● - TUTTE GUARITE LE SUORE DEL MONASTERO S. PAOLO DI TUSCANIA - Succede a Tuscania - Toscanella - 2021

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - TUTTE GUARITE LE SUORE DEL MONASTERO S. PAOLO DI TUSCANIA

Pubblicato da in Dal Web ·
Coronavirus - Grotte di Castro, che era Covid free, torna ad avere un positivo - A Caprarola un altro contagio alla casa famiglia Civico130 che è stato ricoverato.
 
Quasi la metà dei 100 guariti di ieri sono suore del convento San Paolo a Tuscania. Settanta le religiose all’interno, tutte positive e, adesso, tutte guarite. Il contagio sarebbe partito da un collaboratore di un altro monastero del Viterbese, quello di San Francesco a Bagnoregio, che frequentava anche il convento di San Paolo.
 
Il focolaio al monastero di San Francesco era diventato il più grande di tutta la provincia: 105 suore infettate su 114, ora quasi tutte guarite.
 
I tamponi eseguiti dalla ASL sulle religiose del San Paolo avevano dato tutti esiti positivi: 70 su 70. Il 6 gennaio, l’azienda sanitaria ha comunicato nel suo bollettino quotidiano la guarigione delle prime 25 consorelle tuscanesi. Ieri, le altre 45.
 
Su tutto il territorio dell’alto Lazio sono state 6 le vittime ieri: una a Viterbo, una donna di 72 anni ricoverata all’ospedale Belcolle; due in Sabina, una donna di 78 anni e un uomo 86 anni, morto a casa; tre nel territorio della asl Roma 4, tutte persone con patologie pregresse.


Monastero S. Paolo- Tuscania
 
Giù i positivi, su i negativi. Quella di sabato è stata una giornata all’insegna delle guarigioni per gran parte dell’alto Lazio.
 
Sia a Viterbo, sia nel territorio della asl Roma 4, che comprende Civitavecchia e una porzione nord della provincia di Roma, i negativizzati sono stati di gran lunga più numerosi dei nuovi casi Covid. 48 i contagi in più nella Tuscia, a fronte dei 100 che escono dalla quarantena. 69, invece, i positivi individuati nell’hinterland civitavecchiese, e 219 le persone che si lasciano alle spalle il Coronavirus.


Il laboratorio di Genetica dell’ospedale Belcolle
 
Situazione diversa nel Reatino, dove si sono registrati 71 contagi e 70 guariti in un giorno.
 
Nella Tuscia i nuovi positivi sono stati: 12 a Viterbo, 10 a Civita Castellana, 4 a Oriolo Romano, 4 a Tuscania, 3 a Nepi, 2 a Montefiascone, 2 a Orte, 2 a Soriano nel Cimino, 2 a Vetralla, 1 a Caprarola, 1 a Carbognano, 1 a Castel Sant’Elia, 1 a Graffignano, 1 a Grotte di Castro, 1 a Monterosi, 1 a Vasanello.
 
A Caprarola, come spiega l’aggiornamento sulla pagina Facebook del comune, “il nuovo positivo è uno degli ospiti della casa famiglia Civico 130, che in questo momento si trova ricoverato presso l’ospedale di Belcolle. A oggi gli ospiti della casa famiglia positivi sono cinque”.
 
 
A Soriano, invece, l’amministrazione comunale, sempre dalla pagina Facebook istituzionale, lancia l’allarme. Solo due nuovi positivi ieri, ma a preoccupare sono alcuni atteggiamenti poco responsabili. “Voglio segnalare ai genitori di controllare meglio i propri ragazzi – avverte il post -: oggi pomeriggio (ieri, ndr) alle case popolari un gruppo di circa trenta ragazzi dai 13 anni in su con mascherina abbassata e troppo vicini. Idem sul piazzale del cinema”.  
 
Grotte di Castro, che era diventato comune Covid-free, ha di nuovo un contagiato.
 
Al momento, nella Tuscia, ci sono 1739 persone attualmente positive. Di questi, 139 sono i ricoverati nelle strutture Covid viterbesi. La stragrande maggioranza è in isolamento a casa, asintomatica o con sintomi leggeri.
 
 
 



Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu