• - CIVETTA O ALLOCCO? di Renato Bagnoli - Succede a Tuscania - Toscanella - 2019


Zodiac  
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

• - CIVETTA O ALLOCCO? di Renato Bagnoli

Pubblicato da in Renato Bagnoli ·
L'allocco è un rapace notturno simile alla civetta. È un animale astuto e abile nelle imitazioni e, per l'appunto, viene catturato mentre imita i passi di danza di un cacciatore. Nell'atto in cui fa queste cose arriva un altro cacciatore che lo prende da dietro. Si è guadagnato l'immeritata fama di essere stupido, a causa dell'espressione sciocca assunta dai suoi grandi occhi rotondi, fissi evacui ma è tutt’altro che tale.
 
Da qualche giorno, passeggiando per il centro storico, mi è capitato di vedere un’auto che ha attirato la mia curiosità per via di un’autorizzazione che non avevo mai visto prima. Vi era stampato lo stemma del comune e sotto era indicato “Auto in uso personale di polizia” art. 7 co.4 D. Lgs n. 285/92.
 
Il fatto che un’auto privata possa essere in uso al suo legittimo proprietario, che appartiene alle Forze dell’Ordine, non significa che questo sia un veicolo riservato alle Forze dell’Ordine in servizio di polizia.
 
Secondo quanto riportato sull’autorizzazione cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia. Allora tutti gli appartenenti alle F.O. potrebbero richiedere al comune un tale permesso e parcheggiare dove e come vogliono.
 
Siccome non si tratta di una somma matematica ma di un articolo del Nuovo Codice della Strada, se si cambiano gli estremi della norma viene, di conseguenza, modificato anche il senso dello stesso.
 
Al co.4 dell’art. 7 del C.d.S. è stabilito che:
 

Siccome mi sembra che quanto previsto sopra non sia applicabile a nessun veicolo privato mi sono recato presso la Questura di Viterbo, dopo aver interpellato una pattuglia dei carabinieri in servizio sulla rotatoria di viale Trieste. Entrambi mi hanno detto che, per quanto era dato loro sapere, non esistono auto private in servizio di polizia ma auto “civetta” delle Forze dell’Ordine con targa e livrea che sono quelle di automobili private.
 
Pertanto, l’autorizzazione sistemata in bella mostra sul cruscotto di quell’auto, che così può essere parcheggiata ovunque all’interno del centro storico, sarà vera? Sarà falsa?? Sarah Fergusson???
 
Sarà una nuova auto “civetta” in dotazione alla Polizia Locale o si tratterebbe di un veicolo “allocco” che, spacciandosi per auto civetta, ha così risolto il problema del parcheggio all’interno del centro storico?.

Renato Bagnoli



4 commenti
Voto medio: 140.0/5
Gigi Pica
2019-02-09 03:45:29
Spero che il comandante Mattarelli persona di grande prestigio, possa dare risposte a queste domande che secondo me sono un pochino inquietanti.
massimiliano
2019-02-09 09:54:22
Qualis "pater"...talis "filius"...forse con una denuncia al Comando Polizia Locale di Viterbo...così, tanto per mettere al corrente chi di dovere...e noi paghiamo!
Baldo
2019-02-09 13:04:00
Evidente esistono titoli, come quelli nobiliari, che una volta acquisti perdurano per sempre ed in ogni caso.

Mi domando se a tuscania qualcuno ha diritto di esercitare anche lo ius primae noctis perchè da come qualcuno gira tronfio il dubbio viene.
Caos
2019-02-09 17:03:11
A questo punto giusto che il comandante vada fino in fondo e chi ha sbagliato giù di brutto.

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu