• - INTITOLAZIONE TEATRO A LUCHETTI, CONTRARIO L’EX SINDACO BRACHETTI “ERA MEGLIO DEDICARGLI IL FOYER - Succede a Tuscania - Toscanella - 2018


Zodiac  
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

• - INTITOLAZIONE TEATRO A LUCHETTI, CONTRARIO L’EX SINDACO BRACHETTI “ERA MEGLIO DEDICARGLI IL FOYER

Pubblicato da in Blog Toscanella ·
 
Dal Corriere di Viterbo del 20/03/2018
L’attuale consigliere di minoranza spiega perché
 
Sull'intitolazione del teatro comunale al grande cantan­te lirico tuscanese Vedano Luchetti con tanto di esecu­zione della Messa da Requiem eseguita dalla Sinapsi Opera Orchestra & Choir nella Basilica di San Pietro appositamente illuminata di blu elettrico, a cui ha preso parte moltissima gente, l'ex sindaco Regino Brachetti, che già in fase di discussione della proposta in Consiglio comunale si è dichiarato contrario, ha espresso le pro­prie ragioni.
 
“Niente da ridire sulla bravura del concitta­dino Veriano Luchetti, sul grande successo internazio­nale ottenuto e neanche sul prestigio riscosso da Tusca­nia grazie alle sue straordinarie esibizioni. Trovo comun­que sbagliato - afferma Regino Brachetti - titolare il teatro ad un singolo cittadino benemerito. Ho proposto di dedicargli caso mai il foyer del teatro.
 
E il caso di ricordare che durante i miei mandati da sindaco, dopo anni di chiusura per inagibilità, il teatro è stato compieta- mente ristrutturato e riaperto al pubblico. Per realizzare questo restauro sono riuscito a reperire tutti i fondi ne­cessari all’esecuzione delle opere e degli arredi. In quella occasione decidemmo di chiamare il teatro ‘Rivellino’ un nome uniformato all'antico rudere delle mura che gli stanno di fronte, per simboleggiare l’avamposto cultura­le che poteva far avanzare Tuscania negli anni futuri. Prima del restauro il teatro portava il nome di Armando Ottaviano, altro importante cittadino benemerito, anti­fascista morto alle Fosse Ardeatine.
 
Anche per questo importante illustre cittadino la revoca della titolazione non aveva niente di personale, nessun desiderio di smi­nuirne il valore, soltanto una decisione di ordine genera­le e se vogliamo ‘filosofica’.
 
Con il nome ‘Il Rivellino’ il valore simbolico assume un carattere generale che ri­guarda tutta la città. Quanti altri illustri personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo ha avuto Tusca­nia: Raniero Bustelli, Giuseppe Cesetti, solo per citarne alcuni. Perché allora non titolare il teatro anche a questi personaggi?’’.
 
Un altro motivo di critica espresso da Bra­chetti riguarda i costi dell’iniziativa: “Ancora oggi non ho potuto prendere conoscenza della delibera di impe­gno di spesa, lo farò nei prossimi giorni. Sono sicuro però che la somma non sia di poco conto. Allora mi chiedo com’è possibile spendere questi soldi per autocelebrare le gesta della giunta Bartolacci quando il paese ha tanti problemi urgenti da risolvere. Non era il caso di intervenire, almeno in via d’urgenza, in via Alarico San­ti dove i residenti vivono da anni nel fango e senza pub­blica illuminazione?”        
 
Fiorenzo De Stefanis



13 commenti
Voto medio: 1135.0/5
Franco
2018-03-21 07:45:52
Quanno c'è da festeggia' e da fasse fa le foto nun se bada a spese
Mo l'avemo capito da quattranne a sta parte
martacesetti
2018-03-21 08:33:35
Caro Fiorenzo, ti ringrazio per aver pensato a mio padre, che è uno dei Maestri della pittura del 900 ed un poeta eccellente, ma non uomo di teatro come il grande Mago Raniero Bustelli che ,negli anni 40, onorò Tuscania con uno spettacolo che entusiasmò i ragazzi di allora ed il Tenore Veriano Luchetti, che stimo e ricordo con affetto. Cari saluti Marta.
giulio
2018-03-21 11:18:16
... e nessuno che ricorda che originariamente il Teatro era giustamente intitolato ad Armando Ottaviano
Gigipica
2018-03-21 15:54:46
Giulio.... forse hai letto frettolosamente, ma nell'articolo ad un certo punto si dice:

Prima del restauro il teatro portava il nome di Armando Ottaviano, altro importante cittadino benemerito, anti­fascista morto alle Fosse Ardeatine.
Gigipica
2018-03-21 16:00:38
Premesso che Veriano Luchetti era amico di famiglia e quindi figuriamoci se non sono contento. Però anche il discorso di Regino, non è campato in aria, vi sono molti personaggi illustri che hanno fatto onore a Tuscania, quindi per non fare torto a nessuno, ormai il nome Rivellino aveva preso piede e sarebbe stato bene che restasse quello. Parere personale.
Christian
2018-03-22 00:20:20
Mi sembrava che il teatro fosse ancora intitolato ad Armando Ottaviano, invece mi sbagliavo. Comunque, anche secondo me sarebbe stato meglio lasciare il nome Rivellino e smetterla di apporre targhe su targhe...
Una mia curiosità personale: a Giuseppe Cesetti è stata intitolata la biblioteca, la sala conferenze, o nessuna delle due???
Christian
2018-03-22 00:24:52
A proposito di intitolazioni, non ho più sentito parlare della Moretti Vignoli. Non le dovevano intitolare l'area davanti alla scuola materna che porta il nome della figlia? Almeno questo avevo sentito dire...
Perplesso
2018-03-22 15:39:02
Il sig. Brachetti penso, se mi è permesso dirlo, che questa volta abbia effettuato un intervento fuori luogo. (fori dal secchio!)
Me rivolgo al sig. Brachetti, a Fabio Rossi che rappresenta il M5S che in questi anni ha sempre fatto un buon lavoro e a tutta la minoranza con la speranza che al prossimo consiglio chiedano spiegazioni su alcune cose che elenco (se lo dice 'l popolo un motivo ce sarà!)

-IL PIANO DELLA PROTEZIONE CIVILE COSTANTO DIVERSI MILA EURI DELLE FINANZE COMUNALI (PAGATE DA NOE!) CHE FINE HA FATTO? IL SIG. RENATO HA PIU' VOLTE CRITICATO E FATTO NOTARE LE NUMEROSE LACUNE PROGETTUALI. POI NON SI E' SAPUTO PIU' NULLA. VISTO CHE IL PIANO RIGUARDA L'INCOLUMITA' DI TUTTI NOI CITTADINI SAREBBE OPPORTUNO CHE L'ASSESSORE CE RISPONNA O DOVEMO ASPETTA' QUARCHE SCIAGURA?

- NELLE ULTIME SETTIMANE LA CONSEGNA E LA GESTIONE DELLA LEGNA DA ARDERE MI DICONO ABBIA AVUTO PROBLEMATICHE NON INDIFFERENTI (CON STO FREDDO TOCCA SCALLASSE!). CHI C'HA STA DELEGA CE SAPREBBE DA 'NA RISPOSTA?

Voce de popolo... o verità? Ditecelo visto che nun potevo vedè manco le consiglie su iutubbe!
franco
2018-03-23 09:59:38
Bravo perpresso
dimoie pure che fine ha fatto la differenziata
Gigipica
2018-03-23 15:19:45
Caro Perplesso, io non voglio difendere il comune, chi mi conosce sa che sono critico, non è la prima volta che fai certi commenti che a me sembrano mirati, anche se sono in Mexico mi sono informato presso amici e sembra che questa VOCE DI POPOLO non sia poi così vera. Mi dicono che non ci sono stati grandi problemi sulla consegna della legna, poi gli inciampi ci sono in tutte le occasioni, ci mancherebbe…!! Mi hanno anche riferito che l’inverno è stato particolarmente duro.
Piano di emergenza. Sembra che la regione rimborserà le spese e (mi dicono) che ci stanno lavorando, forse si arriverà alla conclusione. Quindi, la tua, più che una critica, mi sembra un accanimento ad personam, un saluto dal Chiapas..
Renato Bagnoli
2018-03-23 17:47:36
Pensare che la Regione rimborsi i soldi spesi per il piano di emergenza è una magra consolazione visto che nessuno a oggi ci ha mai messo mano e mai ce la metterà. Uno dei motivi per cui l'Italia è destinata a fallire sta nel fatto che si gioca continuamente allo scarica barile delle responsabilità. Alla protezione civile nazionale, all'agenzia regionale, che rimborsera' i costi del piano, alla commissione tecnica che lo ha valutato, al prefetto di Viterbo che non sembra essere interessato e al sindaco di Tuscania che sarà l' unico a doverne rispondere non importa un fico secco se il nostro piano fa acqua da tutte le parti.
In comune non c'è nessuno in grado di aggiornare e adeguare il piano alla normativa in vigore. Il comune non dispone neanche di un apposito software per utilizzarlo o aggiornarlo.
Caro Gigi ti hanno detto una cosa inesatta e, indipendentemente da chi paga il piano, sono soldi dei contribuenti sprecati. Chi ti ha informato sul piano non ti ha detto che nessuno ha, a distanza di oltre un anno, ancora risposto all'interrogazione del M5s. Questo la dice lunga sul piano e sul fatto che ci sia qualcuno che ci stia lavorando. A me non risulta.
Il piano rimarrà così come è sino alla sua scadenza prevista per la fine del 2021. Accetto scommesse. Il piano prevede tutta una serie di obblighi ai quali nessuno ha ancora ottemperato. Ancora risulta il precedente comandante della P.L. come uno dei 4 responsabili dell'attuazione operativa del piano e gli altri 3 non sono ancora stati formalmente nominati e neanche formati! Alcuni numeri telefonici di emergenza sono inesistenti o impossibili da contattare e a quello del centro operativo comunale per l'emergenza, quando dovesse rispondere qualcuno, risponde una signora forse la segretaria della Fulgur.
claudio celenza
2018-03-23 18:45:42
io dico uno che fa un commento sul sito TOSCANELLA poi se firma PERPLESSO ma secondo voi merita una risposta? questo va da una cosa a un altra per me ariaaaaaaaaaaaa,qui parla di una intitolazione di un teatro ma che c,,,,,,, centra la legna ,la protezione civile ha PERPLESSO firmate che ti rispondo se no va zappa la terra CHE E MEGLIO
Renato Bagnoli
2018-03-23 20:40:15
Non entro nel merito dell’intitolazione del teatro comunale ma vorrei proporre una riflessione.

All’inizio del mese di febbraio ho chiesto, con accesso agli atti, di avere copia della licenza di agibilità. Proprio stamane mi è stato consegnato un documento che non risponde a quanto richiesto.

Ammesso che il responsabile dell'ufficio possa essersi sbagliato o non abbia capito quale fosse l'oggetto della mia richiesta ma se così non fosse (ed è ciò che penso) mi domando come sia possibile concedere la struttura a scuole, organizzazioni, associazioni per manifestazioni o eventi o ancora come sia possibile organizzare una stagione teatrale quando, stando alla documentazione prodotta, il comune non ha mai rilasciato la prevista licenza che formalizza l’agibilità?.

L’intitolazione va bene … ma l’agibilità il teatro ce l’ha?

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu