● - APERTA LA NUOVA PISCINA DI VIALE TRIESTE. a cura dei Consiglieri di minoranza. - Succede a Tuscania - Toscanella - 2020

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - APERTA LA NUOVA PISCINA DI VIALE TRIESTE. a cura dei Consiglieri di minoranza.

Pubblicato da in Insieme per Tuscania ·
L’acquazzone che si è abbattuto questo pomeriggio su Tuscania ha provocato le conseguenze che siamo abituati a vedere ormai da anni quando Giove Pluvio concentra sul nostro territorio la prima forte precipitazione estiva, trasformando interi quartieri come quello ex Gescal, la zona residenziale di via Pericle Scriboni o la rotatoria di Viale Trieste in veri e propri laghi.
 

 
Il problema di fondo è che, con un temporale di pochi minuti, diverse zone della città vengono letteralmente sommerse.
 

 
Con la pioggia, infatti, si presenta puntuale la questione legata alle caditoie che a causa di lavori di manutenzione inesistenti o a interventi approssimativi risultano completamente otturate dai detriti accumulati in mesi, o peggio in anni, che fanno così riversare tutta l’acqua sulla sede stradale.
 

 
I tombini otturati da sporcizia, detriti e foglie non hanno permesso all’acqua di defluire creando grandi piscine artificiali che hanno messo in difficoltà i pedoni, chi era alla guida di automezzi, cicli e motocicli perché non si vedevano più la segnaletica orizzontale e i marciapiedi.
 

 
Ma c’è stato anche chi non si è fatto spaventare troppo dalle condizioni della viabilità, portandosi al seguito un gommone.
 

 
Questi allagamenti si verificano ogni anno e la causa è nota: la mancata manutenzione dei tombini.
 
A Tuscania ci sono centinaia di tombini e la maggior parte di essi, tra detriti e danni strutturali, necessitano di una manutenzione radicale.
 

 
Pertanto invito i nostri amministratori a farsi un bel nodo al fazzoletto allo scopo di ricordarsi assolutamente di programmare una regolare manutenzione dei tombini quando a ridosso della stagione primaverile.
 
Perché spendere 900.000 euro per ristrutturare la piscina di viale Trieste, che per ben due volte non ha avuto l’approvazione del revisore dei conti, quando invece, lasciando tutto come è, la nostra città può vantare più piscine che non richiedono nessun intervento di denari dei tuscanesi e non creano danno alle casse erariali?
 I Consiglieri di minoranza



3 commenti
Voto medio: 135.0/5
Grandine
2020-08-31 12:55:09
Il centro storico è pieno di pozzetti tappati. Ogni volta che piove abbondantemente si allargano stabili al pianoterra, soprattutto magazzini ma come non ricordare il ristorante 7 cannelle. Possibile che nn si riesca a fare un'efficiente manutenzione dei tombini? Se non avete personale chiappate quelli che pigliano il reddito di cittadinanza e fategli fare qualcosa, perché di cose da fare ce ne sono parecchie.
IMPRENDITORE
2020-09-02 08:24:37
A raga' , il copione è sempre lo stesso. Si aspetta o si crea il problema e poi si interviene come i supereroi a salvare i cittadini dalle disgrazie. Quì però l'unica disgrazia sono proprio i ( finti) supereroi!
Studiano, lavorano, si occupano ...ci pensano loro.....
Pinuccio
2020-09-05 07:27:06
Come mai sulla pagina OBIETTIVO POLTRONE non si parla dei disagi arrecati dal maltempo per incuria con relative foto del NON FARE ????

Articoli recenti
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu