● - ROBERTO STACCINI REFERENTE DI FORZA ITALIA A TUSCANIA - Succede a Tuscania - Toscanella - 2017


Zodiac  


Citazione spirituale

LIBRERIADELSANTO.IT

 LIBRERIADELSANTO.IT
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - ROBERTO STACCINI REFERENTE DI FORZA ITALIA A TUSCANIA

Pubblicato da in Dal Web ·
 
E' stato nominato nei giorni scorsi durante un incontro con il coordinatore provinciale Dario Bacocco
 
Nei giorni scorsi si è svolto un incontro tra alcuni simpatizzanti di Tuscania e il coordinatore provinciale Dario Bacocco.
 
Motivo dell’incontro rafforzare la presenza di Forza Italia a Tuscania, anche in vista dei prossimi appuntamenti elettorali.
 
L’occasione è stata propizia anche per affrontare alcune tematiche riguardanti il territorio di Tuscania, relativi principalmente allo sviluppo turistico ed economico.
 
L’incontro, avvenuto nella massima serenità e disponibilità, ha messo anche in luce la necessità di trovare sul territorio persone capaci e disponibili a rinsaldare le fila di un partito che a Tuscania è stato sempre ben rappresentato e diffondere quei valori a cui Forza Italia da sempre si ispira e che differentemente ai dettami della sinistra riguardano principalmente la sicurezza degli italiani ed gli innumerevoli problemi legati all’immigrazione.
 
Nel corso dell’incontro e con la convergenza di tutti i presenti, il coordinatore Bacocco, ha nominato Roberto Staccini quale referente di Forza Italia a Tuscania, che reputiamo essere persona idonea a ricoprire questo ruolo.
 
Tutti i presenti, in primis il coordinatore provinciale, hanno assicurato all’amico Staccini la massima disponibilità nell’azione di rafforzamento del partito nel territorio tuscanese.
 
Siamo certi che l’esperienza politica di Staccini, unitamente a quella degli altri presenti, rappresenti un valore aggiunto sia per Tuscania che per Forza Italia, capace di coinvolgere nuovamente tante persone di estrazione moderata che si sono allontanati dalla politica, ma soprattutto far avvicinare ad essa dei validi giovani che rappresentano il futuro di Tuscania e non solo.
 
Dario Bacocco
Coordinamento provinciale Forza Italia di Viterbo



12 commenti
Voto medio: 1124.0/5
Sperem
2017-07-23 18:10:14
Il tempismo non è il massimo ma ora speriamo in qualche presa di posizione nei confronti dell'amministrazione comunale!
Non si può lasciare l'opposizione in mano ad una sola forza politica!
Filippo
2017-07-24 08:32:53
Buongiorno.
Vorrei dire a Sperem che in maggioranza ci stanno 4 consiglieri di Forza Italia.
....
2017-07-24 17:34:14
ALLORA A STACCINI ANDRà TUTTO BENE IMMAGINO!
Nuovo
2017-07-25 09:39:00
Booooo vacci un pò a capire qualcosa. In maggioranza ci sono elementi di FI Staccini viene nominato in prossimità delle elezioni provinciali referente a Tuscania e tra lui e gli attuali amministratori della maggioranza non scorre buon sangue, bel tempismo e complimenti al delegato provinciale, invece di unire qui giocano a dividere. Ora sono curioso di sentire le dichiarazioni di Staccini riguardo la situazione di Tuscania e credo ne vedremo e sentiremo delle belle.
Mark
2017-07-25 10:54:54
Be. ..noto con piacere sempre facce nuove!!!!
Baldo
2017-07-25 19:23:29
Quando fate il bunga bunga fate un fischio, siamo in tanti che vorremo partecipare.
Gigi Pica
2017-07-25 21:29:39
Io ho approvato commenti anche ironici, qualcuno fuori luogo... personalmente penso che Roberto Staccini sia una persona seria, spero che si circonda di persone altrettanto serie e gli faccio i miei personali auguri per questo incarico.
Baldo
2017-07-25 21:51:46
Caro amministratore, non è in discussione la serietà del concittadino che penso sia scontata ed accertata.

Il fatto è che quando si fa politica è necessario considerare anche gli umori dell’elettorato sottostante. Tale fenomeno mi dicono si chiami opinione pubblica e nelle democrazie si dice sia elemento necessario.

Se poi al paese questo non vale, mi sono sbagliato, vuol dire che non ho capito cosa è fare politica.



Renato
2017-07-26 12:14:09
Caro Gigi la serietà è una delle prime qualità richieste agli amministratori pubblici.
L’importante è che non sia la sola.
Non è importante ciò che sperano o pensano i cittadini di coloro che si candidano ad amministrare la cosa pubblica. Quello che conta è che costoro siano motivati dalla passione e dall’interesse nel cercare di risolvere i problemi, che siano dotati di un alto senso di responsabilità e lungimiranza e che, soprattutto, siano onesti nel mantenere quanto promettono agli elettori.
Lupus
2017-07-27 09:38:01
In politica si dovrebbero evitare le personalizzazioni e le valutazioni si dovrebbero fare sui programmi, sulla coerenza, sulla credibilità di chi rappresenta i gruppi o partiti che dir si voglia.
Risulta molto difficile cercare di dare credito a chi viene designato a guidare una forza politica a livello locale, mentre la stessa si identifica e quasi si diluisce in una lista del sindaco in carica.
Se proprio vogliamo dirla tutta, la cosa diviene imbarazzante, mentre la stessa forza politica a livello nazionale va a ritirare fuori un personaggio che è stato condannato e che è stato anche cacciato dal Parlamento.
Se questi segnali nazionali e locali non significano niente, vuol dire che la gente ha l'anello al naso.
Baldo
2017-07-27 12:26:07
Se vogliamo parlare seriamente bisogna dire che in un paese a pezzi dal punto di vista economico e soprattutto sociale senza futuro con un clima da “si salvi chi può” e metto un’altra serratura prima di fuggire all’estero,

in un paese che si è ridotto così grazie ad una classe dirigente arrogante, incompetente, clientelare e troppo spesso avida.,

in un paese abitato da un popolino che ha sempre scelto i peggiori perché si identifica meglio con i puzzoni ed arraffoni piuttosto che prendersi la responsabilità di guardare la realtà,

ecco, in un paese (inteso come nazione) come questo il ritorno di un buontempone con un parrucchino improbabile a me sembra il colpo di grazia.

Per me possono provare e riprovare tutto: però dopo che l’ennesimo furbata risulterà l’ennesimo disastro sentire ancora strillare contro l’ennesimo nemico immaginario no ! noooooo …….. sarebbe proprio insopportabile: è il lamento postumo del popolino che trovo irritante.


p.s. ho preparato il gommone per fuggire
BIG
2017-08-02 14:16:44
HAI RAGIONE BALDO, PAROLE SANTE SONO D'ACCORDO CON TE. IL POPOLINO GLI PIACE LAMENTARSI. MA POI QUANDO VA DENTRO A QUEL BUSSOLOTO A DARE UN VOTO. FA IL CASINO. QUELLO MI HA FATTO UN FAVORE QUEL ALTRO E SIMPATICO QUEST'QUA PARLA BENE ECC... ADDIO italia.

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu