● - E’ LA QUALITA’ DELL’INFORMAZIONE A FARE LA “DIFFERENZA” di Renato Bagnoli. - Succede a Tuscania - Toscanella

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - E’ LA QUALITA’ DELL’INFORMAZIONE A FARE LA “DIFFERENZA” di Renato Bagnoli.

Pubblicato da in R. Bagnoli ·

 
Nell’ultimo post lamentavo il fatto che l’informazione/pubblicizzazione/implementazione relativa ad alcuni aspetti della raccolta e gestione differenziata dei rifiuti, pagata diverse decine di migliaia di euro, non fosse chiara per nessuno tantomeno per gli addetti.
 
 In particolare non era chiaro quanti e quali mastelli/sacchetti spettassero a ciascuno visto che il numero e la tipologia distribuiti erano i più diversi come il fatto se i sacchetti, una volta terminati, sarebbero stati forniti gratuitamente, a pagamento o se ognuno avrebbe dovuto acquistarli in negozio.
 
 
Stando all’addetto si sarebbero dovuti acquistare o utilizzare le buste per la spesa fornite dagli esercizi commerciali.
 
 
Visto che sul sito informativo non era spiegato, non ho mai avuto il piacere di partecipare a eventi divulgativi, mai organizzati nel quartiere in cui risiedo, e siccome per la Guida Pratica si dovrà attendere, sono andato a leggere l’elaborato n. 5 “Descrizione dei sacchetti” parte integrante del Bando di Gara per la concessione del servizio.
 
 
Stando al documento, il fabbisogno delle buste su base annuale sarebbe stato calcolato per i seguenti conferimenti settimanali, 3 volte per l’organico, 1 volta per la plastica e 2 volte l’indifferenziato. Però attualmente il conferimento dell’indifferenziato è stato previsto per una sola volta alla settimana nella giornata del Martedì; forse per risparmiare 200.000 buste/anno?.
 
 

 
 

 
 
E’ stabilito inoltre che: “Il progetto prevede la fornitura a tutti i nuclei famigliari presenti sul territorio di buste specifiche per la gestione della raccolta differenziata dei seguenti materiali: indifferenziato, organico e plastica. Tale fornitura sarà a carico dell’amministrazione comunale per la prima annualità” ipotizzando un costo di 63.413,35 euro.
 
 

 
 
Andai allora presso l’ecocentro per chiedere chiarimenti e l’addetto ribadì il fatto che avrei dovuto comprare i sacchetti e che i mastelli spettanti ricevuti, 3 più 1 aerato, erano quelli previsti.
 
Vista la mia insistenza mi fece parlare con un responsabile che, dopo una breve discussione, mi confermò che i sacchetti saranno forniti gratuitamente a tutti i nuclei famigliari per i 6 anni del contratto e che avrebbe provveduto a commissionare i mastelli necessari affinchè tutti dispongano di 5 mastelli più 1 aerato.
 
 
Prima di congedarmi l’addetto mi consegno i sacchetti ORGANICO necessari per UN ANNO con data di produzione settembre 2022.
 
La data di produzione serve a far sì che i sacchetti vengano utilizzati entro un anno al fine di evitare che si possano rompere appena si prendono in mano, cosa che, a quanto mi risulta, sta capitando a molti.
 
 
Renato Bagnoli



Nessun commento

Articoli recenti
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu