● – SI TORNA A SCUOLA. di Renato Bagnoli. - Succede a Tuscania - Toscanella - 2021

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● – SI TORNA A SCUOLA. di Renato Bagnoli.

Pubblicato da in R. Bagnoli ·
Anche quest’anno il Comune di Piansano ha previsto il pagamento dell’abbonamento ai suoi studenti che usufruiscono dei bus Cotral.
 
Non dico che anche i nostri amministratori debbano fare altrettanto ma almeno provvedere, in occasione dell’inizio delle attività didattiche, a dare una sistemata alle scarse condizioni generali della struttura esterna della scuola media e in particolare alle pareti e al “giardino” che la circonda è il minimo che avrebbero potuto fare per rendere decorosa la struttura che ospiterà i giovani per molte ore al giorno e per i prossimi 9 mesi.
 
Tutta la parete esposta a nord è completamente coperta di una muffa che ne ha cambiato il colore e l’aspetto e la recinzione è arrugginita.
 
Una struttura della quale la città non può andare certamente orgogliosa e ancor meno gli studenti.
 
Con la stessa cifra, spesa poche settimane fa per collocare 8 condizionatori nei locali della presidenza e della segreteria, probabilmente avrebbero dato anche una bella rinfrescata esterna, sistemato il giardino e reso più decorosa la scuola.
 
L’idea che da è quella di una scuola disastrata di un quartiere disastrato, scuola trascurata di un quartiere abbandonato.
 
 

 
Per quanto riguarda la scuola primaria, nel giro degli ultimi due anni si è provveduto a verniciare le pareti esterne, a sostituite porte e infissi e a sistemare il tetto. Una spesa di decine di migliaia di euro, ma sembra che non si riescano a trovare 30 euro per riverniciare il cancello di accesso, il palo con il nome della scuola e per sostituire la bacheca distrutta dagli agenti atmosferici.
 

 

 
Dirigente scolastico?
Assessore all’Istruzione?
Assessore al decoro urbano?
Assessore ai lavori pubblici?
Opposizione?
 
Toc..Toc…!
 
Renato Bagnoli



4 commenti
Giuseppe Catalini
2021-09-04 09:43:42
Ancora una volta mi pongo la stessa domanda: sono incapaci o si tratta di mancanza di volontà?
In entrambi i casi, in un Paese civile, non dovrebbero occupare quei posti.
Purtroppo però dovremo sentire lamentele anche da parte di chi li ha votati e rivotati, ma che per opportunismo o semplice clientelismo, continua a sostenerli.
Ogni popolo ha gli amministratori che si merita ...
Cittadino
2021-09-04 14:03:38
Ogni popolo sceglie i suoi amministratori per la libertà che il popolo ha. Catalini ma lei come si permette di considerare il popolo stupido. Ci sta offendendo. Per la cronaca lei e gli altri 3/4 sui compari state tranquilli e le prossime elezioni ripresentatevi che con le vostre idee innovative e risolutive, nella pratica però non nella teoria dove tutti siamo bravi, sarete stravotati e finalmente avremo una amministrazione aperta, trasparente, senza problemi. Io ci sto perché lei mi stuzzica, mi dà la forza di credere nella svolta, mi convince perché è sulla bocca di tutti. Catalini Sindaco indiscusso, altri 3/4 già ci sono, trovare altre 10 persone da lei nessun problema. È fatta caro Bartolacci e Company arriviamo e faremo saltare il banco. Speriamo che ci siano i materazzini.
Mark
2021-09-04 14:47:26
Certo che la scuola Media è una cosa inguardabile...ci si è concentrati nel fare il pratino all inglese alle elementari....e niente da dire..bel lavoro. Ma le cose andrebbero fatte proporzionalmente...l edificio della gescal somiglia più ad una baracca che ad una scuola. Il giardino circostante andrebbe curato e magari messa a dimora delle piante,delle siepi...anche le mura esterne e la recinzione sono vergognose...al pari del quartiere dove si trovano.
Genitore1
2021-09-04 17:56:47
Il pratino alle elementari si vede bene soprattutto il venerdì mattina, giorno in cui si vedono nella zona operai che girano affaccendati. Sempre di Venerdì si montano gli addobbi di Lavanda e di Natale...
Invece " lassù chi vede nulla e perché dovrebbe? Si cura il pratino dell'asilo ma dentro ci piove, come del resto piove dentro alla scuola media e dentro alla palestra. I nostri figli sono nelle mani di Diopluvio! Paradossale la presenza massiccia e la pompa magna con cui è stata asfaltato il quartiere nelle vie principali , bene i passaggi pedonali rialzati...ma il quartiere ora ATER , compresa la scuola ci metterà per rialzarsi dall' indecoro e dall'abbandono in cui è relegato, ovviamente fino alle prossime promesse.

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu