• - RINUNCIA ALLO STIPENDIO DA VICESINDACO PER CREARE UN CANILE (UGUALE, UGUALE A TUSCANIA) - Succede a Tuscania - Toscanella - 2019


Zodiac  
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

• - RINUNCIA ALLO STIPENDIO DA VICESINDACO PER CREARE UN CANILE (UGUALE, UGUALE A TUSCANIA)

Pubblicato da in Dal Web ·

 
San Michele di Serino. Centrella: Sarà un rifugio dove saranno accuditi e magari adottati
 
A San Michele di Serino il Vicesindaco ha deciso di rinunciare all’indennità di carica per finanziare un canile. Si tratta di quasi tremila euro in tutto che potranno dare via la progetto di realizzazione di una casa rifugio per pelosi, in cui troveranno cure e assistenza prima di essere adottati.
 
Questa mattina il Vice-Sindaco del Comune di San Michele di Serino, Andrea Centrella, ha protocollato la propria rinuncia alla indennità di carica al fine di contribuire alla realizzazione di un rifugio per i tanti cani randagi del paese. Nominato a fine settembre, resterà in carica fino a maggio. Dunque si tratta di otto mensilità che verranno utilizzate per la creazione della casa rifugio.
 
“Vista l’attuale situazione di difficoltà, insostenibile, che il nostro Comune sta attraversando da diverso tempo per il crescere del fenomeno del randagismo, prima che succeda qualche tragedia o ritorsione verso i poveri cani che non hanno nessuna responsabilità, ho deciso di dare un segno tangibile e chiedo aiuto alle autorità competenti, agli altri amministratori, ai concittadini, agli imprenditori locali e alle associazioni presenti sul territorio affinché diano anche loro un contributo concreto per la realizzazione di un rifugio Comunale per cani abbandonati e randagi.”
 
Giovanni Candela, segretario provinciale del Movimento Nazionale per la Sovranità, aggiunge: “Il gesto di Centrella, che ha da poco aderito al Partito, sia di esempio per rettitudine, sensibilità e generosità. Alle volte anche un piccolo gesto può fare la differenza, di certo segna ed evidenzia uno stile ed un contegno cui è doveroso tributare un plauso”
 
L’intera segreteria provinciale del MNS si congratula con il vice-sindaco Andrea Centrella.



3 commenti
Voto medio: 130.0/5
Renato
2019-03-13 12:49:30
A San Michele con pochi euro e tanta volontà di un amministratore realizzeranno il canile mentre a Tuscania per lo scarso interesse palesato servirebbero tanti soldi.

E' terminata l'era della volontà e siamo entrati in quella delle velleità.
Baldo
2019-03-13 13:13:35
E’ il caso di abbassare i toni

Mi rendo conto che la campagna elettorale incombe e che in tali circostanze, nella foga della competizione, il pedale della frizione possa slittare però certe parole non bisogna pronunciarle mai !!

Il peggiore insulto a Tuscania è dire a qualcuno : rinuncia. Non si dice nemmeno al peggior nemico.

Abbiamo una storia noi, una tradizione da difendere, semo pure fratelle ditaglia (perché con salvini non ci hanno preso), non abbiamo rinunciato mai e non rinunceremo.

Viva la lochescìon, viva il baccalà.
Pasquale
2019-03-20 20:15:36
Onore al vicesindaco, tutti dovrebbero prendere esempio.

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu