• - “IL PD AL LAVORO PER UNA LISTA CIVICA - Succede a Tuscania - Toscanella - 2019


Zodiac  
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

• - “IL PD AL LAVORO PER UNA LISTA CIVICA

Pubblicato da in Dal Web ·
di  Paola Pierdomenico – Fonte TusciaWeb
 
Serenella Pallottini, segretario del circolo Pd, al lavoro per le elezioni amministrative di maggio. Parla di un candidato sindaco non per forza espressione di un partito e che più dell’appartenenza politica saranno fondamentali capacità e competenze da mettere al servizio del paese. Per dare speranza e ‘combattere’ il malcontento tra la popolazione per un’amministrazione che “non ha portato a casa nulla”. Su un possibile accordo con Brachetti, è chiara: “ci siamo incontrati”.
 
“L’indirizzo del Pd – dice Pallottini – è di fare una lista civica con persone che rappresentino la società civile e che abbiano specifiche competenze, perché siamo convinti che un comune come Tuscania non possa essere amministrato da gente che non ne ha. Non serve soltanto l’appartenenza politica, ma soprattutto spessore e capacità in certi settori che sono fondamentali per lo sviluppo del paese”.
 
Se il candidato sindaco sia o meno del Pd, Pallottini precisa: “Non abbiamo questa prerogativa, sarà più che altro espressione di un’idea che verrà portata avanti da chi formerà questa lista civica. Non c’è quindi nessuna indicazione di un esponente partitico.
 
Prima comunque cercheremo di costruire un progetto e poi tra le persone che vi aderiranno, proveremo a trovare una figura che sia rappresentativa e superpartes. Si tratta di una lista a cui possono aderire forze politiche che non è detto che debbano esprimere il candidato sindaco”.
 
Sul fatto che il Pd si attesti al 19 per cento a livello nazionale: “Per quanto riguarda le amministrative, la questione è diversa. Nei centri piccoli come i nostri, sono più le persone a determinare le percentuali in base alle loro capacità o l’appeal che possono avere all’interno della collettività che non l’appartenenza politica.
 
Il trend nazionale non pregiudica l’esito delle amministrative e ce lo hanno dimostrato le elezioni di cinque anni fa quando, a livello politico, il Pd aveva preso una percentuale alta, a livello comunale, invece, ne ottenne una molto più bassa e così il Movimento 5 stelle. A livello locale, entrano in gioco la fiducia, la stima, le parentele e le amicizie, quindi giocano molti altri fattori che a livello nazionale si riducono all’appartenenza politica e all’orientamento”.
 
Pallottini parla di un malcontento diffuso tra la popolazione: “E’ stata un’amministrazione che ha disatteso tutte le linee del programma presentato ai cittadini. Non è stato portato a casa nulla: siamo il fanalino di coda per quanto riguarda la raccolta differenziata, le strade che fanno pena ovunque, il centro storico è abbandonato e la vicenda del canile. Il malcontento a livello comunale c’è e noi lo stiamo raccogliendo ed è quello che continueremo a fare, mettendo in evidenza quello che non è stato fatto: tante promesse ma poi risultati zero”.
 
Circolano voci di un accordo del Pd con Regino Brachetti: “Abbiamo avuto consultazioni con diverse forze politiche e quindi con il gruppo che rappresenta Brachetti. Ci siamo incontrati con lui così come con altri e sicuramente come non ci incontreremo con CasaPound. Stiamo lavorando – conclude Pallottini – e cercheremo di formare una lista che possa dare sicurezza e speranza nel futuro a Tuscania e ai cittadini”.
 
Paola Pierdomenico
 



Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu