● - ACQUALE COSTO? di Renato Bagnoli - Succede a Tuscania - Toscanella

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - ACQUALE COSTO? di Renato Bagnoli

Pubblicato da in R. Bagnoli ·

“E’ di pochi giorni fa la notizia che riguardava 21 comuni diffidati a passare in Talete entro settembre altrimenti scatteranno i commissariamenti. Erano 29 quelli ancora fuori dalla società idrica, ma per 8 di questi le procedure sono già state avviate.”
 
 

Ho cercato di capire come potrebbe cambiare il costo di tale servizio per i tuscanesi. Così ho guardato le bollette del periodo 1° trimestre 2021 - 1° trimestre 2022 (15 mesi) arrivate ad un nucleo famigliare di una persona residente in un comune limitrofo al nostro.
 
Il contratto prevede una fornitura minima di 116 mc/anno.
 
1° Trimestre 2021   euro 42,71      15 mc
 
2° Trimestre 2021   euro 87,43      31 mc
 
3° trimestre 2021    euro 96,29      34 mc
 
4° Trimestre 2021   euro 83,96      29 mc
 
1° Trimestre 2022   euro 115,64    37 mc
 
Ha consumato 146 mc di acqua con una spesa di 426 euro.
 
 
Renato Bagnoli



3 commenti
san savino
2022-05-24 16:23:51
In pratica con talete l'acqua cambia formula e diventa santa, tutt'altro che il pensiero del grande filosofoastronomomatematco.
"lacqua è il principio di tutte le cose........in acqua si risolveranno dopo la morte" c'è solo da stabilire il principio o la fine.
Propendo per la seconda dato che Tuscania sta morendo inesorabilmente per mano dei barbari.
Ergchegaga
2022-05-29 13:49:12
E' con un certo imbarazzo che sullo spazio social dell'"Obiettivo Comune...." sullo stesso argomento si possano leggere commenti del tipo."Ma aumenteranno ?".
Egregio "San Savino", lei ha idea di chi siano i barbari a cui allude?
Cordialità, Ergchegaga
Lucia
2022-05-31 19:07:24
L'acqua di Toscanella spero rimanga sua e non di chi è riuscito, grazie ad alcuni sindaci, inizialmente di area di sn, a delegare e alzare i costi di gestione (poltrone, incarichi di vario titolo, nonostante già presenti nell'asset organizzativo), che sono serviti ad ampliare rincari della bolletta, anche se un'attività non richiede l'aumento del minimo. Es. Locale per attività di piccola metratura e fabbisogno da 1 a 45 metri cubi, ex costi comunali 50 euro, costi Talete 300 E, se va bene, perché senza averne fatta richiesta, il contratto parte da dove dicono loro, senza che l'acqua sia di loro proprietà e ci mancherebbe. Comunque perché partire da un minimo aumentato non richiesto?
Poi chi per attività come parrucchieri, bar o altro pagano si il consumo ma sarà comunque un costo quadruplicato.

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu