• - ARRIVA IL 16 SETTEMBRE, MA L'ASILO RESTA CHIUSO - Succede a Tuscania - Toscanella - 2019

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

• - ARRIVA IL 16 SETTEMBRE, MA L'ASILO RESTA CHIUSO

Pubblicato da in Blog Toscanella ·
Il 16 settembre l'asilo comunale avrebbe dovuto riaprire e permettere l'ingresso dei bambini nella struttura, ma così non sarà. I genitori, e non tutti, sono venuti a sapere della mancata apertura solo questa mattina, a meno di 48 ore dalla prevista apertura.
 
Con un'ordinanza sindacale, pubblicata sul sito istituzionale del Comune, è stato comunicato che la struttura non avrebbe aperto e che i genitori dovranno tenere i propri figli a casa per altri due giorni. Quello che è stato comunicato, infatti, è che per i loro figli di tre, quattro o cinque anni la scuola comincerà il 18 invece del 16 settembre.
 
La motivazione è "nobile": fare prevenzione igienico-sanitaria.
 
Potrebbe non sembrare vero ma per molti genitori ottenere, dopo le ferie estive, altri giorni di assenza dal lavoro è veramente una cosa impossibile. Prendiamo un genitore che lavora e che non può prendersi cura dei propri figli e che pertanto li ha iscritti all'asilo. Un genitore che è reduce da due o tre settimane di vacanza e che non ha una nonna o una baby sitter che lo possa aiutare nella gestione dei figli, dovrà prendersi necessariamente altre ferie.
 
Non siamo in Svezia, non siamo in un paradiso di pace e tranquillità ma in un Paese dal lavoro difficile e dove i genitori, ma soprattutto le madri, sono equilibristi al quadrato. Forse sarebbe una buona cosa tenerne sempre conto.
 
Ora la domanda è: "l'asilo è stato dichiarato inagibile a causa di una possibile infestazione di animali, per un adeguamento della struttura alla normativa igienico-sanitaria o per le recenti e abbondanti infiltrazioni d'acqua?
 
In ogni caso il Comune avrebbe potuto avvisare con congruo anticipo i genitori in modo da permettergli di cercare di trovare una soluzione e non solo due giorni prima.
 
Ma alla riunione del consiglio d'istituto del giorno 9, il Comune non era ancora a conoscenza del fatto che l'asilo avrebbe dovuto essere sottoposto ad un intervento della durata di due giorni?
 
Non c'era tempo a sufficienza per predisporre per tempo l'intervento perché era necessario cominciare a pensare alla prossima festa della cioccolata e a deliberare l'erogazione del contributo?

Regino Brachetti
Capogruppo dei consiglieri di minoranza



6 commenti
Voto medio: 160.0/5
#comincera?
2019-09-14 18:05:18
Ma poi, il 18 settembre comincerà o ci sarà una proroga?
Gigi Pica
2019-09-14 20:11:50
Che strano.... Durante l'estate non è saltata nemmeno una festa.... Ma per i nostri bambini ci si pensa poche ore prima dell'apertura, mettendo in difficoltà decine di famiglie. Complimenti per la trasmissione....
Renato
2019-09-14 20:28:00
Dopo tante feste solo per adulti finalmente due giorni di festa anche per i bambini.
PIFFERAIO MAGICO
2019-09-15 15:44:29
Hanno dipinto le facciate per rendere accogliente la struttura ...ai sorci.
Tutti i lavori si fanno a ridosso dell'inizio dell'anno scolastico così c'è migliore visibilità, per esempio un bel cantiere dentro la scuola media iniziato il primo giorno di scuola cosi tutti potranno dire che stanno lavorando per gli alunni e gli alunni dovranno raccontarci a casa che i lavori procedono. Qualcuno bene introdotto, anche chi scrive sopra , mi sa dire questi lavori cosa prevedono? I genitori avranno il diritto di sapere o no?
Certo a Luglio e Agosto chi se ne accorgeva e soprattutto a chi avrebbe dato disturbo il cantiere?... mi risulta che la palestra della stessa scuola si sia allagata per bene l'ultimo acquazzone.
Olmo
2019-09-15 16:10:21
Dopo Sutri ce sta a pia' na pista pure Celleno
mark
2019-09-16 19:04:01
ho superato la quarantina di età...ed è da uqnado andavo alle scuole medie io che la palestra si allagava...in trent'anni possibile che non si sia riuscito ancora a superare sto problema....poi mi chiedevo:ma il giardino perimetrale delle scuole medie non potrebbe essere sistemato come quello dell'asilo o delle elmentari, in primis per renderlo più decoroso...e poi per permettere anche ai ragazzi, nella ricreazione di poter fare due chiacchiere all'aria aperta o di mangiare qualcosa magari seduti su qualche panchina o muretto(...visto che mi hanno riferito che devono mangiare in piedi perchè nelle aule è vietato, altrimenti i bidelli dopo devono pulire...e credo che non sia previsto...in quanto collaboratori scolastici), nelle giornate che lo permettono...chiedo troppo?

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu