● – MASSIMO CARALLA: “COSTRETTO A USCIRE DI CASA ATTRAVERSO UNA RAMPA CHE DÀ SU UN INCROCIO” - Succede a Tuscania - Toscanella - 2017


Zodiac  


Citazione spirituale

LIBRERIADELSANTO.IT

 LIBRERIADELSANTO.IT
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● – MASSIMO CARALLA: “COSTRETTO A USCIRE DI CASA ATTRAVERSO UNA RAMPA CHE DÀ SU UN INCROCIO”

Pubblicato da in Dal Web ·

Fonte TusciaWeb
Scrive Massimo Caralla, disabile, che chiede di poter mettere un senso unico per non rischiare di essere investito

Sono un ragazzo disabile affetto, dalla nascita, da tetraparesi spastica.
Una malattia che mi obbliga a muovermi solo per mezzo di una carrozzina elettrica. Abito in un alloggio del quartiere Ater di Tuscania.

Per poter entrare ed uscire da casa utilizzo una rampa di accesso che si trova proprio nel mezzo di un incrocio di strade.

Questo fatto mi espone continuamente al rischio di essere investito dalle auto cosa che già è accaduta qualche tempo fa. Sono molto preoccupato per la mia incolumità e ho richiesto più volte che venisse modificato il senso di circolazione di una delle due vie.

Si tratta di una piccola via secondaria che se sulla quale fosse istituito un senso unico verrebbe quasi totalmente ridotto il rischio di investimento.

Mi sono rivolto a tutti: al sindaco, alla polizia locale, ai servizi sociali, all’Ater e anche al signor prefetto ma solo a chiacchiere tutti si sono dimostrati interessati a risolvere il mio problema.

Nei casi in cui ricorrono particolari condizioni di invalidità della persona e sussistono i requisiti previsti, il Sindaco, con propria ordinanza, può assegnare a titolo gratuito un adeguato spazio di sosta “personalizzato” riservato al veicolo della persona invalida.

Il problema della disabilità è molto sentito dagli amministratori del comune di Tuscania infatti i parcheggi auto per disabili “personalizzati e non” con la prescritta segnaletica stradale crescono come i funghi. Basta riempire un modulo e dopo pochi giorni viene realizzato.

Io chiedo solo un cartello di “senso unico” che possa tutelare la mia incolumità fisica. Chi mi può aiutare?

Massimo Caralla





2 commenti
Voto medio: 120.0/5
Italia
2017-05-17 10:35:39
Mettere un senso unico per soddisfare una esigenza di questo tipo mi pare una cosa giusta e non capisco perché non danno ascolto ad una richiesta fatta anche in modo molto educato.
Per le vie di Tuscania ci sono tanti punti pericolosi e tante vie strette che sono a doppio senso ma due macchine non ci passano.
Se hanno fatto tutti questi pasticci, magari perché qualcuno li ha chiesti, perché non ascoltare uns richiest
Renato
2017-05-17 15:58:48
All'amico Massimo oltre a questo grave problema se ne è aggiunto un altro. Il muro sovrastante la rampa di accesso alla sua abitazione sta cadendo a pezzi. Basta transitare da quelle parti per vedere quanto grossi siano i pezzi di intonaco caduti e quanti altri siano prossimi a distaccarsi. A quanto ne so si è rivolto al Comune, alla Polizia Locale e all'Ater chiedendo la messa in sicurezza e anche in questo caso senza ottenere alcuna risposta.

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu