● - ARSENICO, 15 COMUNI SU 60 FUORI NORMA, C’È ANCHE TUSCANIA - Succede a Tuscania - Toscanella - 2018


Zodiac  
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - ARSENICO, 15 COMUNI SU 60 FUORI NORMA, C’È ANCHE TUSCANIA

Pubblicato da in Dal Web ·
Fonte: ViterboNews24

È quello che emerge dalle analisi dell'Asl. Valori off limits da Bagnoregio a Sutri
 
Valori di arsenico fuori norma, sono 15 i Comuni della Tuscia dove viene superata la soglia di 10 microgrammi per litro. È quello che emerge dall'ultimo rapporto (ottobre 2018) stilato dall'Asl di Viterbo sulla salubrità delle acque negli acquedotti della provincia.
 
Le analisi sono state condotte da Arpa Lazio sui campioni prelevati dal personale dell'azienda sanitaria. Il limite massimo di 10 mg è stata fissato dall'Unione Europea a decorrere dal 1 gennaio 2013.
 
Male Bagnoregio (14 e 14), Caprarola (12) dove è in vigore un'ordinanza sindacale di non potabilità risalente al 28/12/2012 e Castel Sant'Elia dove invece il divieto è scattato il 3 agosto di quest'anno.
 
Non se la passano bene nemmeno a Civitella D'Agliano (11 e 12), Fabrica di Roma (19, 13, 37 e 12), Farnese (23) e Gallese (11).
 
Valori off-limits sono stati registrati anche a Monterosi (11,5), Nepi (27), Ronciglione (11,5 e 26), Villa San Giovanni (15), Vitorchiano (12) e Sutri (22, 15 e 49).
 
Problemi con l'arsenico, infine, a Civita Castellana (11 al serbatoio Faleri) e Tuscania (14 a via Gorizia, 13 in Piazza Italia e 11 in via Tarquinia).
 



7 commenti
Voto medio: 172.0/5
Baldo
2018-10-16 15:59:23
Certo che nel paese diventato la patria del baccalà l' acqua poco potabile è un controsenso.


p.s.

allora che abbiamo deciso : è il baccalà il piatto tipico tuscanese oppure il solito birollo ? Bella sfida....
mark
2018-10-16 17:56:14
Sará forse per questo che nell ultima bolletta dell'acqua la voce depurazione è passata dalle precedenti 0,258228 alle attuali 0,471328 costo unitario? O mi sbaglio?
ANTONELLA CESETTI
2018-10-16 20:07:35
no dai al posto del baccalà metteteci la tinca o le carpe so più bone...
Gigi Pica
2018-10-16 20:20:26
Questi, finora, hanno risolto il problema arsenico chiudendo le fontane incriminate.
Tuscania è famosa anche per le sue Fontane E questa amministrazione Le ha declassate, chiudendole.
perplesso
2018-10-16 21:19:03
No Mark la voce "depurazione" in bolletta è relativa al servizio di depurazione. Le acque raccolte dalla fognatura vengono trattate in appositi impianti e rese compatibili con l’ambiente per poter essere rilasciate. L’utente paga questo servizio con una quota variabile (euro/mc) commisurata ai mc di acqua consumata. Ad esempio se sono stati consumati 50 mc di acqua potabile, la quota servizio di depurazione è calcolata su una quantità di 50 mc. Quindi probabilmente questo aumento potrebbe essere ricollegato alle famose multe del depuratore che scoprirono i 5 stelle qualche tempo fa...Se qualcuno ne sa di più potrà confermare o meno
Lupus
2018-10-17 01:54:19
@perplesso, peccato che le acque che il nostro sistema di scarico immette nell'ambiente presentino dei valori fuori norma.
Ancora una volta l'amministrazione Bartolacci fallisce: oltre a non depurare l'acqua che arriva ai nostri rubinetti, non depura quella che esce dagli scarichi.
E continuano a sostenere che tutto va bene!
Mark
2018-10-17 16:19:57
@grazie perplesso. Allora dovremmo aspettarci anche un aumento della tassa sui ifiuti ,in quanto se non vieneancora fatta la differenziata...qualche multa ci deve essere pur stata....non credo che siamo ipiù belli...se gli altri comuni giá differenzino da un pò.

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu