Renato Bagnoli - Succede a Tuscania - Toscanella - 2019


Zodiac  
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - PIANIFICAZIONE O IMPROVVISAZIONE?

Pubblicato da in Renato Bagnoli ·
Nei giorni scorsi si sono svolti i festeggiamenti in onore dei SS Martiri e per due eventi dichiarati a “rilevante impatto locale”
 

 
il sindaco, con le ordinanze n. 75 e 92 e “visto il piano di emergenza comunale”,
 

 
ha deciso, “per la gestione degli stessi e al fine di coordinare i servizi di soccorso e coordinamento alla popolazione e per fronteggiare eventuali emergenze”, di attivare il Centro Operativo (COC) presso
 

 
e i responsabili delle funzioni di supporto.
 

 
Facendo poi riferimento a tutta una serie di leggi, decreti, note e circolari
 

 
ha deciso anche di attivare, “al fine di soddisfare le esigenze di sicurezza e pubblica incolumità” le associazioni di volontariato quali la CRI e il Gruppo di ProCiv.
 

 
Sino a questo punto non ci sarebbe nulla di strano se non fosse per alcune incongruenze quali:

 
1)      Il piano di emergenza del nostro comune non prevede nulla riguardo “eventi a rilevante impatto locale” e pertanto non si capisce a quali disposizioni pre-pianificate, i responsabili delle funzioni di supporto, avrebbero dovuto fare riferimento;
 
2)      Il piano di emergenza indica due siti ove, dal gennaio 2017, avrebbero dovuto essere predisposti il COC primario (campo sportivo Fioravanti) e il secondario (Municipio) ma, contrariamente a quanto previsto, si è deciso, in 4 e 4otto, di spostarlo presso il comando della P.L.;
 
3)      Il nostro piano prevede che le funzioni di supporto siano espletate da 4 responsabili, mai nominati e formati per la gestione delle emergenze, che sono l’Arch. Chiatti, il Cte Belli (in pensione dal gennaio 2018), la sig.ra Pucciotti e il sig. Cesetti. Tre di costoro, non si sa come ma soprattutto perché, sono stati sostituiti da due dipendenti comunali e un cittadino che non sono mai stati nominati e tantomeno formati precedentemente.
 

 
4)      Le norme in vigore prevedono che i responsabili di funzione debbano essere nominati con decreto sindacale, trasmesso poi agli stessi, a Regione, Provincia e Prefettura ma ciò non è mai stato fatto così si pensa che sia sempre possibile sostituirli a piacimento e a seconda del gradimento;
 
5)      Per quanto riguarda l’impiego del personale del Gruppo di ProCiv, nessuna delle leggi, decreti, note e circolari, citate a premessa delle ordinanze, prevede la possibilità di un loro impiego al fine di soddisfare le esigenze di sicurezza e pubblica incolumità durante eventi o manifestazioni che abbiano le caratteristiche dei due in questione.
 
Concludendo: I piani di emergenza comunale vengono redatti al fine di pianificare nei minimi dettagli tutte le procedure, il personale e i mezzi da doversi impiegare in caso di calamità/emergenza affinché nulla sia lasciato all’improvvisazione.
 
Tutto il personale indicato nel piano deve essere nominato e formato.
 
Quello che è stato messo in atto non risponde neanche lontanamente alle procedure che si sarebbero dovute seguire anche solo per l’attivazione del Centro operativo comunale.
 
La sicurezza e la pubblica incolumità si possono cercare di tutelare solo con una attenta pianificazione e uno scrupoloso rispetto delle procedure standardizzate in sede di redazione del piano, e non con l’improvvisazione.
 
Per quanto riguarda la cultura della prevenzione e dell’incolumità pubblica il nostro comune deve ancora fare molta strada.
 
Di questo passo non andremo mai da nessuna parte.
 



● - “RAGAZZI SPECIALI”. di Renato Bagnoli.

Pubblicato da in Renato Bagnoli ·

● - A NEVERENDING STORY. di Renato Bagnoli

Pubblicato da in Renato Bagnoli ·

● - LA LOGICA ILLOGICA. di Renato Bagnoli

Pubblicato da in Renato Bagnoli ·

● - PROBLEMINI DI TERZA ELEMENTARE. di Renato Bagnoli.

Pubblicato da in Renato Bagnoli ·

● - “BASTA SAGRE, FESTE, E MANIFESTAZIONI”. di Renato Bagnoli.

Pubblicato da in Renato Bagnoli ·

● - MA VIETATO… DE CHE…?? PRIMA SI, POI NO? di Renato Bagnoli

Pubblicato da in Renato Bagnoli ·

● – QUANDO LE BALLE DIVENTANO UN GROSSO PROBLEMA. di Renato Bagnoli.

Pubblicato da in Renato Bagnoli ·

● - A CHE PUNTO SIAMO? di Renato Bagnoli

Pubblicato da in Renato Bagnoli ·

● – DOCUMENTI, PREGO! di Renato Bagnoli.

Pubblicato da in Renato Bagnoli ·
Successivo
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu