennio De Santis, Gino Bernardini e infine Massimo Lippi, solo per citarne alcuni.
Roberta Morzetti è un’artista contemporanea nata a Tarquinia nel 1979, laureata con lode presso l’Accademia delle Belle Arti di Viterbo, che dopo una breve esperienza nel mondo della moda e del teatro, da circa dieci anni si dedica esclusivamente alla scultura. Vive e lavora a Tuscania.



Nessun commento

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu