• - CONTINUA LA POLEMICA SU S. PINOCCHIO E ALTRE ZONE DELLA CITTÀ. di Veronica Ruggiero. - Succede a Tuscania - Toscanella - 2018


Zodiac  
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

• - CONTINUA LA POLEMICA SU S. PINOCCHIO E ALTRE ZONE DELLA CITTÀ. di Veronica Ruggiero.

Pubblicato da in Corriere di Viterbo ·

 
Dal Corriere di Viterbo del 06/08/2018
 
Una vera e propria emergenza sociale, secondo quanto riportato dai cittadini, la movida notturna che anima le notti del centro storico. Non solo la zona dell’Arco Baronale, ma almeno 5 sono i punti caldi del paese in cui si riuniscono ragazzi di tutte le età fino a tarda notte.
 
Esasperati i residenti, che da tempo auspicano un intervento risolutivo delle istituzioni. “Il problema è molto profondo – spiegano i cittadini – Non solo l’Arco Baronale, dove per altro si trovano strutture per l’accoglienza quali B&B o ristoranti, quindi turismo che andrebbe incentivato, ma anche via Madonna Liberatrice e alcune zone fuori dalla zona storica sono diventati punto di incontro della gioventù tuscanese e dei paesi limitrofi. Schiamazzi, scorribande con i motorini per strada e sulle rampe di scale del centro che mettono in pericolo la sicurezza dei pedoni, bestemmie, linguaggio e atti osceni accompagnano le nostre lunghe serate estive”.
 
Difficile per i residenti poter dormire prima delle prime ore del giorno, ma ancora più complicato sembra riuscire ad instaurare un dialogo con gli adolescenti in questione. “Siamo veramente esasperati da questa situazione – proseguono gli abitanti – E’ necessario che si faccia qualcosa per porre fine a questa situazione. Chi lavora deve essere messo nella condizione di riposare, le famiglie devono poter uscire in sicurezza a fare una passeggiata in tranquillità. La tensione è altissima, i ragazzi se ripresi rispondono in modo verbalmente violento e bisogna porre immediatamente rimedio prevenendo episodi più gravi. Il disagio e il degrado sono molto profondi, le notti brave sono spesso accompagnate da fiumi di alcolici, i nostri risvegli da un mare di immondizia da raccogliere fuori dal portone di casa”.
 
Una situazione difficile che secondo qualcuno andrebbe affrontata non solo da un punto di vista istituzionale, ma anche sociale. “Questi ragazzi non hanno alternative – spiegano ancora i cittadini – la nostra realtà non offre molto. Al di fuori delle feste padronali non ci sono intrattenimenti per queste nuove generazioni”.
 
Anche l’ex sindaco, oggi tra i banchi dell’opposizione, Regino Brachetti è intervenuto sul problema. “Non bisogna minimizzare, il problema ha radici profonde – ha dichiarato Brachetti – Dobbiamo investire non solo su telecamere, illuminazione e collaborazione con le istituzioni, ma soprattutto sulle associazioni culturali che abbiamo in paese, sugli impianti sportivi e sulla pro loco in maniera da creare un clima che favorisca un coinvolgimento dei ragazzi in attività proficue, togliendoli dalla strada. Tuscania offre moltissime realtà a livello di associazionismo e l’amministrazione deve investire su quanto ha a disposizione sul territorio per dare delle alternative valide alla cittadinanza. Teatro, arte, sport, cultura sono alla base di una vita sociale sana e produttiva e devono essere garantiti alla cittadinanza e in particolare ai giovani.”
 
Veronica Ruggiero



20 commenti
Voto medio: 1203.0/5
Gigi Pica
2018-08-06 18:13:17
Questa mattina ho visto il video del sindaco Bartolacci che si indigna per questo articolo, capisco il suo risentimento ma questo problema era nell'aria da anni ed è scoppiato con una lettera firmata presentata in comune che ci piacerebbe conoscerne il contenuto. Molti abitanti del centro storico sono esasperati da molte cose, un mio amico di Roma ha scelto Tuscania per venirsi a riposare i fine settimana, sono tre anni che il sabato non viene più. Forse bisogna rivedere qualche cosa.
menevado
2018-08-06 21:47:46
Il sindaco minimizza e fa il suo lavoro, ma il centro storico di Tuscania non è più vivibile, credo che venderò e perderò i miei soldi perché ormai la mia casa non vale niente, non sognavo una Tuscania così.
Genitore
2018-08-07 09:45:42
Assistiamo per l'ennesima volta alla farsa delle illazione più assurde e maniacali di qualcuno. Bello si vedere una pagina intera con un titolo che dipinge Tuscania come chissà cosa e come, bello vedere tanta gente che si indigna senza un senso logico e proporzionato del problema, perchè se di problema bisogna parlare tutto deve rientrare nella realtà e non nelle favole da circolo o bar o addirittura nella bagarre politica che qualcuno vuole sfruttare. Già sono intervenuto come genitore di figlio che frequenta questi posti e per l'ennesima volta vi dico che nel parlare con lui e tanti suoi amici non è come viene descritto nell'articolo, qui non si tratta di minimizzare ma di dire la verità e niente altro. Leggendo questo articolo sembra che i ragazzi di Tuscania siano indisciplinati, cattivi, maleducati, ignoranti, spacconi ecc. in realtà abbiamo ragazzi come da tutte le parti del mondo dove oggi hanno troppo e qualcuno esagera, ma parliamo di una minima parte che deve essere presa e punita ma entro i limiti logici. Ripeto dove sono foto e video con sesso all'aperto? dove sono le prove di tutte queste bravate fino alle due di notte, ripeto non che non credo a chi scrive ma siccome le accuse sono pesanti ci vogliono prove e non chiacchiere. Dopo il mio intervento per 4 sere alle 24.00 e oltre sono andato in alcuni posti "BRONX", be io non sono ne una guardia, ne un carabiniere, ne ho una divisa, in alcuni posti c'erano dei giovani che parlavano, alcuni è vero bevevano ma ninete più, sicuramente su 100 serate e 200 ragazzi ci scappa la serata( che possibilmente deve essere evitata) dove qualcuno non si regola, ma in generale giù le mani dai nostri giovani che fanno quello che noi facevamo a qualla età, certo con tempi diversi. Ripeto non minimizzare e cercare di prendere chi va fuori le righe ma la maggior parte sono ragazzi educati e per noi genitori avere un paese che gli permette di stare in logo e di non andare via con la macchina è il massimo. Il nostro paese era morto ora finalmente c'è un pò di vita e ci lamentiamo, prima ci si lamentava che non c'era nessuno, ora che la movida disturba, scusate ma per quanti giorni accade ciò? tra poco è settembre i ragazzi ritornano a scuola, le attività chiudono alle 20.00 poi tutti a nanna, qui ci si stupisce per 15/20 serate annuali, ma fatemi il piacere come diceva qualcuno. Tema case: se qualche romanetto pensa di fare la voce grossa al nostro paese ritorni nella capitale dove alla sera dopo le 23.00 le macchine non girano, i bar sono chiusi, le attività non suonano e dormono felici e contenti, non vi preoccupate che il nostro centro storico sarà sempre pieno e il romanetto ( colui che si lamenta perchè la maggior parte di loro che conosco non dicono e pensano ciò che è scritto) sarà contento di dormire 10 ore. Smettetela tutti con queste campagna elettorale anticipata che va contro il cittadino e contro i nostri ragazzi ed ha fatto bene il Sindaco a rispondere perchè lui difende il paese. Alcuni episodi sono oltre i limiti? giusto far intervenire carabinieri e polizia locale e metter telecamere per dare ulteriore tranquillità ma piano con certe parole verso il nostro paese ed i nostri ragazzi, Tuscania è fatta di brave ed oneste persone dove i ragazzi a 13/14 anni possono andare tranquillamente in giro senza problemi, ditelo al romanetto di turno se ciò è possibile nella capitale. Nell'ultima settimana,a parte la notte bianca, tanti locali hanno organizzato delle feste/manifestazioni, bè massimo 24.30 la musica non c'era più e tutto e andato bene per l'estate. Un suggerimento al Signor Sindaco ( l'altra volta non ti ho nemmeno votato) metta il coprifuoco alle 23.00, chiusura delle attività e obbligo di andare a casa, il sabato e la domenica non faccia passare le macchine, sa Via Tarquinia è un caos ed il ternanino si arrabbia ed il romanetto non essendo abituato al traffico non riposa, così tutti contenti io 2/3%. Giggi di al tuo amico che si comprasse la casa in campagna e problemi non nè ha comunque se non viene più di sabato si vede che riposa a Roma, Amen.
Gigi Pica
2018-08-07 10:17:28
@Genitore: hai fatto una filippica, per dire quello che sappiamo già, che certamente i ragazzi che provocano questo disagio sono una minoranza, ma lo fanno e la gente si lamenta, non si può far finta che il problema non esiste, bisogna fare qualcosa, se un certo numero di residenti presenta una lettera in comune firmata, penso che non sia impazzita all'improvviso.
Il mio amico? Ti potevi risparmiare quello che hai detto, perché sono anche loro una parte che ha diritto di scegliersi la casa dove gli pare e non come suggerisci tu.
Un sabato sera ero a cena da lui e posso testimoniare che non riuscivamo a parlare per i decibel esagerati, almeno il livello del suono, si può controllare?
Questa non è campagna elettorale, è il vaso colmo e l'acqua è uscita fuori dal vaso, bisogna intervenire e non minimizzare.
Lupus
2018-08-07 10:57:34
Al Sindaco che minimizza adesso si aggiunge un suo tifoso che sotto il nome di "genitore" pensa di poter rappresentare tutta la città.
A quel signore che si esprime anche in modo puerile su persone che risiedono a Tuscania, anche se per periodi limitati, chiedo quanti tuscanesi possono vantarsi di essere di una famiglia che non ha alcun suo genitore o nonno proveniente da altre parti.
Ci rifletta prima di alzare steccati e discriminare la gente per il luogo di nascita.
E tra l'altro da decenni non ci sono tuscanesi nati a Tuscania, ma a Tarquinia, Viterbo, o altre città dove ci sono i reparti di ginecologia. Non si fermi a piccoli e puerili particolari per classificare le persone e dar loro più o meno credito.

Fa pensare che ci siano persone che invece di prendere atto di un problema, e cercare la soluzione, minimizzano e dicono che il proprio figlio gli ha raccontato che tutto va ben madama la marchesa.
E loro raccontano di avere fatto qualche giro nella zona di S. Pinocchio (famoso burattino che diceva le bugie!) e di aver visto giovani che erano tranquilli. Che bevevano, ma erano tranquilli.
Se poi fosse passato dopo le bevute, probabilmente avrebbe visto altro.
Ma "genitore" è tranquillo e passa e va, felice di poter dire che quando è passato lui, tutto era in regola. Salvo qualche "bevuta"!

Se non si capisce la portata dei fatti, meglio tacere ed evitare di giustificare comportamenti che mai presi sul serio, hanno portato alla situazione attuale.
Capisco che chi ne ha responsabilità oggi se ne vergogni e cerchi di nascondersi dietro polemiche inconsistenti, ma questi sedicenti "genitori" dovrebbero riflettere anche sul fatto che di questa maggioranza si sente parlare solo il Sindaco e mai assessori o consiglieri.
Sarà un segnale di Democrazia (parla solo il capo), o di incapacità da parte degli altri?
Genitore
2018-08-07 11:11:28
Giggi una cosa sono le ingiustificate ma sporadiche esagerazioni l'altra è che sembra che ciò accade tutti i giorni e che i nostri ragazzi siano chissà cosa. Su 365 giorni 15/20 giorni di movida dove sta il problema? che poi alle 24.00 a parte qualche occasione si debba smettere ok ma siamo nel 2018 in estate dove si va è così in tutti i paesi di Italia perchè le cose cambiano ed anche il mondo, poi giusto che se qualcuno esagera deve essere riportato nella norma, ma come ti dici una sera eri a casa di amici e la musica era alta, vedi una sera che sommate alle altre saranno come già detto 15/20 di cui solo 3/4 fino a tardi dunque paino con le parole. Sabato sera per esempio alle 24.00 in Via Roma era tranquillo, basta essere onesti e non esagerare. La battuta con il tuo amico è perchè in estate o si va in campagna o qualche paese sperduto della montagna dove ci sono solo le pecore altrimenti se si vuole dormire tre mesi su tre per 10 ore non è possibile, ma non solo a Tuscania, anzi noi siamo messi bene. Però sui ragazzi giù le mani e giù le mani da Tuscania. Dammi retta è campagna elettorale il vaso non è colmo di acqua ma di gente che si prepara e questo lo sai perchè non sei assolutamente uno sprovveduto.
Baldo
2018-08-07 13:41:40
Quello che pensano, dicono e provano decine di famiglie (centinaia di persone) non conta perchè il genitore ha parlato con il figlio.

Siccome la sagrada família è apposto stasera doppia razione di baccalà.


p.s.
chiedere il voto agli elettori che sbagliano è difficile. Renzi ci ha provato ed è poi finito.
Gigi Pica
2018-08-07 14:21:43
Grande Baldo... in poche parole hai descritto questo stato di cose che è assurdo, come assurde sono molte scelte di questa amministrazione.
Vogliamo leggere le lettera inviata in comune, i consiglieri di minoranza (tutti) si diano sa fare.
Baldo
2018-08-07 14:56:56
Il centro storico di tuscania è abitato in larga misura da Romani e Rumeni.

Il marchiciano, nel suo percorso di emancipazione si è trasferito fuori le mura ( il migrante marchiciano è l'abitente primigenio di tuscania).

La trasformazione demografica ed abitativa del village si potrebbe analizzare dal punto di vista antropologico, sociologico e psicologico : sai che palle !!! E a chi frega !!!

Basti sapere che il risultato finale è che il marchiciano primigenio, trasferitosi fuori le mura, poi per gozzovilgiare e svagolirsi deve tornarvi la sera dopppo cenato ed una volta ogni tanto chiama sgarbi per fare la “lochescìon” scoprire chiostri e giostre antiche.

A me frega poco, ho scelto di trasferirmi a tessennato, certamente non torno indietro.

Quello che vorrei sommessamente osservare ed indicare ai politicanti attivi a toscanella è che anche i Romani ed i Romeni alle comunali votano e continuare a giocare a “crepa-sumaro” può risultare poco fubo.

Poco marchiciano.

Fuoco
2018-08-07 16:15:33
Buonasera a tutti come al solito si butta in politica, restiamo fermi sull'argomento. Il problema c'è ed esiste sicuramente ma come in tutte le storie poi si va oltre. Sono Toscano e da 10 anni ho una casa a Tuscania è vero che negli ultimi anni c'è molta più confusione ed io avevo acquistato una casa qui proprio per stare sereno ed in pace, infatti ho deciso di non venire in alcuni periodi che coincidono con alcune feste, ma non mi lamento perchè ho tre figli che nel frattempo sono cresciuti e loro stessi mi dicono che adesso Tuscania è vivibile per loro perchè nel periodo estivo grazie a tante manifestazioni si divertono e ci sono tanti loro coetanei. Allora mi permetto di dire che da parte mia darei in parte ragione a chi ha scritto l'articolo, da parte dei miei figli darei ragione al Sindaco. Come sempre la ragione sta in mezzo ma se devo essere obiettivo è pur vero che ogni tanto si dorme poco ma avete un paese bellissimo e tutto sommato tranquillo , se girate come faccio io nei borghi italiani piccoli o grossi che siano da giugno a settembre tutti i giorni ci sono feste fino a notte fonda. Dunque per quanto mi riguarda per i figli dormo qualche ora in meno ma loro sono contenti quando veniamo a Tuscania. A parte il dormire qualche volta per il resto difendete Tuscania cercando di ridurre alcuni fatti incresciosi e credo le telecamere siano una soluzione valida.
Lupus
2018-08-07 20:04:21
Il problema, caro signor Fuoco, non è che ci sia più o meno movida, ma che se si vuole una vita notturna, occorre adeguarsi.
E ad adeguarsi non devono essere solo coloro che abitano in certi quartieri e che devono subire le conseguenze della movida notturna. Ad adeguarsi dovrebbe essere prima di tutto chi amministra la città.
Vuoi far vivere un centro storico e trasformarlo da tranquillo a movimentato?
Per prima cosa devi pianificare, prevedendo i possibili bisogni degli esercenti, degli abitanti, dei frequentatori delle serate.
In ogni città turistica si provvede ad emettere ordinanze sul consumo e vendita di alcolici, sul controllo delle emissioni sonore, sul traffico, sull'uso di spazi pubblici.
Non si può incoraggiare una vita notturna senza avere predisposto dei servizi di videosorveglianza o delle presenze della Polizia Locale durante certe attività.
Se tutti dormono i controlli della pattuglia dei Carabinieri (che hanno compiti molto importanti da svolgere) può essere sufficiente, ma se centinaia di persone movimentano un centro storico, e decine di locali svolgono il loro lavoro fino a notte fonda, non ci si può accontentare di promesse di videosorveglianza da attuare in un futuro non meglio definito, o di dichiarazioni sulla carenze organiche di personale della Polizia Locale, che non permettono servizi notturni.

Prevenire è sempre meglio che curare, ma qui siamo in presenza di diverse segnalazioni fatte da tanti abitanti e che sono state trattate da chi doveva intervenire (anche se in ritardo) come delle esagerazioni.
Il problema non sono i turisti o i ragazzi che trascorrono le serate a Tuscania, ma l'assoluta mancanza di predisposizioni che dovevano invece essere messe in atto. E un'Amministrazione che condanna chi fa presenti certe situazioni e che vuole minimizzare fatti inconfutabili, desta dubbi sulla sensibilità e competenza di chi dovrebbe invece provvedere ad un corretto e sereno connubio tra sicurezza e divertimento, tra rispetto ed esigenze.
Il problema è di sensibilità e lungimiranza, oltre che di cultura. Doti queste che chi amministra una città dovrebbe avere!
Olmo
2018-08-07 22:05:19
Le telecamere si se decidono a mettele le mettessero arte perché si no durono mezza giornata
Naui
2018-08-08 16:55:47
Ma non c'è vonno tutte ste parole per descrivere la situazione: so di più quelli che vogliono il casino rispetto a quelli che vogliono in centro storico vivibile. Basta è soltanto una questione di voti.
Gigi Pica
2018-08-08 17:04:28
@Naui: almeno metti un nome decente.
E comunque, esistono delle regole nazionali e dei regolamenti comunali, per cui ognuno NON PUO' FARE COME CAZZO GLI PARE capito..?? La musica non può andare oltre tot decibel e tutti hanno il diritto di vivere un’esistenza decente. La discoteca o la musica scassaorecchie deve andare al Cerro o fuori dell’abitato, Tuscania si sta svuotando
naui
2018-08-09 00:04:30
Ma sto nome dove l'ho preso.
Comunque fanno come gli pare e non si fanno far rispettare le regole per una questione di VOTI. E' tutto mirato a questo e il paese chiaramente sprofonda nel buio. Avoia a di le mannamo via sti romani, cacciameli, via, scio, che vonno...manco nel medioevo avevamo lo stesso pensiero arretrato come è quello attuale. Come si cresce..come si diventa paese turistico.. CHE PENA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Gigi Pica
2018-08-09 00:12:55
Comunque che piaccia o no, i romani e i forestieri in genere, sono stati e lo sono ancora una risorsa per Tuscania, portano soldi e Turismo. Comunque dal centro storico sono fuggiti anche i tuscanesi. Se prima del popolo, residente o forestiero, viene la musica "scassaorecchie", è una scelta che pagheremo nel cors degli anni.
MENDY
2018-08-10 14:52:53
A me sembra che qualcuno abita al pratino fori propio Tuscania ! Non capite neanche che ce gente che ha firmato x il casinò che fanno ? Vorrebbe dire mettere in carta bollata non si spiega ! La gente di notte vuole dormire si deve alzare x andare a lavorare !!!!! Non x sentire il casinò dei figli di papà che gli permettono di comprarsi birre sigarette a rumore poi quando so ubriachi è normale che vanno in tilt ! Allora fuori dalle mure andate a fa casinò dove non ce gente che ci abita ! Non ce propio senso del rispetto ! Il comune non ha mai fatto na mazza altro che telecamere ! Poi gli facevo pagare tutti i danni poi vediamo ! Andate a tabacco vedrete che non fate tardi la sera ! Invece ce chi vi riempie il portafoglio ma ecco il risultato.qui è altrove !certo che il figlio al Papa non gli dice a San Pinocchio ce un casinò ma è logico poi forse è lui il primo ma è stato sempre così ! Ma chi ci crede ! Gigi per favore al GENITORE fagli un blog a parte scrive un libro né possibile ! La paura mia dei tuscanesi è Che hanno visto i fochi ieri sera hanno detto belli tanto ! Ce credo con tutte le contravvenzioni le tasse e cax vari le fanno si !!!PERO"SE SCOPERTO L ALTARINO ASFANTANO LE STRADE PERCHE CI SONO LE ELEZIONI !! LA PRIMA ACQUA SO SALTATE MEZZE STRADE ! A RISPARMIO LE STRADE TE SBUCIARDANO SUBITO.! ECCOLE !
antonella cesetti
2018-08-10 16:42:49
poche parole e più fatti fate quello che dovete fare senza troppe chiacchiere .
MENDY
2018-08-12 11:42:08
Mi sembra che i fatti le dovrebbe fare a chi prende lo stipendio a fine mese x fare il propio lavoro ! Quello che dice di popolo a voce e con tanto di firme CARA SIGNORA mi sembra che nessuno abbia alzato un dito ! adesso passiamo noi in aggiudicato perché abbiamo le palle x affrontare il problema ? Le affronti lei i problemi ! Visto che l amministrazione non ce ,con i suoi soldi però perché così siamo buoni tutti ! Almeno evitiamo le chiacchiere e alle prossime elezioni la faranno prima donna !
MENDY
2018-08-12 16:09:57
Poche parole più fatti ? Scusi Ma chi si riferisce? Non credo a chi sta scaldando la poltrona anche con i nostri soldi ? Qui abbiamo esposto un problema che a quanto pare tale è rimasto ! PROVVEDA LEI SIGNORA A RISOLVERE IL PROBLEMA COSI FINISCONO LE CHIACCHIERE !La ringraziamo anticipatamente !

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu