● - CHIESTO UN CONSIGLIO SULL’IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO - Succede a Tuscania - Toscanella - 2019


Zodiac  
Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

● - CHIESTO UN CONSIGLIO SULL’IMPIANTO DI COMPOSTAGGIO

Pubblicato da in Corriere di Viterbo ·

 
dal Corriere di Viterbo del 11/07/2019
 
L’opposizione ha presentato ieri mattina la richiesta di convocazione urgente del Consiglio comunale con all’ordine del giorno l’imminente apertura di un impianto di compostaggio in località Fontanile delle donne. Impianto autorizzato a ricevere fino a 60 mila tonnellate l’anno di rifiuti “umidi” da trasformare in compost (concime).
 
“Vogliamo conoscere - commenta il capogruppo della minoranza, Regino Brachetti - tutti gli aspetti di questa vicenda secondo noi poco chiara. Ricordo che l’impianto sorge infatti in un’area alluvionabile, si trova inoltre a meno di 150 metri da un fosso e sarà, dal punto di vista idrico, servito tramite l’uso delle autobotti. Da considerare infine che la strada di accesso al sito è molto stretta e pericolosa”.
 
L’opposizione vuole dunque conoscere l’iter amministrativo seguito per il rilascio delle autorizzazioni e in particolare vuole sapere se sono state adottate misure che in qualche modo siano andate a sanare i problemi sollevati. Allo stesso modo, pretende una discussione che coinvolga tutta la cittadinanza.
 
“Finora - aveva detto Brachetti nei giorni scorsi - non mi risulta che siano state mai consultate le associazioni ambientaliste o quelle degli agricoltori. E’ tutto avvenuto senza un dibattito aperto. E’ stata fatta una riunione con alcune associazioni, è vero, ma si trattava di sodalizi per lo più culturali (basti pensare ai portatori della statua della Madonna) poco attrezzati su tematiche di questo tipo”.
 
La minoranza ha anche chiesto di partecipare, in Prefettura, ad eventuali altri tavoli che saranno organizzati dopo quello nel corso del quale Giovanni Bruno ha preteso la sottoscrizione di un protocollo per la legalità. In quell’occasione, l’opposizione non era stata invitata. Da qui la necessità di ulteriori passaggi che diano modo anche alla minoranza di esprime il proprio punto di vista.



9 commenti
Voto medio: 190.0/5
Renato
2019-07-12 15:38:12
Spesso chiediamo un consiglio quando conosciamo già la risposta che ci verrà data ma che non vorremmo avere.
Baldo
2019-07-12 19:49:16
Tanto portano solo l'umido.

Fori porta l'hanno detto : solo l'umido è sicuro !

Siccome noi, come tradizione, in umido ci facciamo il baccalà allora tutto torna.


p.s.
l'unico posto dove potevano fare una centrale di monnezza puzzolente attaccata al paese è qui.
#baldonunsebatte
2019-07-12 21:21:40
Baldo è uno dei pilatri di Toscanella, con un umorismo unico, i miei complimenti per il suo Humor sempre corretto.
Gigipica
2019-07-12 21:27:19
Condivido in pieno il pensiero sul grande BALDO, forse anche lui è una forza portante degli accessi di Toscanella. Ti invito a pranzo... fettuccine fatte in casa e ragù con salcicce e scamorrita giovine... Non puoi rifiutare... Vino..?? Quello de cantina...!!!
#troppimisteri
2019-07-12 21:32:14
Molte cose non sono chiare, questa maggioranza deve essere più trasparente..
Gigipica
2019-07-12 21:39:35
La prossima volta, chi invitiamo al dibattito sul Compostaggio? Anche i Gruppi di Preghiera? Secondo è "vere dignum et justum est" (è cosa buona e giusta)... perché forse non ci resta che pregare....!! Che pena..!!
Baldo
2019-07-12 23:08:47
Povero paese quello che è patria di Baldo (magnaciccia) e del baccalà.


p.s.
come è successo che il paese che ha dato alla patria tanti ed importanti politici poi è diventato il ricettacolo della monnezza anche se umida ?
Imbastaro Giampiero
2019-07-13 08:07:39
Concordo anche io con il commento di Baldo
madmax
2019-07-15 15:10:41
Speriamo che nel consiglio comunale venga fuori anche il nome del primo sindaco che ha dato la prima autorizzazione e di quelli seguenti che l'hanno rinnovata e i nomi della giunta comunale . Come chi ha acconsentito alla nuova gestione della cartiera che ha lasciato una discarica. Non sono sostenitore di questo sindaco ma non no nemmeno l'anello al naso e la sveglia al collo, ora il problema è il suo ma il danno grosso l'ha fatto chi ha dato le prime autorizzazioni .

Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu