● - A QUANTO AMMONTA? di Renato Bagnoli. - Succede a Tuscania - Toscanella - 2021

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - A QUANTO AMMONTA? di Renato Bagnoli.

Pubblicato da in R. Bagnoli ·
Sono trascorsi appena due mesi dall’ultima rottura del compattatore comunale http://www.toscanella.it/blog/index.php?id=v464s2e9
 
e ci viene proposto il solito copione, oserei dire cronico. Infatti da ieri i nostri operai comunali sono di nuovo nella condizione di dover svuotare con le mani i cassonetti per la raccolta dei rifiuti.
 

(Prima dell’intervento manuale)
 
Una cosa indegna, indecorosa e degradante dovuta al fatto che, in oltre 7 anni, i nostri solerti amministratori non sono ancora stati in grado di far partire un efficace sistema della raccolta differenziata ed eliminare l’autocompattatore.
 
La nuova normalità a Tuscania è quella di raccogliere i rifiuti con le mani quando si rompe l’automezzo?.
 
La nettezza urbana di fatto non è sempre meccanizzata ma sempre più spesso manuale.
 
Una condizione di lavoro che può mettere a rischio l’incolumità e la salute di quei dipendenti, costretti letteralmente a mettere le mani nell'immondizia.
 

 (Dopo lo svuotamento manuale)
 
Da due giorni siamo nell'ennesima emergenza che, come sempre, saranno gli operai comunali a dover risolvere con grande senso di responsabilità.
 
Non è giusto chiedere a costoro di lavorare in quel modo.
 

 
Non è concepibile che alla fine del 2021 i nostri amministratori non siano ancora arrivati a fornire ai cittadini, che pagano una bella tassa, un ciclo integrato dei rifiuti.
 
Nel corso di quest’anno sull’Albo Pretorio online sono stati pubblicati numerosi atti che riguardano la corresponsione di diverse migliaia di euro per il raggiungimento degli obiettivi fissati dai nostri amministratori per i responsabili di posizioni organizzative e per i dipendenti ai quali sono state assegnate specifiche responsabilità, atti che inviterei tutti ad andare a leggere.
 
Ora la domanda è “A quanto dovrebbero ammontare, ammesso che siano previste, le indennità di specifiche responsabilità e di raggiungimento obiettivi che dovrebbero essere corrisposte a quegli operai che si sono assunti la responsabilità aggiuntiva di svolgere un lavoro così ingrato, mettendo in discussione la loro incolumità, conseguendo l’obiettivo della salvaguardia della salute pubblica riducendo in modo considerevole i disagi ai cittadini evitando al responsabile di Area, al Consigliere con delega all’ambiente, a quello al decoro della città, oltre alla Giunta tutta, di doversi scusare con i cittadini?”.
 
Renato Bagnoli
 



4 commenti
Paolo
2021-11-07 11:30:54
....la sagra della monnezza a mano.....
Claudio Molinarolo
2021-11-07 15:32:10
Trascorro qualche settimana ogni anno nel paese che fu di mio suocero.
Ricordo bene che in campagna elettorale la prima candidatura Bertolacci premetteva soluzioni in tempi brevissimi del problema rifiuti.
Lo avete confermato dopo il nulla di fatto, nonostante spese inutili, quindi penso che le tariffe rifiuti siano ancora troppo basse e che dovrebbero essere quadruplicate.
Allora forse imparereste qualcosa.
Mi dispiace solo dover pagare per le vostre scelte.
Viva Tuscania, posto meraviglioso.
Luigi Pica
2021-11-07 15:51:35
Due mandati di Bartolacci e non si vede ancora una risoluzione per una raccolta differenziata che la gente aspetta nonostante le promesse che non sono state mantenute, però avremo la piscina coperta. Che delusione!!!
Giuseppe Catalini
2021-11-11 20:07:05
Non vogliono affrontare la questione o non sanno proprio dove andare a leggere come si fa.
Concordo con chi dice che chi li ha votati e rivotati dovrebbe pagare molto di più per i rifiuti solidi urbani.
Mi dispiace solo che io debba pagare per le incapacità di amministratori da me non votati.

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu