● - VIA LIBERA PER “TIREREI GIU’ IL CIELO” - Succede a Tuscania - Toscanella - 2021

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - VIA LIBERA PER “TIREREI GIU’ IL CIELO”

Pubblicato da in Blog Toscanella ·
Musical al “Rivellino” di Tuscania come da programma, super green pass e mascherine FFP2
 
Ultimissime novità; gli spettacoli teatrali del nuovo straordinario ed inedito Musical sulla Madonna Addolorata che sono in programma al Rivellino di Tuscania per il giorno 29 dicembre alle ore 21,15, ma anche le repliche del 30 dicembre e del 6 gennaio p.v. alle ore 18,15, sono tutte confermate.
 
La cabina di regia del Governo nazionale ha inteso confermare e tutelare ogni forma d’arte all’aperto e al chiuso programmate durante le festività del periodo natalizio; per assistere agli spettacoli sarà naturalmente necessario e sufficiente avere il “super green pass”, quello rilasciato a seguito di vaccinazione (non è obbligatoria la terza dose per andare a teatro), oltre che bisognerà coprirsi le vie aeree con la mascherina tipo “FFP2” che consentirà un grado più elevato di protezione.


 
Quindi nessuna ulteriore restrizione; i Teatri saranno aperti durante le festività in piena sicurezza.
 
Si scaldano i motori quindi per l’uscita imminente sul palco del Teatro di Tuscania del Musical “TIREREI GIU’ IL CIELO”; un concentrato di emozioni che scuote i cuori e poi li scalda per promuovere infine con gioia e speranza l’amore fraterno con il brano “Amare chiunque, amare comunque, amare ovunque” cantato insieme dalla Madonna Addolorata e dalle mamme che hanno perso un figlio.
 
I protagonisti sono indaffarati negli ultimi preparativi  con la certezza però di superare ancora una volta i livelli di “performance” già altissimi raggiunti dalla “Compagnia Paolo Fornai” negli scorsi anni con “KAROL IL GRANDE” e “SANTO PIO”; sono seguiti e stimolati ancora una volta dallo sguardo attento e dai preziosi consigli dell’affermato e pluripremiato regista Maestro Sergio Urbani.               
 
Straordinarie le musiche  arrangiate dal Maestro Mario Stendardi che includono le tracce di chitarra suonate da Valentina Campanari, in arte “Irma Mirtilla” guitar player della “Combriccola del Blasco” tribute band di Vasco Rossi, le quali verranno cantate live, in diretta, dalle migliori ugole disponibili nella Tuscia viterbese.
 
Al lancio del 29 dicembre saranno quindi rese straordinariamente pubbliche ben dieci nuove canzoni scritte e composte in esclusiva per la Compagnia teatrale tuscanese, nel testo e nella musica, nel contesto di uno spettacolo fantastico, da non perdere; un Musical che farà trascorrere un’ora indimenticabile agli spettatori ormai sempre più consapevoli del pregio del Teatro Musicale realizzato a Tuscania.
 
Pieno sostegno al progetto da parte della Parrocchia che ha seguito passo dopo passo i lavori di preparazione così come ha fatto l’Amministrazione pubblica che ha reso disponibile il Teatro comunale per questa come per altre meritorie iniziative.
 
Calcheranno le scene le attrici-cantanti Antonietta Guglielmo, Asia Vagnozzi, Aurora Montemagni, Barbara De Simone, Barbara Pinacoli, Doriana Sili, Elisa Evangelisti, Federica Perinelli, Irene Ferrati, Lorenzo Bartolini, Marina Brizi, Martina Sili, Serena Laici, Stefania Pucciotti ed infine Nicol Fano che interpreterà la Madonna.
 
Il titolo della canzone TIREREI GIU’ IL CIELO, che poi è diventata centrale nell’omonimo Musical,  è stato suggerito dal più noto e longevo cantautore di musica cristiana in Italia Don Giosy Cento il quale ha poi supervisionato il testo dell’intero spettacolo teatrale.
 
Le ultime prenotazioni dei posti in teatro possono farsi nei negozi BAR SAN MARCO, LAVANDERIA ITALIA, LA CASALINGA SPORT, FARE SPORT oppure su whatsapp cliccando su https://wa.me/393200709766.
 
Altre informazioni di dettaglio possono trovarsi su facebook cliccando su https://www.facebook.com/100988699079205/posts/100998549078220/?sfnsn=scwspmo.
 
E’ il miglior momento di riflessione e di speranza da dedicare a noi stessi e agli altri per il Santo Natale! Vi aspettiamo al Teatro.
 



1 commento
Lamberto Di Francesco
2021-12-26 20:20:05
"Tirerei giù il cielo" perché questa opera potesse essere reinterpretata in tutta Italia come testimonianza di speranza. Ne abbiamo bisogno. E rivedere come Tuscania possa essere ancora maestra di vita.

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu