● - BILANCIO E CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE - INTERVISTA AL VICE SINDACO LEOPOLDO LIBERATI - Succede a Tuscania - Toscanella - 2018


Zodiac  
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - BILANCIO E CONTRIBUTI ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE - INTERVISTA AL VICE SINDACO LEOPOLDO LIBERATI

Pubblicato da in Blog Toscanella ·
Dal Corriere di Viterbo del 12/12/2017
Sui conti del comune, sulle manovre di assestamento del bilancio ed in particolare dei contributi elargiti alle associazioni sportive la giunta comunale è sottoposta da tempo a critiche da parte dei gruppi di opposizione ed in particolare dal Mov 5 Stelle. Il vicesindaco ed assessore al bilancio ed allo sport Leopoldo Liberati in questa intervista replica alle accuse della minoranza e alle inesattezze riportate dagli organi di informazione.

Nell’ultima seduta del consiglio comunale l’intera seduta è stata dedicata alle variazioni di bilancio. La situazione è davvero migliorata?
“Ritengo che sia essenziale partire da un dato inconfutabile. Quando abbiamo iniziato a governare tre anni e mezzo fa sapevamo che la situazione economica del comune non era rosea, poi c’è caduta addosso la tegola dell’ Imu e ci siamo trovati a fare i conti con un disavanzo di settecentomila euro, adesso invece non solo abbiamo portato il bilancio in pareggio ma possiamo investire per risolvere alcuni problemi importanti. Abbiamo avviato una serie di interventi per asfaltare le strade cittadine, alcuni interventi sono già stati realizzati altri partiranno nei prossimi mesi e abbiamo completamente ristrutturato i giardini delle scuole elementari. Abbiamo possibilità di maggiori investimenti in tutti i settori tra i quali scuola e servizi sociali, anche per questi settori, abbiamo già le risorse disponibili.

Una variazione che ha suscitato polemiche riguarda il contributo alla società sportiva che gestisce gli impianti sportivi.
Prima di tutto la variazione di bilancio non riguarda soltanto una società ma tutte le società sportive, compresa la pallavolo. È fin troppo evidente che questa polemica è strumentale e viene alimentata solo ai fini della lotta politica. Affidando in gestione gli impianti il comune riceve soltanto benefici sia economici che in termini di efficienza delle strutture. Chi ci accusa forse ha dimenticato che anni fagli impianti sportivi rappresentavano un costo molto più elevato per le casse comunali che si facevano carico dello stipendio di un dipendente. Abbiamo tolto un contributo di 7500 euro e ne abbiamo stanziati 16.500. Ricordo che entrerà nelle casse del comune il contributo dei pannelli fotovoltaici. Non capisco la polemica per un aumento di ottomila euro compre sa iva per tutte, ripeto tutte, le ocietà che gestiscono gli impianti sportivi. Le associazioni si fanno carico di tutti i costi di manutenzione ordinaria, delle pulizie e ad onor del vero molte volte a proprie cure e spese hanno realizzato interventi anche di manutenzione straordinaria, questo va a vantaggio della comunità che si ritrova impianti ben tenuto con spese ridotte per le casse comunali.

L’ amministrazione comunale quindi vuole contribuire ad incoraggiare e favorire l’attività sociale e sportiva di queste associazioni riconoscendone un valore non solo sportivo?
“Ecco proprio questo è il punto che ci sta a cuore. Abbiamo due società che attraverso l’impegno volontario di tante persone coinvolgono nello sport oltre 400 ragazzi di Tuscania. Curano gli impianti che vengono utilizzati anche dalla scuole. Valorizzano il nome di Tuscania, con il Volley addirittura militiamo in serie A2 e i colori di Tuscania varcano le più importanti città italiane, nel calcio oltre alle tante attività con bambini, ragazzi e giovani, finalmente è stata costituita una unica società anche per il campionato di prima categoria. Io credo che bisognerebbe farla finita con le polemiche sterili che altro non fanno che discreditare l’impegno e la passione di tanti volontari e centinaia di atleti. Le società che vengono a giocare a Tuscania sia per la pallavolo che per il calcio non fanno che complimentarsi per i risultati raggiunti e per l’efficiente organizzazione delle strutture gestite dalle associazioni sportive, mentre qualcuno vuole giocare a distruggere queste importanti realtà del territorio”-



17 commenti
Voto medio: 1174.2/5
Renato
2017-12-12 13:25:05
Ora sono proprio curioso di leggere l'appello del sig. Caos affinché il dott. Liberati abbassi i toni e la smetta di parlare delle associazioni sportive.
mario
2017-12-12 14:15:25
Ma l'assessore al Bilancio ce lo dice pure che hanno "tolto un contributo di 7500 euro e ne abbiamo stanziati 16.500"?

Hanno fatto la duplicazione dei pani e dei pesci? Ora capisco giustamente il nervosismo generato da chi controlla!
Gigi Pica
2017-12-12 14:29:38
DOTT. LIBERATI, LEI DICE:
“Abbiamo avviato una serie di interventi per asfaltare le strade cittadine...”

Ce ne siamo accorti tutti e penso che questi interventi siano stati fatti con i soldi delle multe, ma perché nella sua intervista non dice che le multe nel 2013 sono state di 30.000 euro (amministrazione Natali) e nel 2016 (amministrazione Bartolacci) invece sono state di 300.000 euro…??? (lo dicono quelli del M5S di Tuscania).

Quando si hanno i soldi si può far tutto, ma questi soldi da dove provengono?
Sono multe giuste, necessarie o si è fatto cassa…?

Vede dott. Liberati io mi ritengo un automobilista corretto, rispetto i segnali, rispetto le soste, pago i parcheggi e quant’altro. Eppure sono riuscito a prendere due multe nel 2017:

- una nella famigerata via Tarquinia (svolta a destra…)
- e una ai piedi della chiesa del Riposo, il 28 maggio 2017, giorno delle prime comunioni, dove ai piedi della chiesa vi era un’invasione di macchine… ma qualcuno mi ha fatto la multa.


Vede dott. Liberati, le interviste a senso unico e hanno validità ZERO, quello che ha descritto nell’articolo, abbia il coraggio di farlo in un intervento pubblico dove cittadini, soggetti politici, associazioni di vario genere, le possono fare liberamente delle domande, e lei risponde (con quelle telecamere che a voi non piacciono).
Se cambia idea, ci faccia sapere…
franco
2017-12-12 14:33:26
dopo ste spiegazioni, passamo tutte un buon natale.
me mancavano
Renato
2017-12-12 14:41:23
Diversi commentatori di questo blog pensano che io sia un militante dei pentastellati. Li ho votati ma non per questo mi ritengo un grillino. Quando scrivo, o parlo, lo faccio come libero cittadino che cerca di controllare come vengono spesi i soldi pubblici.

Fatta questa premessa mi sarei aspettato, da un amministratore pubblico quale è il dott. Liberati, un poco di coraggio in più e una maggior completezza dell’informazione.

Come tutti sapranno il dott. Liberati è vicesindaco, presidente (onorario) di una associazione sportiva che gestisce alcuni impianti sportivi comunali e, probabilmente, è anche contabile della stessa associazione, visto che conserva i rendiconti degli anni passati.

Come cittadino ora vado a rispondere a quanto da costui affermato.

1)“Una variazione che ha suscitato polemiche riguarda il contributo alla società sportiva che gestisce gli impianti sportivi”.
Come può parlare di una variazione quando invece sembrerebbe trattarsi di un svista macroscopica commessa di entrambe le parti all’atto della firma contrattuale e il tutto ai danni dei cittadini (ammesso che stiamo parlando della stessa cosa)? Una variazione che nessun organo comunale ha mai deliberato e che non risulta essere mai stata formalizzata.

2)“Affidando in gestione gli impianti il comune riceve soltanto benefici sia economici che in termini di efficienza delle strutture”.
Visto che lei è anche dottore commercialista ci potrebbe quantificare tutti i benefici economici che avrebbe ricevuto il comune? Come può parlare di efficienza delle strutture quando il campo da calcetto è distrutto e inutilizzabile e sul campo da tennis ci si pattina?

3)“… anni fa gli impianti sportivi rappresentavano un costo molto più elevato per le casse comunali …. Abbiamo tolto un contributo di 7500 euro e ne abbiamo stanziati 16.500”.
Se la matematica non è un’opinione, prima si spendevano 7500 euro e ora 16500 pertanto le casse comunali sono in perdita di 9000 euro! Un errore di calcolo che un commercialista non si dovrebbe permettere!.

4)“Ricordo che entrerà nelle casse del comune il contributo dei pannelli fotovoltaici”.
Sarei proprio curioso di sapere a quanto ammonterebbero i contributi dal 2015 a oggi. Se fosse così cortese da farcelo sapere sarebbe un grande atto di trasparenza. Un impianto da 20 Kw dovrebbe garantire contributi a 5 cifre.

5)“Le associazioni si fanno carico di tutti i costi di manutenzione ordinaria, delle pulizie e ad onor del vero molte volte a proprie cure e spese hanno realizzato interventi anche di manutenzione straordinaria”
Il fatto che le associazioni si facciano carico di tutti i costi relativi alla manutenzione ordinaria (da dimostrare) e le spese per la pulizia dei locali è il minimo che il Comune possa richiedere visto che non è pagato nessun canone di affitto e nessun costo di gestione. Forse pretenderebbe anche che il Comune, con i soldi dei cittadini, pagasse pure le spese per la pulizia dei locali? Chi sporca pulisce!
Ci potrebbe elencare quali sarebbero stati gli interventi di manutenzione straordinaria a carico delle associazioni?

6)“L’amministrazione comunale quindi vuole contribuire ad incoraggiare e favorire l’attività sociale e sportiva”
Il Comune come incoraggia e favorisce l’attività sociale e sportiva se oltre un mese fa ho chiesto di poter utilizzare la palestra, il campo da tennis e quello da calcetto ma a oggi ancora nessuno mi ha risposto? A me sembrerebbe voler disincentivare la pratica sportiva del privato cittadino!

7)“l’impegno volontario di tante persone”
Sarei proprio curioso di sapere chi sono tutti questi volontari.
Forse un’attenta occhiata al rendiconto potrebbe rispondermi?.

8)“Io credo che bisognerebbe farla finita con le polemiche sterili che altro non fanno che discreditare l’impegno e la passione di tanti volontari e centinaia di atleti”
Mi dispiace molto che lei, come amministratore pubblico, valuti una legittima richiesta di trasparenza amministrativa come una sterile polemica. Se me lo consente vorrei sempre sapere come vengono impiegati i miei soldi.
Quello però che più mi infastidisce è il fatto che ci si nasconda dietro i ragazzi e gli allenatori; che si strumentalizzi il tutto facendolo passare come disprezzo nei confronti dei giovani che frequentano l’associazione mentre invece è solo un problema di amministratori pubblici e dirigenti dell’associazione.
Lasci da parte i ragazzi, gli allenatori, i genitori e le associazioni e ognuno si assuma le proprie responsabilità. Ci vorrebbe un poco più di coraggio.
franco
2017-12-12 15:22:57
Ma poe
sti 400 regazzi che tirano du carci al pallone, se pò sapè quanto pagano al mese?
Renato
2017-12-12 16:27:09
@franco: sono cose che voi tuscanesi non potete sapere.

Ha detto il presidente onorario che sarebbe violazione della privacy!?

Accontentatevi di di pagare le bollette e ringraziate per non pagare la donna delle pulizie.
Renato
2017-12-12 16:29:38
Ma che intervista sarebbe visto che non è stata posta neanche una domanda? E dire che i cittadini ne avrebbero molte da fare!
Renato
2017-12-12 16:32:36
Quali sarebbero le inesattezze riportate dagli organi d'informazione?
Gigi Pica
2017-12-12 19:12:11
L’ASSESSORE LIBERATI DICE: “…che attraverso l’impegno volontario di tante persone coinvolgono nello sport oltre 400 ragazzi di Tuscania.”

FRANCO DICE: “Ma poe sti 400 regazzi che tirano du carci al pallone, se pò sapè quanto pagano al mese?”


Caro Franco, è la domanda che faccio da anni e che sembra il quarto segreto di Fatima.
Ma veramente si vuole dare ad intendere che certe cose si fanno per beneficenza? La cifra ce la potrebbero dire quelle persone, genitori dei ragazzi che sono “scesi in campo” per difendere la Fulgur nei commenti dell’articolo “RESOCONTO CONSIGLIO COMUNALE 29 NOVEMBRE 2017- ERRARE È UMANO MA PERSEVERARE È DIABOLICO” (80 commenti, un record…!!)… chi meglio di loro lo sa? Eppure non si sa, non è pubblico.

Mi permetto di fare una domanda:
“Ma quei ragazzi (e ce ne sono molti) che non si possono permettere iscrizioni a società sportive di qualsiasi genere, perché’ devono essere escluse? Non si può fare una clausola per chi ha un reddito ISEE basso di avere delle agevolazioni? Esiste questa norma? Se non esiste forse sarebbe bene pensarci, perché i ragazzi sono tutti uguali.
Lupus
2017-12-13 13:01:21
Il vicesindaco e assessore al bilancio dice che ne hanno parlato al consiglio comunale, ma se continuano a fare i consigli in orario lavorativo (il prossimo venerdì alle 11), la gente non può esserci, e se negano le riprese aidiovisive dei lavori, nessuno può sapere cosa veramente si dice in consiglio.

E ancora questa maggioranza parla di trasparenza?

Per me gatta ci cova ...
Caos
2017-12-13 13:27:28
In effetti gli orari del consiglio potrebbero metterli quando la gente può andare è pur vero che quando sono stati fatti anche in orari di tardo pomeriggio non è che la partecipazione fosse tanta. Una domanda ma gli orari li decide la maggioranza?
Lupus
2017-12-13 16:47:31
@caos, nei paesi civili prima del consiglio viene convocata la conferenza dei capogruppo.
A questa partecipano i rappresentanti di tutti i gruppi politici, per concordare diverse cose.
Per sapere quali materie sono di competenza della conferenza dei capigruppo basta leggere cosa prevede il regolamento che è pubblicato sul sito ufficiale del comune.

Pare che questa maggioranza non lo conosca o semplicemente lo "ignori".
Renato
2017-12-13 18:47:31
Alla gente non interessa partecipare. L'opposizione ha sempre impegni mentre la maggioranza è sempre tutta presente. A mio parere non è una questione di orari!
La gente però apprezza molto ed è interessata alle riprese video. Chissà se Babbo Natale ci regalerà una videocamera e un impianto di amplificazione per la sala consiliare? Io la letterina a nome dell'Amministrazione l'ho spedita! Hai visto mai?
franco
2017-12-15 08:30:36
Dice che giù pel campo c'è na stanza co na cucina attrezzata come un ristorante, frigorifere enorme, gas e robba varia, in più solo che tavoline e panche...
Rientreranno ne le contribbute?
madmax
2017-12-18 20:57:42
Piccolo inciso ci sono cittadini di Tuscania che aspettano urbanizzazione da dieci anni e hanno pagato ici,imu,tari,tasi,prelievo Irpef comunale e regionale sulla busta paga.Hanno pagato e pagano per servizi mai avuti ne loro né i propri figli.quindi come dovrebbero sentirsi sapendo che il comune elargisce 16000 euro all'anno a una società di calcio?senza contare che le opere di urbanizzazione se affidate a una ditta di Tuscania fanno lavoro a altri cittadini di Tuscania in un periodo dove il lavoro non c'è.per cui credo che le priorità siano altre rispetto alle società di calcio anche perché chi pratica altri sport non chiede e non riceve sovvenzioni e quindi per una equità tra cittadini i soldi andrebbero spesi per le spese contingenti per il bene di tutta la cittadinanza come la raccolta differenziata,la riparazione delle perdite acqua, messa in sicurezza delle strade ,rafforzamento della protezione civile che in caso di incendi estivi è stata la prima ad intervenire e creazione di una piazzola idonea per atterraggio diurno e notturno elisoccorso ares 118.le priorità sono altre perché se è vero che i bambini hanno bisogno di giocare a calcio credo sia molto più importante avere una piazzola per elisoccorso che può trasportare un bambino con trauma urgente nell'ospedale più idoneo in tutta ITALIA.
Renato
2017-12-18 22:10:30
@madmax: la piazzola notturna per le operazioni di elisoccorso è stata individuata all'interno del campo sportivo Fioravanti.
Sono in atto contatti tra ARES118, la Soc. Elitaliana che fornisce le eliambulanze ed il nostro Comune per la firma della convenzione al fine di passare alla fase operativa.

Concordo con te che è molto più facile e rapido deliberare un contributo di 16.000 euro alle associazioni sportive o rifare il pavimento della palestra per 26.000 euro che stanziare 10.000 euro per organizzare il Centro operativo comunale di protezione civile e la sala radio.

E' una questione di priorità: prima lo svago e lo sport poi la prevenzione e la protezione civile.
Sono scelte politiche!

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu