• - REGINO BRACHETTI: “LA TORRETTA DELL’OROLOGIO PARE UNA CASA POPOLARE” - Succede a Tuscania - Toscanella - 2018


Zodiac  
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

• - REGINO BRACHETTI: “LA TORRETTA DELL’OROLOGIO PARE UNA CASA POPOLARE”

Pubblicato da in Blog Toscanella ·
 


Dal Corriere di Viterbo del 05/04/2018:
 
L’ex primo cittadino Brachetti critica la nuova tinteggiatura. Dito puntato pure sul degrado di via Santi e località Campospilla.
 
“Mi piacerebbe sapere se al sindaco Bartolacci piace il colore utilizzato per il restauro della torretta dell’oro­logio nell’arco di Poggio”. Per que­sta domanda, chiaramente retori­ca, Regino Brachetti ha già una ri­sposta: “Sicuramente dirà di sì, vi­sto che l’artefice di questi lavori infi­niti che hanno bloccato per troppe settimane le attività commerciali del quartiere di Poggio, li ha ordina­ti lui.
 
Mi dicono che sono stati spesi 40.000 euro, anche se come consi­gliere comunale, ancora non mi è stato possibile conoscere le cifre esatte utilizzate per questo lavoro pubblico inutile. Tutto questo disa­gio per un monumento tinteggiato come una casa popolare. Un colore che non ha nulla a che vedere con le caratteristiche architettoniche del­l’arco di Poggio.
 
Una bruttura che stona con la bellezza di via Roma”. Non è solo il restauro di porta di Poggio che l’ex sindaco Brachetti imputa come malgoverno alla giun­ta Bartolacci: “Ci sono situazioni imbarazzanti che creano disagi enormi ai cittadini e non passano neanche nell’anticamera del cervel­lo del sindaco e della sua armata Brancaleone.
 
Ricevo decine di se­gnalazioni per problemi causati dal­la mancanza di risposte dagli ammi­nistratori. Alla situazione di degra­do in cui sono costretti a vivere i residenti di via Alarico Santi per la mancanza delle opere di urbanizza­zione si aggiunge adesso anche un altro caso analogo in località Cam­pospilla.
 
A questi problemi seri che rovinano la vita dei cittadini, l’unica risposta della giunta Bartolacci è quella di affidare incarichi legali per chiamare in causa ditte che ormai non hanno più niente da perdere o in alternativa cercare di scaricare tutti gli oneri ai residenti che oltre al danno dovrebbero subire la beffa di ripagare gli oneri per le opere di ur­banizzazione già corrisposti al mo­mento dell'acquisto delle proprie abitazioni”.
 
Sulla nuova composi­zione della giunta comunale, con l’u­scita di Franco Ciccioli e l’ingresso di Sabatino Tuccini, Regino Bra­chetti esprime un giudizio tranciante: “Non credo si tratti di un norma­le avvicendamento come vorrebbe­ro far intendere. Questa giustifica­zione Bartolacci la può far bere a chi non lo conosce. Non è che l’inau­gurazione e la nuova dedica del tea­tro Il Rivellino sia andata proprio come Bartolacci la sognava. C’è sta­to qualcuno che secondo lui non ha suonato lo stesso spartito?”.



16 commenti
Voto medio: 1165.0/5
Gigipica
2018-04-05 19:00:39
Condivido il pensiero di Regino (che è poi il pensiero di moltissimi tuscanesi) riguardo questo restauro, si poteva fare di meglio e 40.000 (?) euro sono una bella cifra.
Giacomo
2018-04-05 21:43:36
Scusate se mi intrometto, ma Regino non ha mai fatto certe cazzate e ha sempre tenuto al decoro urbano. Quel lavoro è fuori da ogni realtà.
tuscanese deluso
2018-04-06 09:36:47
Certo che 40.000€ sono una bella cifra!!!!
E' per questo motivo che ci sono stati 3 mesi?
Per giustificare il costo?
Sono bei soldini
regino brachetti
2018-04-06 14:09:53
Stamani mi comunicano che l'impegno di spesa per i lavori di manutenzione straordinaria della porta di via Roma, sarebbe di Euro ventimila (circa) e nn quaranta come riportato, credo per refuso, dal corriere di Viterbo. Chiedo scusa per l'eventuale errore commesso. Rimane comunque la mia forte critica per il tipo di restauro, per la scelta dell'imbiancatura, e per i tempi impiegati (piu' di tre mesi) creando grossi problemi agli esercizi commerciali e agli abitanti di quella zona, né vale la giustificazione che adducono parlando del tempo nn clemente ma da gennaio a marzo tutti sanno che il tempo non e' indicato per fare lavori esterni. Per il momento ho chiesto tutta la documentazione compresa quella della sovrintendenza.
madmax
2018-04-06 14:30:42
Sarebbe auspicabile che le opposizioni richiedessero copia del capitolato di appalto dei lavori e lo pubblicizzato in questo sito cosicché i cittadini possano valutare i lavori e il costo.ma il parere della sovrintendenza e l'autorizzazione per i lavori e il colore è stato chiesto?
tuscanese deluso
2018-04-06 15:21:04
Beh 20.000€ è un'altra cifra (la metà)
pochi non sono neanche 20.000€
per quanto riguarda il colore, credo, sottolineo credo, che sia stato scelto dalla sovraintendenza.
per quanto riguarda i tempi, tre mesi sono davvero tanti
Alfonso Riddi
2018-04-06 15:55:24
Buonasera a tutti sono un neocittadino di Tuscania che dopo anni( 8) di fine settimana ormai vivo stabilmente qui dove ho tantissimi amici e conoscenti. Avete un paese stupendo, un centro storico bellissimo e, secondo me,abbastanza pulito ( girate nel Lazio e vi renderete conto). Problema arco? be' a vedere dalle foto prima e dopo e comunque a chi lo ha visto ante e post, a parte i gusti sul colore, è un arco ora completamente ristrutturato ed una cartolina per Tuscania, secondo me questo lavoro doveva essere stato fatto prima perchè vedere un arco nelle condizioni ante, con addirittura le carte per defunti, bè non era una bella vista per Tuscania per di più all'entrata principale del centro storico. Sul colore giallo sono cose soggettive, per esempio a me piace ad altri no. Tre mesi non sono pochi ma si sa quando si fanno alcuni lavori le tempistiche molte volte si allungano e per i commercianti che hanno subito in parte dei danni recupereranno in fretta poichè ora Tuscania è ancora più visibile. Sul prezzo mi sembra che 20.000,00 sia una cifra anche bassa conoscendo gli scempi economici dei Comuni. Dal mio punto di vista ottimo lavoro che porterà giovamento a tutti.
Lupus
2018-04-06 16:42:30
Se si vuole analizzare il centro storico, dovremmo decidere a che epoca fermarci.
Uno studioso dell'arte etrusca potrebbe pretendere l'abbattimento degli edifici rinascimentali e successivi, per ripristinare gli insediamenti etruschi.
E così per ogni epoca.
Sul colore di un arco di epoca diversa da quella delle mura, occorre lasciare la parola alla Sovrintendenza, tenendo presente che ogni elemento aggiunto in tempi diversi ha una sua connotazione che non sempre si armonizza con il resto.

Se negli anni sessanta era stato progettato un teatro al posto dell'edificio che andò distrutto con il crollo della torre alla fine degli anni cinquanta, non potevamo aspettarci che un progetto in linea con le usanze di allora.
Il rifacimento post terremoto dello stesso teatro non si discostó molto dal progetto originario.
Ma crea qualche dubbio il teatro successivamente rifatto a forza sulla stessa sede, applicando una struttura assolutamente estranea ad un angolo di particolare pregio. Angolo che comprende in pochi metri la via Clodia, S. Francesco, il Rivellino, la piazza con l'ex chiesa di S. Croce, la chiesa dei Santi Martiri, la vicinissima fontana delle sette cannelle.
Ecco, su quel teatro voluto in quella disgraziata e angusta sede, con quella sua struttura in cemento, ci sarebbe da farsi molte domande.

Ovviamente oggi ci si deve chiedere quale mente eccelsa ha deciso di fare i lavori di restauro dell'arco di Poggio Fiorentino, proprio nella stagione delle piogge. Ci si potrebbe chiedere se e come sono stati decisi i lavori, e soprattutto da chi.
Qualche domanda ce la potremmo fare sulla tempistica che sembra in ritardo rispetto alla buona amministrazione, ma molto utile all'imminente campagna elettorale.

A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si indovina.
Cencio
2018-04-06 20:05:06
Io personalmente sarei curioso di sapere da dove sono usciti questi 20.000 euro per la restaurazione dell'arco di poggio, forse saranno usciti dalle contravvenzioni fatte? Oppure saranno uscite dalle casse comunali visto e considerato che questa amministrazione ha dichiarato per ben due volte di aver risanato il debito del comune di Tuscania? Oppure avranno chiesto un mutuo agevolato per pagare le spese di lavorazione bo non so.

Fatto sta che a mio parere il lavoro fatto non piace neanche a me, però sembra che a questa amministrazione interessi solo via Roma come fiore all'occhiello di Tuscania e tutto il resto non viene preso in considerazione, i tanti problemi che sono scaturiti in questi quattro anni di amministrazione e mai risolti sta a significare il totale menefreghismo di questa amministrazione. Ora mai su questa amministrazione ne sono state dette tante di come hanno gestito un paese come Tuscania, quindi a mio parere aspettiamo queste santissime votazioni e vedremo quello che succederà.
Olmo
2018-04-07 07:45:57
Ma il sindaco non fece un video in cui disse che avrebbe ripristinato la piscina del palazzetto? Forse il sindaco confonde le piscine con gli orologi
mark
2018-04-07 09:50:21
Ma una pittura con una sorta di "invecchiamento" ...con tutte le tecnologie ed i prodotti all'avanguardia poteva essere fatto credo...non credo che la Sovrintendenza abbia deciso questo colore....forse avrà dato delle linee guida...(almeno spero)perchè altrimenti sarebbe preoccupante la cosa
gabriele
2018-04-07 10:50:29
Salve,
chi la vuole cotta e chi la vuole cruda.
ho 25 anni e sono stanco dei no, delle lamentele tanto per lamentarsi, delle propagande politiche, dei rimproveri fatti da persone che poco devono criticare agli altri, del si stava bene quando si stava peggio, è ora di svegliarsi siamo nel 2018 e bisogna fare qualcosa ... poi giusto o sbagliato lo dirà il tempo.
Grazie dell'attenzione
Christian
2018-04-07 14:50:06
Sono contento del restauro della torretta e della porta, non si poteva guardare...
La cifra non mi sembra enorme e il colore è opinabile, a me non fa proprio schifo.
Stavolta non me la sento di criticare senza motivo...ahahah
Gigipica
2018-04-07 15:58:42
Chi la vuole cotta e chi la vuole cruda, GABRIELE, che cosa ti meraviglia? Ti meraviglia il fatto che le persone abbiano diversità di idee, di gusti, di tendenze? Le persone hanno sempre avuto diversità di idee, in un regime democratico si possono esprimere, in un regime totalitario, NO. Forse sei d’accordo a tappare la bocca a chi esprime idee diverse dalle tue?

Sei stanco dei delle lamentele tanto per lamentarsi, delle propagande politiche, dei rimproveri fatti da persone che poco devono criticare agli altri…???

Chi sono queste persone che poco devono criticare gli altri? Sono io, è Regino Brachetti oppure il M5S? E che abbiamo di diverso che non possiamo criticare ciò che non ci piace, siamo forse dei pregiudicati?
Le lamentele hanno sempre un fondo di ragione, il destinatario delle lamentele può smentire liberamente le accuse.

Propaganda politica? I tuoi amici che amministrano, sono in propaganda politica da quando che si sono insediati, tanto che sarà ricordata come “l’amministrazione dei SELFIE”.

Perché ci dobbiamo svegliare e bisogna fare qualcosa? Che cosa vuoi fare? Canditati alle elezioni e se vinci deciderai delle sorti della tua città. Forse per te emanciparsi significa fare musica fino a notte inoltrata fregandosene degli abitanti dei quartieri limitrofi, dei vecchi e degli ammalati? No grazie.

GABRIELE, nonostante sei una persona che non stimo, ti ho democraticamente lasciato parlare nel mio blog e ti ho lasciato dire anche delle cose che forse mi accusano, questa, è DEMOCRAZIA.

Invece non è DEMOCRAZIA la scelta di negare le riprese video di un consiglio comunale, tu che sei vicino a queste persone, dagli un suggerimento.

Forse ho sprecato troppo tempo nella risposta, ma il tempo non è mai sprecato quando qualcosa si deve chiarire.
Ultima cosa, io quando metto un commento mi firmo Gigi Pica, di Gabriele a Tuscania ci sono almeno 15 persone e siccome fai delle accuse contro qualcuno, sarebbe più “onorabile” mettere nome e cognome.
Gabriele
2018-04-08 00:39:02
Salve,
Non credo di aver attaccato nessuno in particolare e se mai dovesse essere passato questo messaggio me ne scuso.
Ripeto solo il concetto che non tutto è sbagliato e non tutto è giusto... ma l'immobilismo, per me, procura solo il nulla e il nulla non è bene (per me).
La critica la reputo sacrosanta e vitale per la demoscrazia basta che sia costruttiva...con soluzioni fattive.
Mi dispiace che non ha stima di me anche perchè io per lei l'ho avuta e cell'ho. Stima e rispetto.

Finisco: molte volte in questo Paese (Italia)
Ce piace de chiaccherà... sul sofà

Grazie
P.s. comunque alle ultime elezioni comunali ho votato per Nazzareno Mencancini
GENITORIDELUSI
2018-04-08 13:42:23
REGINO TORNA E FAI PRESTO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu