● - UNA NUOVA FINESTRA SUL “MOONDO”: MOONDO VITERBO - Succede a Tuscania - Toscanella - 2020

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - UNA NUOVA FINESTRA SUL “MOONDO”: MOONDO VITERBO

Pubblicato da in Moondo Viterbo ·
 
 
Cari lettori, care lettrici,
 
In questi anni passati a scrivere di cronaca locale ho sempre avuto l’impressione di trascurare una parte importante del mio lavoro. Mi sono quindi interrogata sull’opportunità di offrire al lettore contenuti di qualità e di interesse cioè approfondimenti su temi importanti ed attuali che interessino non solo ai cittadini, ma ad un più ampio bacino di pubblico, e che allo stesso tempo tengano in vita tutto quel bagaglio di tradizioni e cultura che il territorio offre.
 
Dall’incontro tra il mio desiderio di accendere una luce diversa sulla realtà, la fortuna di vivere in una zona che offre stimoli culturali di ogni tipo e un giovane gruppo editoriale intraprendente e capace, già attivo sul territorio nazionale, è nato Moondo Viterbo.
 
Vivere a pieno una realtà significa conoscerne la storia, la cultura, le tradizioni enogastronomiche, ma anche le naturali bellezze o le storie e i personaggi che hanno dato un sostanziale contributo allo sviluppo di una provincia.
 
Il progetto, condiviso con CuDriEc editore e con il direttore di Moondo, Giampaolo Sodano, è soprattutto volto all’approfondimento culturale e alla sensibilizzazione rispetto a temi sociali o ambientali, sempre più spesso dimenticati e snobbati dai media moderni.
 
Un progetto che si pone in netta controtendenza rispetto al “mordi e fuggi” proposto dall’universo del web, non fosse altro che per la scelta di adottare la long form nella scrittura dei contenuti. “Coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo di solito lo fanno” diceva il grande Steve Jobs, ma a volte essere folli non è sufficiente, è necessario trovare interlocutori dello stesso spessore con i quali confrontarsi e pronti ad intraprendere un cammino condiviso in cui si crede.
 
La fortuna sta nell’incontrarsi e nel parlare la stessa lingua e questo è quanto avvenuto con l’editore e direttore che hanno creduto in questa idea, oltre che con i professionisti con cui condividerò questo bellissimo viaggio.
 
Noi tutti pensiamo che la lettura debba portare un arricchimento culturale, per questo abbiamo coinvolto alcuni tra i più preparati professionisti sul territorio, le nostre firme, che vi racconteranno con contenuti originali ed unicamente creati per i nostri lettori tutto quello che avreste voluto sapere su questa meravigliosa e generosa terra. Biologi, archeologi, storici, esponenti del mondo del volontariato, guide turistiche, naturalisti, esponenti della gastronomia e molto altro ci regaleranno emozioni ed esperienze attraverso scritti di grande spessore.
 
Vi racconteremo la Viterbo di ieri, di oggi e di domani, partendo dagli albori della civiltà etrusca arrivando fino ai nuovi progetti tecnologici di un’Etruria 4.0, soffermandoci anche sullo sviluppo dell’imprenditoria locale.
 
Daremo voce agli invisibili con una rubrica dedicata interamente al volontariato, un mondo da scoprire quello delle mani che aiutano, spesso poco considerate ma fondamentali per la comunità in ogni emergenza sociale.
 
Moondo Viterbo non è però semplicemente un giornale multimediale, ma una piattaforma interattiva sulla quale poter anche scambiare opinioni, confrontarsi ed approfondire curiosità attraverso articoli, video ed immagini secondo la propria preferenza.
 
Non mi dilungo oltre, lasciandovi il piacere di scoprire personalmente i contenuti del primo numero on line!





2 commenti
Voto medio: 120.0/5
sabino
2020-10-28 19:54:16
Grazie Veronica !!! per aver dedicato la prima uscita promuovendo il territorio di tuscania con l'intervista alla Lavanda della Tuscia di Lucia Gubbiotti , collaborazione e serietà professionale, doti essenziali, quelle che ti contraddistinguono.
Gigi Pica
2020-10-28 20:22:30
Una vera professionista, preparata, equilibrata e simpatica (che non guasta).
Auguri di cuore Veronica.

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu