• - “TANTO TUONO’ CHE PIOVVE!”. di Renato Bagnoli. - Succede a Tuscania - Toscanella - 2019


Zodiac  
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

• - “TANTO TUONO’ CHE PIOVVE!”. di Renato Bagnoli.

Pubblicato da in Renato Bagnoli ·

 
La tradizione attribuisce la frase a Socrate; si racconta che un giorno stesse dialogando con un suo allievo nel cortile di casa mentre sua moglie inveiva contro di lui. Si affacciò alla finestra e gli gettò una brocca d’acqua sulla testa. Socrate, allora, sempre imperturbabile, pronunciò la famosa frase che oggi viene utilizzata per alludere al verificarsi di un evento atteso da tempo.
 
In un Paese come l’Italia, caratterizzato da un altissimo rischio idrogeologico, sono pochissime le abitazioni messe in sicurezza: il 78% delle case è esposto ai rischi da dissesto ed eventi climatici estremi.

 
Il dissesto idrogeologico è l'insieme dei processi di degradazione del territorio, innescati quasi esclusivamente dall’uomo, che hanno un'azione fortemente distruttiva in termini di degradazione del suolo e indirettamente nei confronti dei manufatti. Ha conseguenze notevolmente gravi, soprattutto quando si verificano determinate condizioni meteorologiche, generando frane e esondazioni.
 
Nel corso delle ultime due settimane la protezione civile regionale ha emesso, per il nostro territorio, ben 8 allertamenti meteo e di dissesto idrogeologico. In strada Santa Maria è franato, con un boato come di un’esplosione, un costone di tufo alto oltre 10 metri che si trova a ridosso di una casa colonica. Grossi e pesanti massi hanno invaso l’area sottostante creando pochi danni. Fortunatamente nessuna persona o autoveicolo è stato interessato dal crollo.
 
Non ho visto tecnici o personale del Comune in zona ma ritengo sia necessario un intervento urgente del Prefetto per sollecitare sopralluoghi e la successiva messa in sicurezza di tutto il costone sul quale ci sono mucchi di detriti in posizione critica.
 
Facendo un giro è possibile vedere anche che da quel punto e sino al piazzale Marinozzi le vecchie mura cittadine stanno cadendo a pezzi. Spesso è facile trovare detriti in prossimità dell’incrocio di strada Santa Maria con la Tuscanese.
 
Renato Bagnoli




Nessun commento

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu