● - VENERDÌ 3 MAGGIO INCONTRO PUBBLICO A TUSCANIA CON I CANDIDATI SINDACO - Succede a Tuscania - Toscanella - 2019


Zodiac  
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - VENERDÌ 3 MAGGIO INCONTRO PUBBLICO A TUSCANIA CON I CANDIDATI SINDACO

Pubblicato da in Blog Elezioni 2019 ·

h. 17:00 Sala Conferenze ex-Chiesa di Santa Croce
 
IDEE E PROGRAMMI A CONFRONTO PER IL FUTURO DI TUSCANIA
 
 
Appuntamento  venerdì 3 maggio per conoscere i programmi e le idee dei quattro candidati alla elezione di Sindaco di Tuscania. L'incontro, che si svolgerà alle 17:00 presso la Sala conferenze della ex Chiesa di Santa Croce, viene organizzato da ASSOTUSCANIA che come nelle precedenti occasioni elettorali vuole offrire ai candidati una occasione di confronto per far conoscere alla cittadinanza quello che intendono fare per lo sviluppo e il rilancio della Città.
 
Assotuscania, che da dieci anni opera per la tutela del territorio e lo sviluppo socio-economico e culturale di Tuscania, vuole contribuire con questo nuovo appuntamento all'arricchimento della vita democratica della città e proporre una occasione di ascolto e di approfondimento necessaria per un evento politico di così grande importanza.
 
Parteciperanno i quattro candidati Fabio Bartolacci, Regino Brachetti, Valentina Rinaldi, Miriam Vitangeli.
 
Il confronto verrà moderato da Maria Rita Fiasco, cofondatrice e presidente di AssoTuscania, e verrà ripreso in video. Gli interventi verranno pubblicati sul canale YouTube dell’Associazione (http://bit.ly/2PBMlyC)
 
ASSOTUSCANIA rivolge alla cittadinanza e agli organi di informazione un cortese invito alla partecipazione. (g.z.)
 
Tuscania, 29 aprile 2019
 
Ufficio Stampa AssoTuscania
 
 
 



2 commenti
Voto medio: 123.0/5
Lupus
2019-04-30 08:20:08
Dalla lista dei candidati emergono già tre grosse differenze.

La prima: che ci sono due uomini e due donne. E questo può costituire un primo elemento di scelta tra il vecchio ed il nuovo.

La seconda: le due donne appartengono a generazioni che parlano di futuro, mentre i due uomini sono di una generazione che ha il carattere del pensionato.

La terza: i due uomini hanno già svolto il ruolo di Sindaco, mentre le due donne no.

Quest'ultima differenza non l'ho ricordata per evidenziare concetti come "esperienza" e "inesperienza", ma per porre una domanda agli elettori.
"Siete soddisfatti di come vanno le cose a Tuscania?"

Se ogni elettriche ed ogni elettore si facesse questa domanda, pensando:
- alla mancata realizzazione della raccolta differenziata, che paghiamo con multe salatissime, oltre ad inquinare l'ambiente;
- al problema dell'arsenico, mai risolto e affrontato sempre male, che ci costringe ad avere acqua non potabile e che ci obbliga a pesanti sanzioni che paghiamo tutti;
- all'inquinamento del fiume Marta, che non ha mai avuto posto nei pensieri di chi ha già amministrato Tuscania negli anni passati;
- al depuratore comunale che è stato oggetto di rilievi da parte dell'autorità preposta al controllo, e che per questo ci costa altri soldi (multe) che vengono prelevati dalle tasse e dalle tasche di tutti;
- al canile comunale che, pur non essendo mai stato costruito, ci costa come se fosse stato già ultimato;
- al tanto declamato impianto di videosorveglianza, che pare essersi fermato a poche telecamere (già operative?) che si contano sulle punte delle dita di una mano ...
... Se si facessero queste e tante altre valutazioni, si potrebbe decidere se siamo soddisfatti di come è stata amministrata Tuscania nel passato, e di come sono stati impiegati i nostri soldi.
Se ci fossero persone contente delle scelte del passato, potrebbero dare il loro consenso ai due ex, mentre per chi vuole realmente cambiare le cose, la scelta tra le due giovani donne sarebbe l'unica via da seguire.

Girando per il paese e seguendo blog e social si sentono continue lamentele su temi che si trascinano irrisolti da anni, ma tutto quel mugugno, se non tradotto in volontà di cambiamento, resterebbe ancora sulla bocca di molti.
Per il bene di Tuscania e dei suoi cittadini è viva la convinzione che a amentarsi di qualcosa o qualcuno, senza poi operare per cambiare, saranno sempre meno elettori e che invece prevalga la voglia di cambiamento.

Buon voto a tutti!
madmax
2019-05-01 16:05:32
Almeno questa volta chi si lamenta non avrà alibi.la possibilità di cambiare c è .forse in meglio forse in peggio ma è il dilemma e il rischio di chi vuole cambiare la situazione attuale.

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu