Corriere di Viterbo - Succede a Tuscania - Toscanella - 2019

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

• - BIMBO IN CARROZZINA QUANDO PIOVE NON VA A SCUOLA, MANCA LA TETTOIA E LE ROTELLE ANNEGANO NEL FANGO.

Pubblicato da in Corriere di Viterbo ·

 
Dal Corriere di Viterbo del 16/10/2019:
 
"Speriamo che non piova". Questo desiderio spesso accompagna il risveglio degli agricoltori che in caso di pioggia potrebbero subire danni alle colture. Scongiurano la pioggia anche quanti devono andare in vacanza al mare o ai monti.
 
Giada Nucci invece si augura che non piova per poter mandare Matteo a scuola. La storia del diritto allo studio di Matteo non è la prima volta che vede impegnata sua mamma Giada nella battaglia per rendere la vita più agevole ai disabili.
 
"Matteo adesso è al quinto anno della scuola elementare Ildovaldo Ridolfi a Tuscania . Il primo anno e mezzo- afferma Giada Nucci - è stato in classe senza banco dopodiché ho provveduto io ad acquistarlo. La pavimentazione che da accesso alla rampa per poter far scendere la carrozzina dalla macchina senza affondare nel fango è stata realizzata dopo le gli articoli pubblicati dal vostro giornale. Dopodiché non è stata più allestita la tettoia per ripararsi dalla pioggia quando piove . E siccome la discesa e l'entrata in macchina e la salita sullo scivolo prima di entrare a scuola sono manovre che impegnano diversi minuti Matteo quando piove deve stare a casa.
 
Ma non è solo questo l’unico problema. In cinque anni Matteo non ha potuto accedere alla palestra utilizzando la piattaforma per disabili per evitare le scale perché sprovvisti della chiave per metterla in funzione.
 
Una piattaforma quindi mai usata è mai oggetto di manutenzione. Mentre i compagni di classe di Matteo sono in palestra lui deve stare in classe da solo con l'assistente. La mobilità ricade per intero sulle spalle delle famiglie perché a Tuscania non esiste alcun mezzo comunale per il trasporto dei disabili".
 
I problemi causati dalla pioggia non danneggiano Matteo e la sua famiglia soltanto per andare a scuola ma anche per raggiungere la sua abitazione. "Via Alarico Santi dove abitiamo da undici anni - conclude la mamma di Matteo - non è stata mai urbanizzata perché il costruttore è fallito e la fideiussione in comune che avrebbe dovuto garantire comunque la realizzazione delle opere di urbanizzazione non si sa che fine ha fatto. Il fango quando piove impedisce alla carrozzina di muoversi e in alcuni casi non si può nemmeno uscire di casa a piedi''
 
Come tutti i bambini anche Matteo spera di andare a scuola sempre, soprattutto per stare insieme ai compagni. Purtroppo, però, per lui non sarà sempre così e si vedrà stretto a restare a casa quando piove, e tutto perché manca la tettoia.



● - ENTRA IN FUNZIONE L'IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO.

Pubblicato da in Corriere di Viterbo ·

● - CHIESTO UN CONSIGLIO SULL’IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO

Pubblicato da in Corriere di Viterbo ·

● – PER I RIFIUTI DI ROMA PRONTO UN IMPIANTO A TUSCANIA (con video)

Pubblicato da in Corriere di Viterbo ·

● - REGINO BRACHETTI: “OPPOSIZIONE SENZA SCONTI”.

Pubblicato da in Corriere di Viterbo ·

● - DISPOSTA DAL SINDACO LA CHIUSURA DELLA CASA DI RIPOSO VILLA IRIS

Pubblicato da in Corriere di Viterbo ·

• - ATER: PERDITE PER 800.000 EURO L’ANNO E 135 ALLOGGI OCCUPATI DA ABUSIVI.

Pubblicato da in Corriere di Viterbo ·

• - I POPOLARI PER L’ITALIA SOTTOSCRIVONO UN ACCORDO CON IL SINDACO BARTOLACCI

Pubblicato da in Corriere di Viterbo ·

• - UN FINE MANDATO DIFFICILE PER LA GIUNTA BARTOLACCI, IL PREFETTO FISSA UN INCONTRO CON I CONSIGLIERI DI MINORANZA. di Veronica Ruggiero

Pubblicato da in Corriere di Viterbo ·

• - II COMUNE GELA LE ASPETTATIVE “NIENTE SOLDI, IL CANILE NON SI FA”

Pubblicato da in Corriere di Viterbo ·
Successivo
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu